*/ ?> Recensione di Super Mario Maker 3DS (3DS) [Pagina 2] - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Super Mario Maker 3DS: la recensione

mario-maker-art-1

Il comparto tecnico si comporta egregiamente anche su Nintendo 3DS: i diversi stili di gioco, d’altronde, sono addirittura forse più adatti al portatile di quanto lo fossero su Wii U (dove solo lo stile NEW Mario sfruttava a fondo il senso di modernità dato dagli asset in alta definizione) e il senso di nostalgia vedendo i layer estetici degli albori del franchise sul portatile a due schermo è davvero molto forte. Anche la manovrabilità del nostro personaggio regge bene l’urto del passaggio da analogico o croce direzionale del GamePad a CirclePad e croce della console più piccola di casa Nintendo. Frame rate, tempi di caricamento e comparto sonoro completano un quadro tecnico senza dubbio all’altezza della situazione e mai, all’interno dell’esperienza di gioco, si avvertono costrizioni dovute all’hardware di riferimento, anche paragonandola a quella già vissuta su home console (seppur, ovviamente, le dimensioni dello schermo e del pennino del GamePad finiscono per offrire una sensazione migliore di comodità di intervento e lettura di quanto visto su Nintendo 3DS). Possibilmente, consigliamo di sperimentare il gioco in questione su un New Nintendo 3DS XL, poichè il vantaggio delle dimensioni dell’immagine e la conseguente comodità di “scrittura e disegno” creativo ne possono trarre senza dubbio vantaggio.

Il lato più dolente della produzione in versione portatile è riferito ai limiti strutturali del comparto online supportato dal 3DS: cerchiamo di sgombrare subito il campo da dubbi polemici piuttosto sterili, però: grazie alla patch messa a disposizione da Nintendo anche per le copie offerte ai recensori, e che crediamo rispecchierà la situazione del day one per i normali acquirenti, la componente online è comunque disponibile, seppur non variegata e ricca come su Wii U, e accanto ai numerosi contenuti già presenti anche in modalità single player offline costituisce un quadro contenutistico più che soddisfacente. Ovviamente, è possibile salvare le proprie creazioni e giocarle come e quando si vuole; è possibile passarle ad altri utenti, scambiandosi i livelli creati reciprocamente, in modalità wireless locale; sono a disposizione diversi livelli di Sfida per divertirsi in ambito platform che, se superati, arrivano a nostra disposizione come basi per la creazione di nuovi livelli. Ma non è tutto: i numerosissimi livelli già creati dalla community tramite la versione Wii U saranno scaricabili e affrontabili liberamente, mettendo a disposizione dei nuovi acquirenti letteralmente milioni di quadri tramite i quali sbizzarrirsi e, presumibilmente, saziarsi di Mario 2D per parecchio tempo. Quello che manca, che non è poco anche se come detto non può né deve essere preso a esempio negativo per giudicare l’interezza della produzione, è la possibilità di scambiarsi liberamente i livelli creati in questa versione portatile tramite internet: una manchevolezza che va a ridimensionare la portata del gioco, assieme come detto a una interfaccia necessariamente inferiore per via delle dimensioni ridotte, rispetto a quello Wii U.

supermariomaker_anteprima3DS-01

La produzione in questione conferma la qualità del titolo originario per home console, adattandone con grande cura interfaccia e giocabilità, sfruttando adeguatamente anche se non fino in fondo le diverse possibilità offerte dall’hardware di riferimento e arricchendo ulteriormente la già ampia disponibilità di software di qualità per i possessori del due schermi Nintendo. Le principali pecche riguardano una dimensione necessariamente ridotta della “tavolozza” a disposizione rispetto a quanto visto con il GamePad che, data la natura del gioco, incidono parzialmente sul nostro giudizio e, soprattutto, una struttura online deficitaria rispetto a uno dei cardini del concetto di base, cioè quello della libera condivisione dei contenuti generati dagli utenti. Nel suo insieme, però, Super Mario Maker per 3DS supera di gran lunga la sufficienza, ponendosi come un prodotto di qualità capace di riempire uno dei pochi vuoti rimasti nella libreria della console che, seppur ricca di platform 2D, ancora non aveva avuto a disposizione un titolo così ricco basato sulla creatività pura della community.

VOTO: 7.5 

7.5
I commenti sono disattivati per quest'articolo

Potrebbe interessarti anche...