L’anno di NX è iniziato

theyearofnxwisiy

Da oggi 1° aprile 2016 è ufficialmente iniziato il nuovo anno fiscale di Nintendo, quello che, anche a detta degli stessi esponenti della casa di Kyoto, avrà come protagonista la nuova console per videogiochi denominata “NX”.

Di questo nuovo apparecchio ancora non si sa praticamente nulla, tanto che rischierà di passare alla storia come il device dedicato al gaming con il tasso di anticipazioni reali più basso di sempre e, probabilmente, con l’intervallo più breve tra l’annuncio ufficiale e il rilascio sugli scaffali dei negozi. Mentre noi appassionati friggiamo sulla graticola dell’hype più misterioso, Nintendo non si è ancora sbottonata su nessun aspetto concreto di questo prodotto, da loro stessi ormai anticipato nel lontano marzo dello scorso anno, in concomitanza con l’annuncio della partnership mobile con DeNA. Quando potremmo quindi venire a scoprire qualcosa su Nintendo NX? Facciamo un po’ il punto della situazione.

Nintendo-NX-controller-1-625x365Appare ormai scontato il rilascio dell’hardware (qualunque esso sia: portatile? Home? Entrambi?) nel corso del 2016, pertanto un appuntamento assolutamente imprescindibile sembra essere l‘E3 di Los Angeles. La più grande fiera di settore, da sempre al centro dei più importanti annunci, si terrà dal 14 al 16 di giugno. Ancora non sappiamo se la casa di Kyoto sarà presente “fisicamente” con una vera e propria conferenza (mentre sono già prenotati ben tre stand all’interno dell’area espositiva), o se preferiranno proseguire sulla strada del Digital Event, ma seguendo la tradizione possiamo aspettarci comunque un momento di condivisione importante per la mattinata (americana) del giorno d’apertura delle porte della fiera stessa. Segnate quindi il 14 giugno (ore 18:00 italiane?) sulla vostra agenda!

Ma prima dell’evento in questione potrebbero trapelare comunque i primi dettagli in merito al nuovo hardware. Tra il 27 e il 28 di aprile, infatti, è previsto il rilascio dei dati finanziari dell’azienda per lo scorso anno fiscale, seguito dal consueto incontro con gli azionisti. In questa sede sicuramente non avremo una vera e propria presentazione dell’articolo, ma già in passato in occasioni come questa sono trapelate, in maniera sia ufficiosa che ufficiale, diverse notizie di rilievo. L’annuncio di titoli come Pandora’s Tower per Wii, ad esempio, o periodi di rilascio indicativi di prodotti significativi (Q4 2016 per il lancio della console, ad esempio?), soprattutto se legati a particolari conseguenze di bilancio (investimenti R&D o di Marketing per il lancio dell’hardware che vadano a impattare sui costi, piuttosto che forecast di unità distribuite capaci di impattare positivamente invece gli introiti e via dicendo).

Accanto a questi due momenti, Wiitalia sarebbe anche pronta a scommettere su un Nintendo Direct focalizzato presumibilmente su date precise, costi dettagliati e nuovi titoli in arrivo per la console attorno al mese di settembre. Di certo non sarebbe la prima volta e la ferma volontà del nuovo presidente Kimishima di mantenere viva la tradizione dei Direct si sposerebbe alla perfezione con un evento digitale previsto per l’inizio dell’autunno. Ricordiamo ad esempio il Direct del settembre 2012, a poche settimane dall’arrivo sul mercato, che per molti, Wiitalia compresa, fu ben al di sopra della conferenza E3 dello stesso anno.

2935396-pokemon_go_plusIl 2016 però sarà un anno (fiscale soprattutto) ricco anche di altri argomenti di interesse per la casa di Kyoto. Ricordiamo infatti che, dopo il lancio di Miitomo, già capace di raggiungere ben 3 milioni di download in pochi giorni di presenza sul mercato, Nintendo dovrebbe rilasciare altri 4 titoli per smartphone entro la fine del marzo 2017. Almeno uno di questi titoli, per altro, conterrà al suo interno una delle IP più importanti del loro portafoglio prodotti, per cui anche gli appassionati più tradizionali difficilmente riusciranno ad ignorare questo nuovo approccio al gaming da parte di Miyamoto & Co. Sarà Mario? Oppure un card game di Fire Emblem? O ancora una raccolta di Minigiochi di WarioWare? Ancora non lo sappiamo, ma di certo la curiosità c’è, nonostante l’avversione potenziale verso il gaming mobile. Il tutto senza dimenticare Pokemon Go, in arrivo entro la fine dell’anno solare e che, seppur al di fuori della partnership a lungo termine con DeNA, rischia di diventare il progetto più riuscito tra tutti.

In ultima analisi, non possiamo dimenticare i software già confermati per Nintendo 3DS e Wii U: tra questi, infatti, si annoverano progetti importanti, capaci di mettere in campo alcune tra le IP più forti dell’azienda, senza sottovalutare possibili nuove sorprese anche su questo versante (noi ipotizziamo ad esempio che verrà quantomeno confermato l’episodio mancante di Inazuma Eleven per 3DS qui in Europa). Tra questi citiamo ad esempio Pokemon Sole/Luna, Fire Emblem Fates e Monster Hunter Generations per il portatile, ma anche Star Fox Zero, Tokyo Mirage Session e Paper Mario Color Splash per Wii U. E ovviamente Zelda U…che se anche dovesse vedere lo sviluppo parallelo per Nintendo NX, quasi certamente verrà comunque rilasciato anche per l’attuale console da casa nel corso di quest’anno.

legend-of-zelda-wii-u

Restate quindi sintonizzati, cari amici appassionati di Nintendo, perchè Wiitalia sarà pronta ad accompagnarvi passo passo alla scoperta di tutte le elettrizzanti novità in arrivo quest’anno per voi!