Fire Emblem Fates: 20 maggio in Italia con edizione speciale

EUSPEC

Fire Emblem Fates arriverà in Italia il 20 maggio prossimo. Ad annunciarlo l’ultimo Direct di ieri. Il gioco sarà disponibile oltre che nella doppia versione di base, anche tramite un’edizione limitata che offrirà una quantità di contenuti davvero invidiabile.

Nell’edizione speciale, infatti, troverete tutte e tre le versioni del gioco (Birthright, Conquest e Revelations) su unica cartuccia, lo steelbook, l’artbook e un doppio poster. Non ci resta che attendere impazienti l’arrivo del gioco per ore e ore di puro divertimento.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    madoo quante cose belle su 3DS mamma mia.
    mio sena dubbio, anche se credo che andrò di versione singola liscia…!


  2. Rispondi

    Se qualcuno mi spiega il perchè nel 3DS FEF non c’è il gioco, mi fa un favore, perchè davvero mi sembra demenziale questa cosa.


    • Rispondi

      Perché chi comprerebbe quella versione della console non ha problemi a sborsare 10 euro in più per il gioco (differenza rispetto ad un’ipotetica versione con il gioco incluso) e quindi i margini di guadagno sono maggiori.


    • Rispondi

      Quindi stai dicendo che è un “raggiro” per farti spendere di più?


    • Rispondi

      Raggiro? Mica Nintendo dice che il gioco è incluso nella confezione. Chi acquista quella console evidentemente la vuole al punto di spendere i soldi che spende per acquistarla. Si chiama libero mercato.


    • Rispondi

      Raggiro, trucchetto, espediente usa un pò il temine che vuoi.
      Ovviamente che il gioco non è incluso te lo dicono in 2 righe a fine video, onestà intellettuale ;)


    • Rispondi

      Nessun raggiro o trucchetto: il video mostra la console (difatti il video si chiama New 3DS XL Special Edition e non parla di bundle o del gioco stesso), e viene comunicato che il gioco non c’è; l’informazione è anche presente sulla scatola, come nei precedenti.


    • Rispondi

      Lo hai detto te che è un espediente per raschiare 10E in più, e poi vieni a fare le pulci a quello che scrivo io?


    • Rispondi

      No.

      Tu scrivi che è una “truffa”. Non è una truffa perché è ben specificato che il gioco non è all’interno. E’ una strategia commerciale per massimizzare i profitti. Se per te questa è una “truffa” allora lo è anche, che ne so, vendere separatamente i posti per i bagagli in un viaggio aereo, oppure vendere un rasoio senza ricarica.

      Il libero mercato permette alle aziende di massimizzare il profitto sfruttando la disponibilità dei consumatori – ed ai consumatori di NON comprare se non sono interessati. Nessuno obbliga alcuno. Il resto sono chiacchiere da bar.


    • Rispondi

      Una cosa può essere legale, ma essere moralmente una truffa o una laidata.
      Se per un cavillo burocratico potessi uccidere una persona, non sarei comunque un assassino?

      E’ chiaro che è una mossa atta solo a spillare altri quattrini, e sperare che qualcuno resti fregato pensando che ci sia il gioco dentro, possono farlo legalmente, sì, ma fa schifo e da Nintendo non mi aspetto questi mezzucci da mariuoli.

      Poi per aumentare la confusione nell’utente meno smaliziato, il giorno dopo fanno uscire un bundle col gioco dentro, dai su, sembra fatto apposta per fare confusione, certo, quando si va a comprare bisognerebbe sempre leggere sul retro delle confezioni, ma una ditta serie non dovrebbe cercare di raggirarci facendo elva sulla nostra pigrizia o ignoranza.


