Star Fox in pericolo?

Star-Fox-Zero-Main-Logo

Secondo l’account Twitter dell’analista di mercato ZHugeEX, Star Fox Zero potrebbe essere l’ultimo episodio della serie. Il gioco in esclusiva per Wii U, nonostante (pare) uno sviluppo di un anno e mezzo con alle spalle un team di 130 persone (nato dalla collaborazione tra Platinum Games e Nintendo) ad oggi non è riuscito a vendere più di 500 mila copie nel mondo.

Senza dubbio la forza del brand non è più quella di un tempo e l’essere in esclusiva per una console da casa di scarso appeal commerciale (purtroppo!) come il Wii U non ha aiutato. Riuscirà Fox a rinascere a maggior fortuna, magari su Nintendo NX?

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    Intanto questo è un analista, non è che quello che dica sia un dato di fatto. Non dico che non possa aver ragione, però… 500 mila copie secondo me non sono poi così poche, considerando la basa installata di WiiU e il fatto che questo genere di giochi era già di nicchia all’uscita di Assault (se non prima) ed è andato calando anche di più negli anni. E credo pure poco che il team fosse composto da 130 persone considerando che mi pare d’aver capito che a Mario 3D World ci hanno lavorato meno di 100 persone. Io non credo che Nintendo avesse su questo titolo chissà quali speranze (insomma, non credo sperasse di vendere poi tanto di più).


    • Rispondi

      Il punto è che ci sono serie che prima o poi finiscono perché non hanno più appeal presso il pubblico. Ora, non dico che Nintendo sia senza colpe, visto che questo gioco sarebbe dovuto uscire un anno, quando Wii U aveva il traino di Splatoon, con un po’ più di pubblicità, ma Star Fox non vende bene da almeno 20 anni, anche con episodi di buon livello. A volte bisogna andare avanti e capire che non tutto dura all’infinito.


    • Rispondi

      Ma su questo concordo (anche se non vorrei certo che la serie finisca). Il punto è proprio che se smetteranno, secondo me, non sarà colpa di questo capitolo e di quante vendite abbia fatto come dice l’analista, ma proprio perché ormai è questo genere di giochi a non interessare più come un tempo (poi per carità, avrebbe venduto sicuramente di più se fatto meglio/lanciato in un altro periodo, ma non sarebbe bastato questo). Se proprio vorranno, proveranno a rinnovare la formula (e non intendo solo per i controlli) con un eventuale nuovo capitolo e se dovesse floppare anche quello, allora sì che non ne faranno più.


  2. Rispondi

    Speriamo! A me è piaciuto…


  3. Rispondi

    Credo che rinnovando la formula potrebbe anche tirare avanti. Fire emblem per esempio era sull’orlo del baratro e adesso è diventata una serie di punta (anche se personalmente trovo il cambiamento aberrante ma è una mia opinione).


  4. Rispondi

    Mi aspettavo un risultato del genere…..Nintendo stessa lo ha trattato come un progetto di serie B, anzi ancora peggio sacrificato come risposta ai finanziatori….. già Nintendo sapeva che era un investimento a perdere.


  5. Rispondi

    L unico capitolo che nn ho finito, proprio i controlli mi fanno arrabbiare, poi dal primo starfox in hd mi aspettavo tutta un altra cosa anche tecnicamente e per la trama…per me il Miya ha proprio toppato, doveva essere un ritorno potente, super grafica, super storia, l online, insomma, un ****o di blockbuster andava più che bene…invece è proprio un giochino ino ino…povero fox…


  6. Rispondi

    Non dovevano affidarsi ai Platinum.
    Avevano e hanno tutt’ora troppa roba per le mani, hanno rinviato diversi titoli più volte e quello che hanno fatto uscire in tempo era a malapena sufficiente.
    Se facevano tutto internamente, con uscita posticipata, probabilmente era la cosa migliore.
    Poi si, Star Fox sicuramente non tira più come una volta a causa delle sue “rare” uscite.

    p.s. credo comunque anche io che 500k copie su Wii U non siano affatto male, tutto sommato.


    • Rispondi

      Il problema è che è costato un mucchio a Nintendo, quindi quelle copie non sono moltissime (il remake per 3DS ha sfiorato il milione, per dire).


  7. Rispondi

    Ho sempre avuto l’impressione che questo gioco sia stato preparato con poca cura. Un progetto tappa buchi che, se devo essere onesto, potrebbe benissimo essere confuso con un giochino per smartphones. Ovviamente si tratta di mere suggestioni personali, tuttavia io l’ho trovato e lo trovo tutt’ora inguardabile, con un gameplay talmente semplicistico da sembrare nullo e con una direzione artistica degna di un gioco di serie B.
    Si può certamente affermare che le cattive vendite siano ormai un tallone d’Achille della serie in sé ma di certo capitoli come questo NON aiutano ad invertire la rotta.


Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...