Switch: trapela la scheda delle specifiche tecniche della console

14 febbraio 2017 - 17:02

Insieme alle informazioni su account, online e sistema operativo, i documenti per gli sviluppatori trapelati ieri delineano con precisione anche le specifiche tecniche di Switch, cioè la caratteristiche dell’hardware, dal processore passando per i supporti compatibili e la memoria. Tali informazioni fanno comunque riferimento a kit di sviluppo rilasciati la scorsa estate e quindi non necessariamente aggiornati; per questo motivo, per quanto credibili, vanno prese con le pinze perché potrebbero essere cambiate in corso d’opera.

smartworld ha compilato un riassunto delle specifiche tecniche dalla scheda informativa presente nei documenti:

  • Schermo: 6,2″ IPS LCD HD, 1.280 x 720 pixel, multi-point touchscreen (fino a 10)
  • Processore: ARM Cortex-A57 quad core 2GHz 64-bit, L2 cache (2 MB)
  • GPU: NVIDIA 256 CUDA core da 1 GHz, architettura Maxwell, 0,256 TFLOPS
  • Video Output: 60 fps a 1.920 x 1.080 pixel, 30 fps a 3.840 x 2.160 pixel
  • RAM: 4 GB, bandwidth 25,6 GB/s
  • Memoria interna: 32 GB, trasfer rate fino a 400 MB/s
  • Speaker: Stereo, 48 kHz, 16-bit, 7.1 canali
  • Audio Output: massimo 192 kHz, 24-bit, 7.1 canali
  • Connettività: USB 2.0, USB 3.0, Bluetooth 4.0, ethernet (1 gigabit al secondo)

A giudicare dai 512 gigaflop, la potenza della console potrebbe essere circa la metà di quella di una Xbox One; ovviamente architettura e funzionalità sono molto differenti, ergo il confronto deve essere preso con la dovuta cautela. Confermata anche l’uscita video in 4K, con un numero di frame per secondo inferiore rispetto a quello ottenibile in full-HD.

Switch sarà compatibile con schede di memoria di ogni tipo, come già confermato in precedenza.

Rrn8tJC

<

Commenti

  • Capperi il mio cellulare credo sia più performante:D
    Ah la Nintendo difference…..


    • E quanto lo hai pagato?


    • Pochissimo perchè l’ho preso con la 3 a 10€ al mese ma fidati basta molto meno del mio smartphone a quanto leggo :D


    • @Madraum: ti posso dire che lo Shield che ha lo stesso identico chip, è uscito 8 mesi fa e costava 199€.
      Giusto per farti capire il valore di questo hardware.


    • Secondo me è in linea con i prezzi dei tablet con quelle caratteristiche. Se costa di più è per la presenza dei controlli e della doc.


    • @ seth_gecko: si ma non esiste solo il chip, una macchina è composta da diversi componenti e secondo ma sarà altro a far lievitare il prezzo.


    • Lo shield a 199€ ha anche il pad.
      Il monitor è 1080p a differenza di quello switch che è 720p.
      Inoltre puoi collegarci qualsiasi pad USB tipo quello dell’xbox o uno qualsiasi blutooth, ha la porta ethernet e puoi farci lo streaming da pc usandolo un pò come il paddone del WiiU.

      130E per la dock che non è altro che un hub con usb e HDMI mi sembra un pò tanto caro.


    • Quindi Shield è, a conti fatti, la miglior console sul mercato. Quasi quasi disdico il preordine di Switch e prendo ‘sto Shield, tanto non vedo l’ora di giocare alle sue scoppiettanti esclusive


    • Ah vabbè…allora vendiamo hardware simili allo snes a 500€ basta che abbia i giochi in esclusiva nintendo. Va tutto bene. Non cerchiamo di ragionare se è un prezzo giusto oppure più alto del dovuto.


    • Il mio era un commento sarcastico, in ogni caso tanto siamo tutti analisti che da un foglio di specifiche tecniche di un dev kit siamo in grado di affermare categoricamente che 300 euro sono troppi per una console del genere. Io non capisco più ne quello che scrivete ne quello che volete da Nintendo, non va bene niente


    • Sarà il mercato a decidere se il prezzo sia giusto o meno. I singoli consumatori hanno preferenze troppo variegate per poterlo decidere. Per me potrebbe essere alto, per un altro basso, per qualcun altro medio. La differenza si vede in aggregato. Wii aveva un prezzo altissimo per ciò che offriva, eppure è stato sold-out per due anni di fila, con la gente che inseguiva i camion delle consegne per avere una copia in anticipo. 3DS aveva un prezzo alto e nei primi mesi non andava benissimo, ed è poi esploso con il price cut.


    • La percezione di un prezzo è soggettiva, c’è gente che spende volentieri 1000€ per un iphone, mentre io li prendo usati e di generazioni passate come il mio attuale 5c.

      Ma se vogliamo dare un valore il più oggettivo possibile, dobbiamo paragonarlo alla cosa più simile che c’è, in questo caso l’nvidia shield che monta lo stesso chip, mi sembra il paragone più onesto che si possa fare.

      A me lo shield non piace per nulla, e non consiglio a nessuno il suo acquisto.


    • Certo dev hai perfettamente ragione. Trovo comunque la discussione interessante per capire se nintendo ha fatto un po’ la furbetta con il costo di switch visto che io di specifiche tecniche non me ne intendo.

      Ah grazie febo per avermi detto che il tuo precedente commento era sarcastico…non lo avrei mai detto.