    • Rispondi

      Sul retro? Ma se è scritto davanti in rosso. Non si tratta di truffa (la parola ha un significato ben preciso, non sarà Seth_Gecko a cambiarlo dall’oggi al domani) ma di strategia commerciale. Il consumatore deve informarsi quando compra qualcosa altrimenti è in colpa. Tra l’altro, oltre all’avviso sulla scatola e sul prodotto stesso (il gioco non è mai presente sulla scatola, come negli altri bundle), il prezzo è un altro segnale.

      In realtà, ora che ci penso bene, la ragione dietro la strategia non è spillare soldi in più a chi è disposto a pagare per avere la console. Anche perché i bundle di Nintendo con i giochi costano come console + gioco (a meno di quelli fatti più avanti nel ciclo vitale del gioco stesso), quindi comprando la console ed il gioco separati si spenderebbe uguale. La ragione è che FE Fates esce in tre edizioni diverse: Conquista, Retaggio e quella che contiene entrambe; facendo uscire il New 3DS XL senza gioco, permette al consumatore di scegliere poi quale edizione del gioco prendere – difficile, infatti, per un bundle comunque limitato fare tre edizioni, rischiando così di alienare il consumatore non facendogli trovare l’edizione che vuole nel negozio di fiducia.

      Soprassiedo poi sull’esempio dell’assassinio.


    • Rispondi

      Io soprassiedo sempre sui tuoi esempi che dire che sono campati in aria è un complimento ;)

      Senza contare che quello che dici tu, deve sempre essere interpretato, mentre tu, perchè ti conviene, prendi sempre alla lettera quella che scrivono gli altri, e non capisci, ma è chiaro che non vuoi farlo, che se una parola è scritta tra virgolette, un motivo ci sarà, conosci la grammatica italiana e del perchè una parola viene scritta tra virgolette?
      Un aiutino, non è per moda come scrivere le K al posto di chi.
      Dopo una veloce ricerca su internet:
      “– per mettere in evidenza una parola con un significato particolare, spesso figurato o ironico;”
      E ancora: “Che non bisogna prendere il significato “normale” della parola.”
      Capisci ora che se si scrive un termine tra virgolette ha una valenza diversa e che non puoi fare pistolotti del genere perchè vuol dire di essere in malafede o voler far polemiche gratuite e fuori luogo?

      La difficoltà di mettere un codice dentro alla confezione? E’ una cribbio di edizione speciale, è fatta per i feticisti di quel gioco, cosa credi che un fanatico di FE si prende solo 1 versione o vorrà il pacchetto completo?
      Conn queste uscite prendi in giro non solo me, ma anche l’intelligenza di chi legge questo sito!

      Guardando il video, se c’è scritto sul davanti che non c’è il gioco, è scritto in piccolo nel riquadro bianco, e dico se, perchè non riesco a leggere quello che c’è scritto, altre scritte non ne vedo, e quella in rosso credo si riferisca solo all’alimentatore, ONESTA come cosa, neanche nelle pubblicità dei mutui ci sono scritte così piccole XD


    • Rispondi

      Si spera che il pacchetto reale della console sia più grande di quello che puoi vedere nel video, no? In negozio, si leggerà bene (è scritto in rosso) che il gioco non è incluso (e lo stesso nei siti dove l’edizione sarà venduta).

      Poiché i bundle di Nintendo al lancio di un gioco costano come gioco + console, quale sarebbe allora il motivo di non mettere il gioco nella confezione? Tra l’altro tu proponi come idea obbligare il consumatore a comprare un bundle con l’edizione completa del gioco, quindi a spendere il massimo prezzo per il gioco (l’edizione con entrambe le versioni costa ovviamente di più rispetto l’edizione con solo una versione) – insomma, arrampicarsi sugli specchi non è mai stato così deliberato.

      Ti freghi poi da solo dicendo che la console è dedicata ai feticisti del gioco – i feticisti del gioco sanno che nella confezione il gioco non è incluso: sanno vita morte e miracolo del gioco e dei prodotti relativi.


