*/ ?> Recensione di Dragon Quest 8: l’odissea del re maledetto (3DS) [Pagina 2] - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Dragon Quest 8: l’odissea del re maledetto: la recensione

jmvno9lap9fjngsd5e4q

Square-Enix ha anche deciso di sfruttare il portatile a due schermi per arricchire l’esperienza di gioco classicamente intesa anche dal punto di vista “social” e della longevità (già di per sé in realtà molto più che solida): StreetPass infatti è reso disponibile per scambiare oggetti e mostri con altri videogiocatori (anche se ammettiamo che questa possibilità in occidente non è particolarmente sfruttata, viste sia le dimensioni geografiche che la percentuale di penetrazione del 3DS presso la popolazione, senza dimenticarne le abitudini di spostamento); più interessante forse invece l’inclusione tramite SpotPass di contenuti aggiuntivi. Tra questi, in particolar modo saltano all’occhio due veri e propri capitoli, incentrati l’uno sull’infanzia del protagonista e l’altro sul passato del malvagio mago antagonista, ma anche il dungeon con boss aggiuntivo: i nuovi contenuti mantengono il livello qualitativo del resto del canovaccio e anche sul versante della giocabilità proseguono sulla falsariga del resto dell’avventura, inserendosi quindi in maniera non invasiva ma elegante, come se fossero sempre stati parte del contesto del gioco. Apprezzati, quindi, e benvenuti, seppur non necessari per arricchire un titolo di per sé già senza dubbio notevole.

Il quadro che si presenta, sostanzialmente, è quello di una versione altrettanto ricca ma ulteriormente rimpolpata rispetto all’originale, fornendo senza dubbio motivazioni sufficienti a provare il titolo sia a chi lo avesse già goduto nell’ormai lontano 2005, sia soprattutto a chi ancora dovesse conoscerlo da zero. Una direzione artistica classica ma piacevole, seppur forse non perfettamente idonea allo schermo del 3DS; un comparto tecnico spremuto in maniera ottimale, pur rinunciando all’effetto stereoscopico; una giocabilità al contempo classica e rimpianta al giorno d’oggi, leggermente tarata per ritmi di gioco più rapidi; una longevità sorprendente soprattutto per la capacità di mantenere attenta la voglia di esplorare e combattere da parte del giocatore molto a lungo: tutto in Dragon quest 8 – L’Odissea del Re Maledetto si fa apprezzare, compresi i sottotitoli in italiano sul valido doppiaggio inglese.

8.5
Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Dragon Quest 8: trailer di lancio italiano - Wii Italia

  2. Rispondi

    [...] Il titolo seppe conquistare i cuori di milioni di giocatori in tutto il mondo e anche l’edizione per Nintendo 3DS si appresta a confermare la qualità del titolo, come potete vedere anche dalla nostra recensione. [...]


  3. Pingback: Dragon Quest 8: trailer di lancio italiano – Cloudcontent.today

  4. Rispondi

    [...] Il titolo seppe conquistare i cuori di milioni di giocatori in tutto il mondo e anche l’edizione per Nintendo 3DS si appresta a confermare la qualità del titolo, come potete vedere anche dalla nostra recensione. [...]



Potrebbe interessarti anche...