    • “nintendo ha fatto un po’ la furbetta”

      Nintendo non è una persona, non può fare la “furbetta”. Nintendo decide il prezzo sulla base di ricerche di mercato e su quanto prevede i consumatori siano disposti a pagare. Ovviamente può sbagliare: come azienda, non è esente da errori di valutazione, anzi. Nel mondo delle console questo succede spesso: è molto più comune che il prezzo cali entro un anno dal lancio che rimanga fisso.

      Il mark-up fissato dalla hardware house non si può conoscere, e nemmeno stimare, dalle specifiche tecniche perché dipende da moltissimi fattori. Per esempio dalle licenze che Nintendo paga ai possessori di brevetti; dai materiali; dal numero di unità presenti in ogni singolo prodotto; e così via.


    • Oh gesù giuseppe e maria…
      Adesso devi fare il pignolo perchè ho detto che nintendo come azienda fa la furbetta…..
      Cmq il senso di quello che volevo dire si capiva perfettamente e non mi interessa farr discussioni inutili.


    • Era una precisazione. Il fulcro del discorso riguarda il fatto che non si può stimare il mark-up di un’azienda a partire dalle specifiche tecniche. Posso essere una proxy, ma in questo caso la console è diversa dal solito per la sua natura ibrida e la presenza di diverse funzionalità (i due Joycon per esempio).


    • Anche la Wii era una console diversa, anche la Wii aveva un hardware datato e puntava tutto sui sensori di movimento. Ci sono molte similitudini.
      Però la Wii fu venduta a un prezzo relativamente basso e vendette un botto anche per questo….


    • Wii era venduta ad un prezzo alto per quello che offriva dal punto di vista tecnologico. Xbox 360 nella versione Core costava “appena” 50 dollari in più.


    • Bisogna capire quanto i Wiimote costassero a Nintendo da produrre, erano un’innovazione mica da poco.
      Il Wii era venduto ad un prezzo alto pe rl’hardware ma non era un prezzo alto in assoluto, e in più avevi un gioco già dentro alla scatola.
      Switch costa tanto sia come hardware (shield costa 199€ uscito 8 mesi fa) sia in termini assoluti, 330€ + vari balzelli sono tanti, perchè se ci aggiungi gioco + SD sfondi le 400cucuzze, Wii con 250€ giocavi già.

      Il paddone faceva aumentare a dismisura il prezzo di WiiU, non credere che sia semplice mandare in streaming e senza lag quello che computava la console.

      Comunque per me Wii aveva un prezzo giusto, WiiU, Switch e 3DS no, infatti WiiU è miseramnete fallito e il 3DS ha iniziato a vendere dopo il taglio di prezzo, vediamo cosa succederà con switch.


    • @Seth_Gecko: lo shield tablet ha il k1 che è molto meno performante del (presunto) X1 che monta switch. E dovrebbe comunque essere diverso pure dall’X1 che monta lo shield TV in quanto custom


  • E’ un Tegra X1 senza la tecnologia big LITTLE (si scrive così) e quindi gli avranno tolto gli altri 4 core ARM Cortex-A53 per il risparmio energetico, che hanno senso su un tablet generico, ma non ne hanno su uno da gioco.

    Nel riportare la scheda nell’articolo hai sbagliato a scrivere, in quanto la potenza della gpu è di 1Tflop e non 0,256, che è lo stesso dato del tergra X1 fonte wikipedia.

    Se è vero sono le stesse cose che dico da 2 mesi, ma fatemi sempre passare per scemo ;)


    • Chi ti ha fatto passare per scemo parlando di specifiche tecniche? Magari con nome utente e link all’articolo così prendo provvedimenti. Altrimenti è vittimismo creato ad hoc.

      Parliamo dell’argomento dell’articolo.


    • Non era rivolto ai soli messaggi con le specifiche tecniche, ma in generale, e li conosci benissimo i post dove hanno detto che dico solo scemenze, e piantala di dire che faccio vittimismo, hai stufato comportatati da moderatore e autosospenditi se vuoi un nome!


    • Attendo nome utente e link dove le persone ti fanno “passare per scemo” riguardo l’argomento in questione, così prendo provvedimenti. Altrimenti sono critiche a vuoto.


    • Ad esempio Febo nell’articolo sull’hands-on di switch?
      Giusto per citarne uno recente dato che non ho voglia di andarmi a rileggere il forum per queste scemenze, per me è morta lì.

      A me non me ne frega nulla di far bannare gli altri utenti, mi basterebbe che chi debba moderare moderi invece che fare flame e prendersela con chi gli sta antipatico e giustificare chi invece gli va dietro ;)


    • Proprio perché voglio evitare accuse inutili, sarei grato che riportassi, anche in privato, ogni qualvolta qualcuno offenda la tua persona. Nel caso di Febo, come dimostrato dalle citazioni da te stesso riportate, l’utente ha dato un giudizio sui commenti, non sulla persona. Nessuno ti ha fatto passare per scemo.

      Inoltre qui si parlava delle specifiche tecniche. Tu scrivi che dicevi queste cose da 2 mesi – chi ti ha fatto passare per scemo quando dicevi queste cose? Puoi anche contattarmi in privato così risolviamo la questione.


    • Come ho già detto, se ad ogni tuo articolo scrivessi che scrivi solo scemenze e che lo fai solo perchè vuoi far comprare alla gente i prodotti nintendo (sott’intendendo che lo fai per qualche fine recondito), sarebbe un complimento o un’offesa?

      Se non lo capisci, è inutile discuterne, sia in pubblico che in privato.