    • Rispondi

      Infatti sono stato io a dire che, e cito testualmente: “Perché chi comprerebbe quella versione della console non ha problemi a sborsare 10 euro in più per il gioco (differenza rispetto ad un’ipotetica versione con il gioco incluso) e quindi i margini di guadagno sono maggiori.”

      E qui non ci sono virgolette o interpretazioni che tengono, hai detto che l’hanno fatto solo ed esclusivamente per spillare 10E in più all’utenza, e io ti do ragione, solo che per darmi torto, rinneghi quello che hai scritto tu 5 minuti prima.
      L’unica differenza è che a te questo comprtamento sta bene, a me no e lo reputo non serio da parte di Nintendo, come non mi piacque quando non mise il caricabatterie con la console.

      Certo che questa versione è fatta per i fanatici di FE, ma questo non vuol dire che un utente non esperto non la possa trovare gradevole e quindi restarci male una volta aperta la scatola.

      A me non piacciono queste cose, ho sempre apprezzato Nintendo per la sua serietà e moralità, ma vedo che ultimamente si sta allineando agli altri, vai tranquillo che non andavano in rovina se mettevano il gioco nella confezione (bastava farlo pagare e magari farti uno sconto se volevi le altre versioni), quando presi il bundle del Game Cube di Mario Sunshine, c’era dentro il gioco e in più ti regalavano la memory card, questi sono bundle o cose oneste.


    • Rispondi

      Ed infatti ho ritrattato la mia tesi iniziale perché poi mi sono ricordato che i bundle con i giochi al lancio in realtà costavano come console + gioco separati, ergo la tesi dei 10 euro in più non ha senso. La vera ragione è quella di permettere ai consumatori di scegliere poi quale versione prendere, evitando di creare tre versioni del bundle e quindi problemi di scelta e distribuzione – la tua soluzione sarebbe quella di creare ancora più confusione e limitare la scelta obbligando il consumatore a comprare per forza entrambe le versioni.

      Parlare di onestà quando si tratta di compagnie commerciali comunque fa ridere – Nintendo si allinea agli altri né più né meno come gli altri si allineano a Nintendo; vogliamo ricordare il GBA non retro-illuminato, i porting da sempre venduti a prezzo pieno (iniziarono su SNES, pensa un po’ te), le due versioni dei giochi da comprare entrambe per avere tutti i contenuti (Pokémon docet), le espansioni create dopo che la console fosse uscita – ogni tanto sarebbe d’uopo togliere gli occhiali rosa della nostalgia.


    • Rispondi

      Ah beh, se hai ritrattato di che stiamo discutendo?
      Io dicevo che avevi ragione se il perchè di questo bundle era spillare 10E in più alla gente, ma viusto che hai ritrattato, non ha più senso disuterne.

      Nintendo è sempre stata più onesta, che poi qualche mossa poco bella la avessero infilata qua e la negli anni ci stà, ma almeno non ci stava ammorbando con la truffa dei DLC e dei season pass, che casi a parte tipo Mario Kart sono vere e proprie truffe legalizzate, vendere a parte pezzi di gioco tagliati e a volte pure già presenti sul disco (vedi Capcom).
      Parli di prezzi, ma i giochi Nintendo costano ben meno delle 70E che ti chiedono le altre console, ed hanno pure una tenuta migliore sull’usato, se rivendi 1 gioco ps4 non ti danno nulla, uno Nintendo vale sempre i suoi soldi, io preferisco così e non la reputo una truffa.


  3. Rispondi

    Avete gia’ visto se da qualche parte si puo’ prenotare l’edizione speciale?


    • Rispondi

      Ho dato uno sguardo in 2-3 store ma ancora niente.
      Gamestop e Amazon non hanno neanche aggiornato la data di uscita.


  4. Rispondi

    Edizione speciale mia ovviamente :)

    Quanti soldi che se ne andranno… è bastato un Direct. :\


  5. Rispondi

    si sa per caso il prezzo?


  6. Pingback: Fire Emblem Fates è già il capitolo della serie più venduto di sempre - Wii Italia

Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...