Nintendo sta considerando la possibilità di rilasciare giochi in anteprima sui canali digitali

Nonostante l’arretratezza digitale che l’ha caratterizzata durante la scorsa generazione, non si può dire che Nintendo non stia correndo ai ripari: dopo gli sconti e le promozioni settimanali, la possibilità di scaricare un gioco prima del lancio (il pre-download), il rilascio di beta (come nel caso di Splatoon) e di giochi free-to-play, la compagnia di Kyoto sta pensando seriamente ad offrire in anteprima sui suoi canali digitali l’accesso ad alcuni giochi, cioè quello che in inglese si chiamerebbe early access. Solitamente, questo consiste nel rilascio di un gioco in beta od incompleto ad un prezzo inferiore del solito, che poi può essere aggiornato nella versione finale “da negozio” una volta uscito sul mercato.

La dichiarazione arriva da Damon Baker, a capo delle relazioni di Nintendo con terze parti e sviluppatori indipendenti. L’iniziativa Nindies@home era una sorta di passo verso questa direzione: offrire delle demo in anteprima e poi godere di uno sconto del 15% nel download del gioco completo.

Se da un lato questa politica può essere vista con sospetto, in realtà può aiutare gli sviluppatori a calibrare alcuni aspetti del gioco in maniera tale che la versione finale sia più adatta ai gusti dei videogiocatori; versioni beta vengono rilasciate puntualmente per giochi con una forte componente online, come di recente Final Fantasy XIV: Heavensward.

Fonte: Polygon