      Ripeto, per me è morta lì, non porto rancore per Flebo e non ho piacere in sazioni nei suoi confronti, mi aspetto solo che i moderatori intervengano quando ci sono uscite del genere e non che le difendano con ridicole giustificazioni.


    • Fatica sprecata, il caro Deveroos è famoso nel coccolare i suoi cari fanboy Nintendo e far scappare chi accenna a una minima legittima critica….


    • Quelle sarebbero critiche alla mia persona, non a quello che scrivo. Febo parlò solo ed esclusivamente dei commenti, giudicando questi, non chi li scriveva. Ergo la tua “fatemi passare sempre per scemo” è una situazione che non esiste – se qualcuno ha offeso la tua persona, segnalamelo che prendo provvedimenti com’è giusto che sia. Se qualcuno ha parlato dei tuoi commenti, posso fare poco perché è lecita la critica, e Febo mi pare sia stato piuttosto tranquillo in questa, a differenza tua che subito ti sei scaldato.

      Ogni ulteriore commento verrà cancellato, passiamo pure oltre.


    • Come volevasi dimostrare Seth, manco fossimo in un reggimento militare mi fa morire :D


    • Ogni tre commenti leggo la frase “siamo in dittatura, regime militare”, peccato che io, nonostante sia moderatore, non abbia mai minacciato nessuno di ban o cose simili e abbia sempre commentato come utente. La storia è sempre la stessa, ci sono i soliti 2/3 utenti che refreshano la home di Wiitalia ogni 3 secondi in attesa di un nuovo succulento articolo su cui scrivere la propria provocazione e aspettare risposte. Tutti possono fare sarcasmo però ogni risposta viene considerata privazione di libertà. Ormai è una tradizione che sulla home di Wiitalia si lancino provocazioni e si nasconda la mano, tanto Febo e Deveroos sono tiranni e non ci lasciano esprimere la nostra opinione. La cosa è veramente seccante, e sinceramente mi sono stancato di scrivere commenti solo per rispondere alle polemiche, quindi scrivete ciò che vi pare, almeno però evitate di tirarmi in ballo per le vostre crociate contro i mulini a vento


    • Febo il mio username è il mio cognome e nome dove mi nasconderei di grazia?


    • Fammi capire, se offendo le tue idee offendo anche la tua persona (e ci siamo e siamo d’accordo), invece se qualcuno offende le mie idee, non offende la mia persona, stai dicendo questo, non so se te ne sei accorto.

      Io non so chi sia stato, ma spesso ci sono censure e alcune risposte spariscono, così’ come ci sono stati ban a gente che criticava il vostro operato o quello di nintendo è stata bannata senza preavvisi o motivazioni valide.
      Non di meno c’è un certo lassismo verso chi elogia nintendo e una certa ostilità verso chi invece fa critiche costruttive, motivate e corroborate da dati e statistiche, quindi non parole al vento.


    • Tralasciando il fatto che non avete capito il mio post, a me non risulta che qualcuno sia mai stato bannato senza preavviso per aver “criticato Nintendo” come dite voi. Oltretutto io non ho mai neanche ammonito un utente quindi stiamo parlando di aria fritta. Comunque hai ragione, commenti come questo: “Capperi il mio cellulare credo sia più performante:D Ah la Nintendo difference…..” sono critiche costruttive, motivate e corroborate da dati e statistiche… Mi viene solo da chiedere se vi divertite, perchè a me pare di si e sfido chiunque a dirmi che quella è una critica costruttiva.


    • Non sarà costruttiva secondo il tuo punto di vista, è comunque un dato di fatto


    • Saranno 10 anni che non leggo “Nintendo difference” tranne che da chi la utilizza come straw-man argument per criticare dei fantomatici fanboy, lol


    • Considerando che tu sei il re dei fanboy la frase mi sembra appropiata.
      Non ricordo una che sia una critica da parte tua riguardo un qualsiasi argomento: non sei nemmeno riuscito ad ammettere il flop del WiiU anzi…..postavi argomentazioni che quasi lo facevano passare come un successo clamoroso:D


    • Si chiamano memoria selettiva e distorsione da conferma.


    • Sento rumore di graffi sugli specchi deveroos…..occhio…..


  • Speravo in qualcosa che si avvicinasse di più a xboxone.


  • La domanda a questo punto è “si possono far girare i giochi terze parti current gen?”


    • Si ciao sogna…..ma sono settimane che diciamo che lo Switch va preso solo per i First Party ma come già citato ci fanno passare per scemi…..


    • Vediamo, al momento qualcosa uscirà (come per wiiu comunque) però sono piuttosto fiducioso. Spero che gli 80 giochi terze parti previsti non siano solo indie ma anche qualche produzione di un certo spessore. Come dicevo anche nell’altra notizia c’è chi vede le cose in maniera negativa e chi positiva però al momento si sa davvero poco di questa console. L’unica cosa certa è che si può giocare sia in casa che fuori casa con gli stessi giochi.


    • Dipende. Per esempio, Dragon Quest XI uscirà su PS4 e su Switch, grazie alla scalabilità del motore grafico su cui gira. Forse perderà qualcosa ma il gioco sarà comunque multi con una console current-gen. Stesso può valere per giochi sportivi et similia.


    • Ma dragon quest XI esce in europa?


    • Nintendo in un’intervista (mi pare Miyamoto ma posso sbagliarmi) ha detto che per convertire un gioco su switch un team medio ha bisogno di 1 anno di tempo.
      Ovviamente non vale se lo sviluppo procede in parallelo con le altre piattaforme.
      Tutto questo è aggravato dal fatto che switch monta un hardware di 1 generazione indietro e che in più, a differenza delle altre console, usa hardware e tecnologie proprietarie nvidia invece di quelle AMD.

