*/ ?> Disney Infinity 3.0 – Speciale “Il Risveglio della Forza!” - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Disney Infinity 3.0 – Speciale “Il Risveglio della Forza!”

TFA_Personaggi

Il più grande evento cinematografico degli ultimi anni ha esordito nelle sale mondiali pochi giorni fa e, ovviamente, il fenomeno commerciale orchestrato da Disney/Lucas non poteva non toccare anche il mondo dei videogiochi: con il progetto Infinity 3.0 dedicato all’universo di Star Wars, infatti, ecco arrivare puntuale il rilascio in contemporanea alla pellicola del playset dell’avventura dedicato alle gesta del nuovo episodio della saga spaziale più famosa di sempre. Eccoci quindi pronti a partire dal pianeta Jakku verso nuove emozionanti avventure in salsa Guerre Stellari.

Il playset è strutturato come gli altri di Infinity, con il “portale” d’ingresso al nuovo mondo e due personaggi: in questo caso, trattasi di Finn e della giovane ma combattiva Rey. Le vicende si svolgono a partire dal pianeta Jakku e ricalcano quelle del film, ma rispetto alle precedenti espansioni si nota un maggiore distacco dalle scene cinematografiche, forse a causa dell’estrema segretezza che Disney e Lucas hanno voluto mantenere su alcuni aspetti (narrativi ed estetici) della pellicola, anche nei confronti di altri settori interni di produzione, come raccontato proprio dagli stessi sviluppatori. Freschi di visione del settimo episodio, infatti, siamo rimasti un po’ spaesati da alcuni cambiamenti, piacevoli laddove vanno ad inserire un pizzico di novità allo svolgersi degli eventi, deludenti laddove paiano più tagli che variazioni sul tema. Nel complesso, però, la possibilità di poter vivere “in prima persona” nei panni dei nuovi eroi, o cattivi, appena conosciuti al cinema si conferma essere uno dei punti di forza maggiori dell’intero progetto Infinity di Disney Interactive.

TFA_KyloReyI personaggi disponibili nel pack di base dell’espansione trovano il nostro apprezzamento sia per la vicinanza al film che per la differenziazione nel sistema di combattimento che li caratterizza: se l’uno predilige gli attacchi laser a distanza, l’altra spadroneggia nel corpo a corpo con il suo bastone; differenziazione che poi, tramite il semplice ma apprezzabile albero delle abilità, può acuirsi ulteriormente, in modo che ciascuno possa cercare il suo stile di lotta preferito, senza dimenticare come l’alternanza forzata tra i due (dovuta a un livello di difficoltà non così piatto come in passato) riesca a offrire un minimo di varietà al ritmo di gioco. Un ritmo arricchito, come da prassi per il terzo capitolo del videogioco, sia da minigiochi occasionali che da sessioni di volo arcade piuttosto semplici ma altrettanto godibili.

TFA_Rey_CombatGodibile risulta anche il mondo di gioco che, seppur afflitto da tempi di caricamento non ottimali e piccoli e sporadici cali di framerate, conferma il passo in avanti operato dal team di sviluppo in termini di varietà e ricchezza ambientale. Gli scenari dei vari pianeti offrono una discreta alternanza di ambienti desertici, rigogliosi piuttosto che ghiacciati; gli effetti di superficie degli specchi d’acqua oppure di alcuni scorci ambientali al tramonto non mancano di cura e dettaglio e l’onnipresente direzione stilistica “alla Pixar”, marchio di fabbrica di tutta l’operazione Infinity, regge bene anche sotto il marchio Star Wars con alcuni personaggi (Kylo Ren mascherato su tutti) a spiccare per eleganza artistica. Un mondo, quello del Risveglio della Forza in salta Infinity, che carezza l’occhio rimandando agli scenari della pellicola reinterpretandoli con una chiave particolare, ricca d’effetto.

TFA_Kylo_Solo

Kylo Ren, come detto, emerge con maestria in termini estetici nel contesto sopra descritto, ma anche sotto il profilo ludico risulta convincente. Da notare come per il terzo episodio gli sviluppatori abbiano abbandonato molti dei vincoli strutturali che affliggevano i passati capitoli in termini di utilizzo in-game dei diversi pupazzi, arrivando non solo a permettere l’uso dei personaggi dei primi sei episodi della saga all’interno del racconto del settimo film, ma addirittura presentando evidenti storture e forzature narrative. Ad esempio, è possibile impersonare il cattivo di turno per completare missioni affidate al gruppo degli eroi, come nel caso appunto di Kylo Ren, disponibile non solo nella Scatola dei Giochi, ma anche e soprattutto nell’avventura primaria del playset. Seppur la cosa possa far storcere il naso in termini puramente logici, va sottolineato come la libertà di interpretazione dei panni di vari personaggi di cui si possiede la statuetta è alla base del divertimento del prodotto toys-to-life, motivo per cui accogliamo con benevolenza la possibilità di sciabolare a destra e a manca la spettacolare spada laser rossa di Kylo.

Il Risveglio della Forza è il playset più “emozionante” della saga di Star Wars disponibile per Disney Infinity 3.0, grazie alla freschezza cinematografica delle vicende e dei personaggi che lo animano. Il sistema di combattimento variegato, una cura del level design più che sufficiente e l’enorme libertà interpretativa data dagli ormai numerosi personaggi di Guerre Stellari disponibili sul mercato rendono l’offerta davvero interessante per gli appassionati del franchise di Lucas.


Potrebbe interessarti anche...