Nintendo brevetta uno schermo touch “a forma libera”

article_post_width_free

Nintendo è instancabile con i suoi brevetti: questa volta è il turno di un patent che possiamo far risalire come intenzione già al 2014 (come anticipato da questo rumor che voleva in atto una collaborazione tra Nintendo e Sharp). Trattasi nello specifico di un patent che vorrebbe unire come interfaccia utente per un possibile controller o per una console portatile tasti e leve fisici con uno schermo tattile del tutto nuovo e rivoluzionario.

La nuova tecnologia, infatti, potrebbe fornire schermi touch “senza forma”, o meglio, con forme adattabili a vincoli nettamente inferiori a quelli attuali, senza perdere nè qualità di definizione, nè tantomeno efficacia di input. nati con in mente i cruscotti delle auto, Nintendo vorrebbe adattare questi nuovi schermi alle sue console, per fornire, apparentemente, una maggiore e più vasta superficie di tocco, adattabile via software alle diverse esigenze di gioco.

Sperando che i tasti e le leve analogiche continuino comunque ad essere presenti, le possibilità di adattabilità dell’interfaccia a molteplici situazioni di genere (dai platform ai giochi di ruolo, come illustrato dal Patent stesso), sembrano davvero interessanti!

2977831-new22977738-new