      Quindi, è possibile far girare giochi 3° parti? Certamente sì, ma bisogna vedere se per le SH ne varrà la pena convertire i giochi visto la mole di lavoro che occorre.
      Discorso diverso per giochi solo per switch che non soino multipiattarma, e saranno sviluppati da subito e senza troppi problemi con le tecnologie nvidia, ma siamo seri, quanti c een sono stati per WiiU che non erano Nintendo o sue 2° party?


    • Non è confermato, ma perché non dovrebbe uscire?

      Tra l’altro, l’uscita di molti giochi terze parti dipende anche dagli accordi con le hardware house e le potenzialità di vendite. Per dire, PS4 ha molti giochi esclusivi non perché Xbox One non riesca a farli girare ma perché in Giappone vende di più e ha un certo pubblico. Se Switch dovesse sfondare in Giappone, per dire, potremmo anche vedere giochi AAA da quel territorio, anche se dovesse significare avere dei compromessi.


    • Alla fine dipende sempre da chi produce il software, se vogliono impegnarsi su switch avremo i giochi buoni se no avremo solo i first come per WiiU. Spero le terze parti non si comporteranno male facendo uscire per switch giochi vecchi o fatti male se no sono cavoli amari.


  • Specifiche copiate pari pari dai vecchi rumor di digital foundry e in più sbagliate visto che sul sito ufficiale nintendo riporta come output video massimo i 1080p. Quindi false, è più credibile il rumor dei cinesi che dice che monta un A72 come processore che questo


    • I documenti sono veri, confermati da sviluppatori e addetti ai lavori, e contenenti così tante informazioni precise che è difficile siano taroccate. Però si riferiscono a devkit di luglio, quindi forse non aggiornati.


    • Anche su questo sito https://www.reddit.com/r/NintendoSwitch/comments/5ea9uo/rumor_someone_who_producing_switch_at_foxconn_is/ un dipendente di foxconn ha dato i dati esatti dei joycon e della loro batteria, ma non per questo possiamo credere che tutto quello riportato dal dipendente foxconn sia vero. Come non possiamo fare affidamento su questi rumor poichè le specifiche ufficiali sul sito di nintendo riportano solo output a 1080p e non a 4k. Ormai manca poco basta aspettare il 4 marzo e qualcuno smontandola dirà tutto quello che c’è da sapere sull’hardware


    • In questo caso, a trapelare sono i documenti per gli sviluppatori di Switch. Non sono rumor di persone su internet – sono i documenti veri e propri che Nintendo invia agli sviluppatori. Ovvio, possono essere dei falsi, ma per ora si può affermare che ciò sia quasi impossibile. Per dire, all’interno vi sono elementi che sono emersi da analisi successive di video riguardanti Switch; oltre ad essere stati confermati da sviluppatori, ed essere documenti con una mole di informazioni non indifferente.


    • Anche il dipendente Foxconn ha dato l’esatto amperaggio della batteria dei joycon così come la disposizione dei tasti sui joycon. Non ci vuole nulla ha creare un finto documento come quello è farlo trapelare. Poi l’output video in 4k è impossibile che ci sia visto che è confermato come massimo i 1080p. Poi queste specifiche sono uguali a quelle di qualche mese fa riportate da digital foundry. Basta metterle insieme e farle trapelare e il gioco è fatto.


    • Non è proprio la stessa cosa, comunque i documenti sono ritenuti attendibili, come confermato da alcuni sviluppatori (che hanno i devkit di Switch).


  • D’altronde hanno fatto vedere Skyrim mica R.Evil 7 eh….


    • RE 7 anche su PC gira molto meglio su VGA AMD (perchè porting da console e non implementa a forza roba nvidia), e questo fa pensare che non sarà mai convertito su switch.


    • mmmh, strano…. io nel mio pc ho una GTX 1080 (quindi nvidia) e il gioco gira da dio in 4K nativo. Detto ciò, RE7 posso decidere di giocarlo su pc o su PS4 (io lo gioco su pc perché su una 1080 gira in 4k con una resa nettamente migliore di quella che ho sulla PS4 pro)…. cosa me ne faccio su switch? per avere una terza alternativa? su switch voglio i giochi che non posso avere su PC o PS4.


    • Tranquillo che pacman girerà sicuramente bene :D


    • Beh, tra tanti giochi di questa generazione e Pacman scelgo sicuramente Pacman. Non a caso pacman rimane nella storia quando tanti giochi di questa generazione cadranno nel dimenticatoio già tra un anno o due.


    • Allora bloom blox :D
      Vedrai faranno un remake hd così impazziranno su metractic :D


    • Comunque non so se ve ne siete accorti la state denigrando dicendo “ah, che schifo, dovrebbe essere al massimo 1TFlops, il mio cellulare è più performante, girerà solo pacman”…. vi siete accorti vero che PS4 ha 1.86TFLOPS e Xbox one 1.23TFLOPS? quindi se fosse vero che ha 1TFlops il divario che c’è rispetto alla Xbox one sarebbe inferiore a quello che c’è tra quest’ultima e PS4. mmmmh, però all’annuncio di Xbox one non ho sentito nessuno dire “1,2 TFLOPS??? che schifo, il mio cellulare va di più”. Senza contare che i giochi che il qui presente Risso elogiava molto su PS3 quanti TFLOPS richiedevano?? se Xbox one ha 1.23TFLOPS ed è più potente di PS3 mi verrebbe da dire che PS3 aveva meno di 1TFLOPS. Quindi ad anni di distanza posso rinfacciare a Risso che la PS3 va meno del mio cellulare e che sicuramente faceva girare benissimo solo pacman :-)


