1,5 milioni di Pokémon su Virtual Console ed oltre 35 milioni di amiibo venduti

Nonostante i profitti in calo durante l’anno fiscale 2015, Nintendo può ritenersi soddisfatta sulla partecipazione dei possessori delle sue console, specialmente sul versante digitale (con ricavi in netto aumento) e su quello dei giocattoli interattivi.

Pokémon su VC

In appena un mese dal lancio (i dati si riferiscono al periodo che finisce il 31 marzo 2016), la prima generazione di Pokémon su Virtual Console del 3DS ha venduto 1 milione e mezzo di copie nel mondo, diventando il gioco per eShop più venduto in quel breve lasso di tempo. Se in Occidente sono state rilasciate le versioni Blu, Rossa e Gialla, in Giappone ha fatto capolino anche la versione Verde, originariamente uscita insieme alla Rossa nel 1996 (la versione Blu uscì più tardi, ed inizialmente in versione limitata). Questo risultato dimostra da un lato la forza del franchise e dall’altro il potere della nostalgia su cui la Virtual Console fa leva.

Per quanto riguarda invece il settore dei giocattoli interattivi, Nintendo ha distribuito ben 24,7 milioni di amiibo da aprile 2015 a marzo 2016, che si vanno ad aggiungere agli oltre 10 milioni dell’anno precedente, per oltre 35 milioni di prezzi. A questi dati, si aggiungono i 28,9 milioni di carte amiibo, dedicate alla serie Animal Crossing e compatibili con Animal Crossing: Happy Home Designer. Tra gli amiibo più popolari usciti nel 2015, si ricordano lo Yoshi di lana che ha accompagnato il lancio di Yoshi’s Woolly World e le nuove serie di Super Smash Bros.

amiibo

Fonte: Nintendo (Pokémon e amiibo)