*/ ?> Recensione di Chibi Robo: Zip Lash! (3DS) [Pagina 2] - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Chibi Robo: Zip Lash!: la recensione

amiibo_ChibiRobo

Una delle caratteristiche primarie del prodotto, infatti, è la presa di corrente che da sempre caratterizza Robo: in questa occasione la sua funzione più importante sarà legata alla possibilità di interazione ambientale, sia esplorativa che di combattimento. Con la spina infatti potremo afferrare piattaforme lontane per farci trasportare su diversi livelli di gioco, colpire e distruggere altre parti del quadro, nonché attaccare i nemici scagliando loro contro il nostro “lazo”. Lungo i livelli, la nostra energia continuerà a scendere e, qualora dovessimo scaricarci, apparirà il Game Over: anche in questo caso, ecco la nostra fidata spinotta accorrere in nostro aiuto: grazie ad essa, infatti, potremo ricaricare la nostra batteria presso alcune prese “a muro” debitamente sparse lungo il livello, attingendo alla riserva della nostra astronave. Curioso notare come questo “serbatoio elettrico” non sia infinito, ma debba essere caricato a sua volta, convertendo in energia i rifiuti che Chibi Robo potrà raccogliere durante le fasi esplorative.

3DS_ChibiRobo_scrn08Le abilità di distruzione e di ancoraggio della spina, la diversità degli ambienti rispetto ad altri platform Nintendo, la tematica costante dell’elettricità da non sprecare e dei watt da recuperare, nonché quella ecologica dei rifiuti da raccogliere, i boss ispirati a livelli estetico e ludico, la mascotte senza dubbio carismatica sia in termini di design che di prossemica fanno di Chibi Robo Zip Lash un platform fresco e piuttosto originale, a tratti più convincente e soddisfacente di altre produzioni dai protagonisti più affermati (come ad esempio New Yoshi’s Island).

3DS_ChibiRobo_scrn09Accanto però a ciò che funziona, dobbiamo purtroppo annotare anche alcuni aspetti poco convincenti. Forse per la prima volta, l’uso degli amiibo appare strutturato in maniera troppo coercitiva, anche se non  avvilente per la fruizione del vero e proprio prodotto. Certo, il titolo è venduto in bundle con il pupazzo del robottino a un prezzo equiparabile a quello di un normale gioco, ma chi non lo possiede sostanzialmente non può sbloccare la macchinetta che, nel gioco, propone le statuette virtuali di Chibi con le pose dei vari altri amiibo esistenti sul mercato. Pertanto, pur avendo molti pupazzi, se non si possiede quello nuovo fiammante di Robo si possono sbloccare soltanto le monete di gioco usando le varie statuette. In secondo luogo, il gioco stesso presenta alcuni frangenti davvero discutibili, come la ruota della fortuna e i livelli con mezzi di trasporto. La prima si trova alla fine di ogni livello ed è necessaria per proseguire verso il quadro successivo, con una rotazione casuale (che può essere bypassata grazie alle monete di gioco) che potrebbe anche forzarci a ripetere livelli già superati. La seconda problematica risiede nei picchi improvvisi di difficoltà (dovuti a controlli mal calibrati e tutorial stranamente assenti) nel guidare skate-board o motoscafi che, pur variando l’approccio ludico, presentano più problematiche che vantaggi.

Chibi Robo Zip Lash è un prodotto simpatico, che ci permette di godere ancora (per un’ultima volta?) della compagnia offerta dalla carismatica mascotte creata da Skip!, ma i suoi tocchi di freschezza e originalità vengono affossati da alcuni difetti strutturali che gli impediscono di alzarsi al di sopra della media qualitativa di altre produzioni similari all’interno della softeca del Nintendo 3DS. Il tutto anche senza voler considerare come un difetto la mancata opportunità di variegare maggiormente tale ludoteca con un prodotto più simile all’originale prodotto per GameCube.

6.5
Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Uscite eShop Wii U e 3DS del 5 novembre - Wii Italia

  2. Rispondi

    [...] Chibi-Robo!: Zip Lash (Nintendo, 29,99€) – E’ arrivato il momento per il robot di skip di tornare in campo, più attivo e tenero che mai in scorribande platform che si discostano dal solco tracciato in anni e anni di avventure. Per saper se questo cambio di look abbia avuto esito positivo, il rimando è alla nostra recensione. [...]



Potrebbe interessarti anche...