    • Boom Blox 85% (io non dimentico)


    • Ti pensi Momo?! c’ha scassato la minchia con Uncharted e poi vien fuori che avrebbe potuto giocarci anche con il cellulare… senza contare tutte le remastered che son uscite in questa generazione che secondo tale logica sarebbero remastered di giochi per cellulare… e noi stiamo qua a lagnarsi


    • Ma il termine “minchia” l’hai imparato all’asilo quest’anno? Vergogna, domani porta i tuoi genitori. :D
      Peccato solo che ai tempi di ps3 i cellulari non erano certo performanti come adesso e di certo la Wii che tu elogiavi giusto pacman faceva girare.
      Ma d’altronde cosa aspettarsi da uno che riesce a baccagliare la tipa del 118 che viene a soccorrerlo dopo una caduta in moto?
      Genio :D


    • ahahahah Risso è stato colpito ed affondato. Ormai ti conosco troppo bene, basta l’evidenza di qualche numero per mandarti in crisi, a quel punto non sai più cosa rispondere e cerchi di arrampicarti da qualche parte (e per fortuna che non ti ho chiesto quale sarebbe questo fantomatico smartphone con prestazioni da 1TFlops… ammesso che tu sappia di cosa stiamo parlando… altrimenti rischiavi l’accensione del ring of death).
      P.s. noto anche una vena di invidia per le conquiste altrui, hai provato con qualche sito di dating o cose del genere?


    • Wow, gli anni passati nella grotta ti hanno reso un vero lord…..delicatissimo :D
      Sai, farmi dare lezioni di numeri da un ingegnere gestionale che si e no porterà il sandwich al suo capo non è proprio cosa….
      Riguardo ai siti da te proposti, beh ne ho trovati di interessanti soprattutto uno in cui la protagonista scala una parete: la conosci per caso? :D


    • Hahahah, evidentemente in azienda hai un ingegnere gestionale (chissà, magari hai tentato anche te ingegneria ma è evidente che Analisi 1 è troppo oltre le tue possibilità e quindi ti disturba) sopra di te e la cosa ti brucia… Io fortunatamente non ho superiori. Lascia stare i siti con le ragazze che scalano, non vanno con i ragazzi meno forti di loro… Prova con i siti dove fanno ginnastica per anziani.


  • è un portatile davvero ottimo, top di gamma considerando tutto quello che offre. come home è meglio del salto tra GC e Wii, ma non un salto generazionale. Calcolando il pacchetto completo offerto, tra console stra-slim, dock, joycon è davvero una buona offerta, anche se avrei cmque inserito 1.2 Switch nel pacchetto base per promuovere le interfacce di gioco e offrire un valore percepito più alto. Cmque è l’hw migliore che N sforna dai tempi del GC, senza ombra di dubbio. Anche i commenti dei dev giapponesi (che immagino qui nessuno abbia commentato…ovviamente, visto che erano positivi) su come siano rimasti sorpresi di sapere che il prezzo era soltanto 29kYen con tutto quello che è stato inserito, già lo confermavano.


    • Dai disillusion, siamo al punto di “oste com’è il vino?”
      Io sono d’accordo con te che come portatiole sia ottima e l’ho detto più volte, ma va a sostituire il WiiU e non il 3DS che resta in commercio ancora per qualche tempo, era logico o almeno da parte mia lo era aspettarsi qualcosa di più sul lato home, anche perchè non a tutti interessa giocarci in mobilità, quindi qualcosa di più equilibrato sarebbe stato meglio.


    • C’è anche da dire che, evidentemente, volendo lasciarla ibrida, questo era il compromesso migliore, bilanciando costi di produzione, durata della batteria, latenza e così via.


    • Per me che la userei prettamente home no, per chi la userà principalmente come portatile sì, con un ibrido bisogna fare dei compromessi, ma come dicevano l’altro giorno su Fast & Loud: ” La Amphicar è un autoveicolo che va anche in acqua, e per fare ciò è sia una pessima auto che una pessima barca”.

      Lo ripeto, io avrei messo meno hardware sul tablet e una vga aggiuntiva nella dock in modo da avere il meglio nei 2 mondi, perchè ora hai un hardware sovrapotenziato nel portatile e che infatti gira a frequenze più basse, e uno sottodimensionato quando la usi attaccata alla tv.


    • Infatti Switch è indirizzato a:
      - chi vuole una home coi giochi di Nintendo ma non ha acquistato un Wii U;
      - chi vuole una console portatile.

      Chi vuole una home alla pari di XB1 e PS4 è già coperto nel mercato.


    • Però chi ha WiiU se l’è preso in quel posto, se voglio i giochi nuovi nintendo mi devo comprare un’altra macchina che in uso home non mi da nulla di più, e che girerebbero senza troppi problemi anche sulla vecchia.


    • Io non gioco molto in portatile ma mi capita spesso di stare via da casa per qualche settimana e poter continuare con i giochi che ho iniziato su una console anche lontano dal luogo dove tengo la console fissa è una buona cosa.
      Inoltre si parla tanto di prezzo alto per le specifiche ecc… però nessuno ha ancora calcolato che il prezzo sommato di una console fissa e di una portatile è maggiore del costo di switch quindi è come avere due console al prezzo di una.


    • Chi ha preso Wii U è stato fregato; succede nel mondo dell’elettronica di consumo, io comprai un Dreamcast e rimasi fregato (3 anni sul mercato); ho persino comprato PS Vita! Nel momento in cui acquisti una console lo fai perché ha giochi che ti piacciono; se c’è un rimorso di acquisto la prossima volta aspetti.


