Zero Escape 3: 28 giugno in Europa (solo su 3DS eShop)

Era lo scorso luglio quando veniva annunciato ufficialmente il terzo capitolo di una delle serie più tensive mai approdate su console Nintendo. Nel corso dei mesi sono state rivelate sempre più informazioni, come il titolo dell’episodio, fino alle pagine pubblicate poco tempo fa su Famitsu, con la presentazione dei personaggi e i primi dettagli sulla trama. Ebbene, è ora giunta una data d’uscita ufficiale: Zero Escape 3 uscirà su 3DS eShop il 28 giugno. Purtroppo, a differenza di quanto avverrà in Giappone e USA, il gioco giungerà da noi solamente in formato digitale, sempre grazie alla distribuzione da parte di Aksys.

Zero Escape.

A differenza dei primi due capitoli, dove le sessioni di lettura componevano gran parte del gioco stesso, questa vota gli sviluppatori hanno deciso di far grande uso di cutscene, con tutti i dialoghi doppiati. Tecnicamente è possibile completare il gioco senza dover nemmeno leggere una riga di dialogo. Per i puristi, oltre all’audio in inglese, è previsto anche l’originale in giapponese (ovviamente con i sottotitoli).

[SPOILER ALERT!] Sebbene non ci sia nulla di sconvolgentemente rivelatore, è bene precisare che le informazioni che seguono potrebbero rivelare alcuni dettagli della trama e del gameplay. Seppure sia roba da poco, non dite che non vi avevamo avvertiti…

Dal sito Kotaku si scoprono inoltre tante nuove info, come gli elementi base del nuovo nonary game. I nove protagonisti sono divisi in tre gruppi, ognuno recluso in una specifica area dell’edificio in cui sono imprigionati. Le varie fasi vedranno l’alternarsi dei partecipanti secondo le regole dettate da Zero: il bracciale-orologio inseparabile dal polso di ogni concorrente si attiva ogni 90 minuti, inoculando un veleno che provoca stordimento e perdita di memoria. Il giocatore deve scegliere ogni volta un nuovo frammento da completare, ma solamente dopo esserne arrivato alla fine può scoprire dove va a collocarsi nell’albero delle decisioni. Dunque, non si può mai sapere a priori quale zona della timeline si stia vivendo, con il risultato che è possibile scoprire prima gli effetti e poi la causa di un determinato risultato (insomma, il solito mind twist tipico della serie).

Zero Escape

E ad aggiungere un nuovo elemento potenzialmente interessante è il caso. Un membro dello staff di Kotaku ha provato una demo che vede protagonisti uno dei tre gruppi. Phi è rinchiusa dentro ad un inceneritore, Sigma è ammanettato ad una sedia, mentre Diana ha a disposizione una pistola ne cui tamburo sono presenti tre proiettili, mentre gli altri tre fori ne sono sprovvisti. Diana deve decidere se azionare il grilletto contro Sigma: se decide di non fare nulla nei 3 minuti a disposizione, l’inceneritore si avvierà portando Phi a morte certa; altrimenti, il congegno si blocca. Tuttavia c’è comunque il 50% di possibilità che la pistola spari un colpo fatale per Sigma. L’aspetto più interessante è che, avendo provato la demo due volte, si è potuto constatare che il calcolo delle probabilità è reale: una volta si sono salvati tutti e tre, mentre l’altra il colpito è andato purtroppo a buon fine.

E per concludere questo nuovo approfondimento, eccovi l’a dir poco inquietante trailer che non fa presagire nulla di buono per i nove malcapitati.