Nintendo svilupperà giochi basati sulle IP di Hudson Soft?

Hudson Logo

Qualche giorno fa, la rinomata rivista di economia giapponese Nikkei ha pubblicato un lungo editoriale sulla situazione di Konami, la celebre casa di videogiochi che ha dato i natali a serie come Metal Gear Castlevania. Oltre ai motivi che hanno spinto Konami a liberarsi – letteralmente – di Hideo Kojima e del suo team di sviluppatori, ed alle condizioni lavorative interne alla compagnia, l’articolo racconta di come Konami abbia deciso di abbandonare completamente le IP di Hudson Soft, storica software house completamente assorbita in Konami nel 2012. Il motivo? Dissidi interni ed un cambio di rotta della compagnia verso i giochi per smartphone e tablet, ed i pachinko.

Se in Occidente i più ricordano Hudson Soft per serie come Adventure IslandBonk e, soprattutto, Bomberman, in Giappone la sua attività era molto prolifica e continuava ininterrottamente dagli anni Ottanta.

Dall’articolo (composto da voci di corridoio e dichiarazioni di fonti anonimo – ricordiamo ai lettori che, però, Nikkei è sempre molto affidabile nei suoi pezzi) emerge che Nintendo sia intenzionata ad utilizzare le IP di Hudson Soft per sviluppare giochi su licenza. In particolare, si cita Momotarou Dentetsu, la serie di Hudson Soft di gran lunga più popolare in Giappone dopo Bomberman, e la più venduta degli ultimi anni di attività della compagnia. Momotarou Dentetsu è una serie di giochi da tavola virtuali con sfondo le ferrovie giapponesi realmente esistenti; il gameplay ricorda molto Monopoli e, rimanendo in ambito video-ludico, La Via della Fortuna, gioco per Wii uscito in Europa nel 2011.

Momotarou Dentetsu è apparso numerose volte su console Nintendo e l’ultimo episodio, per Wii, risale al 2011 ma diversi capitoli uscirono anche per DS. Si ricorda, inoltre, che Hudson Soft ha sviluppato molti gioch di Mario Party per Nintendo, e che il team che ora si occupa della serie, Nd Cube, include molti sviluppatori provenienti da Hudson Soft stessa; la relazione tra le due compagnie ha quindi lunga data e non è perciò impensabile che Nintendo abbia intenzione di raccogliere la sua eredità.

Per gli Occidentali, ovviamente, sarebbe molto interessante se Nintendo mettesse le mani su Bomberman e lo riportasse in auge dopo anni di oblìo video-ludico.

Fonte: Nikkei via iiotenki