  • Switch ha un hardware da tablet di medio livello. Il vantaggio rispetto al tablet di medio livello, ma anche rispetto ad un top di gamma, è il sistema di ventilazione.
    Nessun tablet, se si escludono i surface o quelli dotati di processori più potenti, è dotato di sistema di dissipazione attiva.
    Questo dovrebbe permettere al soc di girare alla massima frequenza in modo costante, quindi senza throttling, che è lo spettro di tutti i dispositivi portatili oggi in commercio.
    L’assenza dei 4 core per il risparmio energetico potrebbe essere anch’essa dovuta ad una progettazione orientata alla dissipazione termica del silicio.
    Per quanto mi riguarda questo switch non è da buttare, ma non è neanche da prendere al lancio.
    Il neo più evidente è secondo me la ram: qualcosa in più non avrebbe guastato (anche se effettivamente la ram consuma abbastanza energia..)
    Io rimango alla finestra per il momento e osservo. Nel frattempo magari mi compro una radeon rx480 per dare una botta di vita al mio pc e godermi qualche titolo li sopra :)


  • Io ho un telefono che monta l’ultima versione di android, ottima grafica e buona durata della batteria…a vederlo pare quasi un iPhone o samsung…però…pur facendo le stesse cose dei suoi parenti…mi è costato 70€. E’ giusto il prezzo quindi di Apple e Samsung?? E’ giusto il prezzo del mio VkWorld?? Chi può dirlo?! Pensate davvero che solo i componenti di un prodotto determino il costo?? Dipende molto anche dal sistema di produzione, se ne costruisci uno ad hoc, realizzi componenti che fino ad allora non esistevano, caratteristiche nuove a cui nessuno aveva lavorato…ecco che con il costo delle ricerche, delle prove, della costruzione di nuovi strumenti per creare nuovi prodotti, il prezzo sale. Io ho un telefono che costa poco perché non è altro che un assemblamento di tecnologia non proprietaria che è a disposizione di qualunque impresa. iPhone ha i prezzi alti perché fa continue ricerche per inventarsi cose nuove. Switch sicuramente a loro non costa 300€ (prezzo in gran parte del mondo) ma mettiamo costerà 220 se han solo fatto un ricarico del 40%. L’hd rumble e la riuscita dell’home portatile di sicuro sono i costi maggiori. Non hanno altre forme di introito e non possono attingere da altre ricerche per altri loro prodotti come magari può fare la Play e Xbox…eppure loro vendono sempre a prezzi spropositati e quando ci sono tagli di prezzo son talmente alti che non si capisce se vendono in perdita o se han preso in giro prima.. Se cmq vi pare alto, aspettate Natale o i black friday ;)


  • Se c’è una cosa che la console war tra psvita e 3ds ci ha dimostrato è che è sempre la console più potente ad avere i giochi migliori ed a vendere di più.
    Ah no aspetta, forse ho sbagliato esempio…


  • Io faccio parte di quegli utenti che prenderanno Switch al lancio per godermi una nuova consolle Nintendo e nuovi giochi. Per la potenza bruta ho un buon PC. Se poi il prezzo calerà per scarse vendite farò mea culpa come con il 3DS, ma non mi sento di considerare Switch obsoleta in partenza e quindi ci scommetto! :)


  • Seth_Gecko, lo shield (che ho anch’io) costa 199 euro ma il pad è optional e costa 70 euro (strano che questo non lo dici); inoltre la fattura non è certo ottima dato che è abbastanza scricchiolosa e si sente che sono andati un po’ a risparmi sui materiali. altra cosa che STRANAMENTE NON DICI che lo shield non ha 4 GB di ram ma bensì solo 2 e inoltre monta la GPU Tegra K1 Kepler a 192 core, CPU ARM Cortex-A15 CPU Quad-Core a 2,2 GHz (qui invece si parla di ARM Cortex-A57 quad core a 256 cuda core. Insomma hai voluto fare il saputello sullo shield ma non ti sei neanche preso la briga di leggerti le specifiche tecniche di quella macchina o ti saresti accorto che sono parecchio inferiori ;-) .
    Oltre a ciò, per giocarci in modalità devi portarti dietro anche il pad (dato che non ha i controller staccabili come lo switch quindi ho ti porti il pad o usi i controlli touch che son indecenti) e trovare un punto d’appoggio (dato che in mano o tieni il pad o il tablet, non hai i controlli agganciati al tablet come lo switch che ti permette d’usarla come una classica console portatile; quindi in realtà puoi usare lo shield solo in modalità “tavolo”) quindi ti sarebbe utile la cover (anch’essa optional) utile per far star in piedi il tablet (dato che non ha un piedistallo). Oltre a ciò i giochi sono i classici giochi android i quali per lo più (salvo qualche accezione come Dragon Quest VIII ad esempio) sonon poco profondi e ciò ovviamente è dovuto ad un altro limite hardware, ovvero la memoria: per switch i giochi saranno nelle gamecard quindi possono tranquillamente pesare 8-10GB, ma per shield? avere un gioco da 8-10GB vuol dire portar via una buona fetta della memoria del tablet obbligandoti a comprare microSD enormi. Morale della favola, per avere lo shield con il pad devi spendere 199 + 70 = 269 euro più un’altra quindicina di euro per la cover ce permette di tenerlo in piedi e arrivi a 284 euro (inoltre in confezione non c’è il cavo per collegarlo alla tv che va comprato a parte quindi arrivi sui 294 euro) per avere un tablet molto meno potente (vedi specifiche su processore e ram che ti ho citato sopra), che non legge gamecard, con una qualità costruttiva e materiali decisamente inferiori e che necessita di portarsi dietro un pad e trovare una base d’appoggio per giocare in mobilità…. fatti un po’ i tuoi conti.


  • Visto che qua sembrano tutti economisti, lancio un argomento di discussione: da cosa dipende il prezzo? Non solo dalla componentistica, ma anche dal processo produttivo, dal mercato dell’ azienda e da un milione di altre cose. Nintendo fa SOLO console, altre ditte come quelle di tablet, smartphone o console concorrenti hanno dei mercati paralleli attraverso i quali riescono ad abbassare i costi. Qui dovete guardare l’ unicità di un prodotto come la Switch: quello che fa la Switch non lo fa nessun altro prodotto sul mercato. Se guardi al numeretto del processore…hai sbagliato pianeta, ti sei iscritto al campionato sbagliato o peggio ancora non capisci quello che hai di fronte!


    • Il prezzo di un prodotto è sicuramente influenzato dai costi di produzione; più sono alti, più il prezzo è, in media, alto. Poi ci sono altri fattori più difficilmente quantificabili: la reputazione del brand (Apple può permettersi di fare prezzi alti perché ha un marchio solido); la differenziazione con i prodotti della concorrenza (Sony e Microsoft battagliano sul prezzo perché vendono prodotti tutto sommato poco differenziati; Switch è in un certo senso unica, o così Nintendo la vuole proporre); la presentazione del prodotto (Switch uscirà comunque con due Joycon, che sono di fatto apparecchi separati, più la Dock, più lo schermo, etc.); e così via.

      Tra l’altro, se Switch dovesse calare di prezzo nel primo anno sarebbe comunque la norma e non l’eccezione. I prodotti di elettronica di consumo calano sempre di prezzo entro un anno o 18 mesi dal lancio; curiosamente, eccezioni sono state Wii e Wii U.


  • Anzitutto dal punto di vista economico sono stati riportati tante informazioni corrette su come su come può formarsi il prezzo di un prodotto e quali variabili possano incidere nella sua determinazione. Detto ciò, e questa è una mia opinione personale, a tutti quelli che hanno parlato di Nintendo accostando il concetto di volere una console più potente e hanno disquisito su quanto dal punto di vista hardware ci sia di meglio, vorrei dire che hanno capito ben poco della “filosofia” che sta dietro al brand Nintendo, aspettarsi una console che fosse una simil-copia di Xbox e PS era un’assurdità, sinceramente preferisco una console come quella presentata che è molto dinamica e innovativa piuttosto che il solito parallelepipedo pieno di potenza ma che è sempre la stessa solfa. Io da fan Nintendo la penso così, forse ho torto, forse no, i fatti ci diranno come staranno le cose.


  • Deveroos ma accetti che vengano scritte parolacce??? Metti almeno il bollino rosso per i bimbi :D


  • Ho un messaggio per i moderatori di WiiItalia.

    Ho 23 anni e conosco il vostro sito dai tempi della Wii, che è stata la mia prima (e ad oggi unica) console Nintendo (nonché la seconda ed ultima in assoluto dopo la psOne dell’infanzia). Sono un videogiocatore “a tempo perso”, in vita mia ho completato meno di una quindicina di giochi, la maggior parte dei quali piccoli indie con una durata inferiore alle 8 ore. Eccezioni tra questi, Super Mario Galaxy 1 e 2 e The Legend Of Zelda Skyward Sword, che ho impiegato quasi un anno a testa per completare al 100% e che amato moltissimo. Da questi tre giochi è nato il mio interesse per Nintendo, interesse al di là del Wii Sport che mi aveva spinto a prendere Wii, e, conseguentemente, il mio interesse per il vostro sito.
    Dopo questo preambolo per darvi un’idea di chi vi scrive, dopo tanti anni trascorsi scorrendo le vostre news (e sperando che Nintendo tornasse a propormi qualcosa che m’interessasse come ai tempi del Wii, cosa che con Wii U non è accaduto), ma senza mai lasciare un commento, oggi ho deciso di prendermi la briga di loggarmi e scrivervi questo papiro per arrivare alla domanda:

    “Cosa sta succedendo a questo sito?”

    Ricordo i tempi d’oro della Wii, quando c’erano interessanti recensioni fatte dagli utenti dei vari giochi, giochi come Galaxy, Zelda, Metroid, ecc. e tutti, tanti, discutevano civilmente, i più entusiasti con i più delusi, i soddisfatti e chi sperava qualcosa in più. Io leggevo volentieri quei commenti, quelle recensioni. Ma adesso, ora come ora, forse a causa dei tempi buoi di Wii U che magari hanno allontanato tanti utenti, che senso ha una sezione commenti in cui, DATI ALLA MANO, commentano sempre 4/5 persone che DICONO SEMPRE LE STESSE COSE? Una comunità in cui ci sono solo A, B, e C e dove ognuno di questi ha un ruolo e un tono sempre costante e invariabile nel tempo, secondo cui o fa tutto schifo o è tutto meraviglioso, che senso ha di esistere? Dov’è lo scambio di opinioni? Se il numero di utenti attivi non è sufficiente per controbilanciare l’attività spropositata di questi soggetti, perché non disabilitare completamente i commenti magari nella speranza che l’interesse verso gli argomenti trattati dal sito aumenti (magari con il lancio di Switch? Chissà) si possa tornare a ristabilire una community sana?

    A voi.


    • sai… sono nella tua stessa condizione… da anni tutti i giorni entro su wiitalia… sono un semplice appassionato di videogames e niente di più…
      Anche io rimango colpito dai commenti, in quel che dice gengis a mio avviso c’è del vero… Si respira un’aria da… sindrome da chiuso?
      ogni volta pare una c***o di gara a chi è più bravo, o a chi contesta di più, poi ci sono le alleanze, i fastidi, i rancori… bah


    • appoggio in pieno, tant’è che mi limito a leggere gli articoli. se voglio leggere i commenti prendo i pop corn. Qualche volta da qualche amico mi sono state anche linkate pagine qui di wiitalia dove ci sono flame war nei commenti ecc. Mi han fatto ridere ma ci sono rimasto anche un po’ male, per via che è un sito che seguo spesso. Io personalmente mi sono sentito a volte scoraggiato dal commentare, per paura di incappare in una lotta a chi sa di più, o alla esemplare correzione plateale per aver scritto qualcosa di leggermente inesatto o non essere abbastanza informato per poter comunque esprimere un opinione. Non è un’aria buona. Sfiducia i nuovi, tagliandogli le gambe al primo commento un po’ inesatto o da inesperto, e fa un po’ ritirare i più vecchi come me che sono gia più di 4 anni su sto sito…


    • A me dispiace leggere queste cose. Non la penso come voi ma se volete dare un aria di novità perché non commentate più spesso? A me farebbe piacere leggere le vostre opinioni


    • si, anche io vi dico che se vi dispiace la situazione potete “dare una mano” iniziando a commentare più spesso, anche nella sezione forum magari, così ripartono le conversazioni e date uno stimolo in più al sito.


    • @ Gengis, Devil, Visual: salve, ragazzi. Preciso che questo commento non è scritto in qualità di redattore di Wiitalia, ma come semplice utente/lettore/persona-che-cerca-di-scrivere-cose-sensate.
      Ovviamente, non posso che essere dispiaciuto per le vostre parole. L’obiettivo di una comunità non è certo quello di far sentire a disagio chi vi partecipa e, non posso nasconderlo, anche a me è capitato di notare comportamenti che non si confanno allo spirito di questo sito.
      Mi sono a volte imbattuto in discussioni che tali non erano, giacché somigliavano a veri e propri duelli (se non battaglie 2-3 vs 1). A volte ho persino assistito quasi a delle aggressioni “verbali”, a mio parere, di uno squallore unico (e qui mi riferisco in particolare ad una delle due parti). Forse (e sottolineo forse) sono persino pronto ad ammettere che a volte queste discussioni sono state tirate per le lunghe ed esasperate anche da chi credo fortemente sia dalla parte della ragione.
      Capisco bene che in queste condizioni alcuni possano sentirsi scoraggiati nell’inserirsi nel campo di batt… Ehm, volevo dire, nella discussione, però sono altrettanto convinto che una soluzione ci sia eccome.
      Mi è capitato più e più volte (e qui torno un attimo redattore) di scrivere notizie, annunci od informazioni di sorta, investire con mio sommo piacere minuti ed ore del mio tempo per poi vedere il contatore dei commenti infilzarmi costantemente col suo ZERO spaccato. Premettendo che ognuno è liberissimo di scrivere o meno le sue impressioni e che magari semplicemente una notizia non è poi così interessante, devo però ammettere che non è sempre facile vedersi snobbate decine di news per poi vedere odiatori attaccarsi al minimo appiglio per creare semplice polemica (e in questa categoria non includo chi invece argomenta il suo disappunto con pacatezza e propensione al dialogo).
      Gensis ha utilizzato un’espressione giustissima: “community sana”. Mi pare ovvio che il sogno di molti (non posso giurare per il “tutti”) sia avere un clima pacifico in cui poter conversare con leggerezza se si vuole essere leggeri, tecnicamente se si vuole essere tecnici. Ma vi chiedo, qual è il miglior modo per attutire un grido assordante se non quello che ci siano tante altre persone che decidono di parlare? E’ chiaro che nel più completo silenzio un urlo faccia rumore (e anche paura), ma proprio per questo TUTTA la comunità deve partecipare. Badate, non sto dicendo di prevaricare gli altri facendo più chiasso o zittendo chi la pensa diversamente. Sto dicendo che se tutti si aprono un po’ di più, diventa decisamente più facile trovare qualcuno con cui poter scambiare due chiacchiere. Come ha detto bene Flare, abbiamo anche un forum per accogliere qualsiasi voce.
      Da parte mia, vi posso promettere che mi impegnerò ancora di più per farvi sentire un po’ più a casa. Però, in cambio, mi piacerebbe che ognuno di voi, ogni tanto, venisse un po’ più spesso a bussare alla nostra porta.

      Sperando di rivedervi presto su questi lidi, mi scuso per il pippone mostruosamente lungo XD
      Marco


  • Nei commenti ho letto una valanga d’inesattezze. Io stesso possiedo uno Shield K1 e al suo prezzo (200 €) comprendeva esclusivamente il tablet, niente pad, dock o alimentatore, nulla di nulla! La versione che includeva anche pad e alimentatore era il vecchio Shield Tablet (e non il K1) che costava il doppio. Inoltre il K1 (così come il Shield Tablet originale) montano chip set Tegra K1 e non il Tegra X1 equipaggiato sulle Shield TV. Quindi paragonare questi due prodotti è semplicemente iniquo.


    • Le informazioni sono state riportate in maniera incompleta e quando sono state precisate l’utente in questione è sparito.


  • Lascia un commento

    Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.

    Effettua il login per commentare