Fire Emblem If: annunciate una nuova modalità ed altre novità del gameplay

Il nuovo episodio di Fire Emblem uscirà in Giappone a fine giugno, mentre in Europa nel 2016, ed è già un titolo attesissimo dagli appassionati della serie. Fire Emblem If conterrà due storie, legate a due famiglie che nelle vicende si scontrano tra di loro: gli Hoshido, pacifici e miti, ed i Nohr, guerrafondai spinti dalla gloria. La scelta con chi schierarsi sarà presa dal videogiocatore: in Giappone, il gioco è infatti venduti in due versioni, con l’altra trama acquistabile separatamente su eShop. Inoltre, il livello di sfida nella trama con i Nohr è più elevato di quello con gli Hoshido, e la scelta dovrà quindi avvenire sulla base di questo elemento.

Dall’ultimo numero di Famitsu arrivano ora nuove informazioni circa il gameplay. Oltre alle due modalità Casuale e Classica (che si differenziano dal livello di difficoltà, suddiviso in Normale, Difficile e Folle), si aggiunge la modalità Phoenix, nella quale le unità non possono morire; pensata per chi preferisce seguire la trama oltre la sfida del gameplay, si potrà attivare in qualsiasi momento del gioco, e poi non si potrà più disabilitare. Gli sviluppatori l’hanno pensata specialmente per la versione Nohr, nella quale non si potrà ottenere esperienze al di fuori degli eventi della trama, e quindi le battaglie saranno più ostiche.

Inoltre, è stata rimossa la meccanica dell’usura delle armi; nonostante ciò, si dovrà comunque prestare attenzione al loro utilizzo. L’anteprima svela infatti che Hoshido e Nohr utilizzeranno armi differenti, ed alcune di queste abbasseranno l’efficacia delle armi degli avversari (talvolta con uno scotto da pagare, ad esempio sarà più difficile che colpiscano due volte di seguito).

Le classi, questa volta, cambieranno in base alla dinastia scelta. Hoshido avrà, ad esempio, il Maestro di Spade e l’Oni, potente ed abile nell’utilizzo delle asce. Nohr, invece, avrà l’Eroe e lo Stregone.

Vi sono poi ulteriori informazioni circa Aqua, la ragazza dai capelli azzurri che si vede nei recenti trailer. Pare che, al contrario del protagonista, sia una principessa dei Nohr cresciuta dalla dinastia degli Hoshido, e questo porta a far pensare che lei e l’eroe siano stati scambiati dalle due famiglie in una sorta di accordo politico. La sua classe è Signora del Canto e la sua abilità Canto sarà simile a Danza del precente episodio: permette alle unità di muoversi nuovamente.

Gli sviluppatori confermano tre salvataggi per ogni versione, per un totale di nove (sarà infatti presente una terza “trama” scaricabile come DLC). Di seguito, le scansioni dal numero di Famitsu:

2 1

4 3

6 5

8 7

Fonte: Japanese 3DS (immagini) e Kuroi the Black da Forumeye (informazioni)

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    Sono ancora bello hypato, ma le affermazioni
    “per la versione Nohr non si potrà ottenere esperienze al di fuori degli eventi della trama”
    e
    “è stata rimossa la meccanica dell’usura delle armi”
    mi piacciono mica tanto.
    Bello invece il fatto che le due dinastie abbiano armi e classi differenti a disposizione, così come apprezzo che abbiano mantenuto l’opzione “morte permanente”.
    Certo che il 2016 è lontano…


  2. Rispondi

    tutto ottimo *-* soprattutto che non si usurano le armi


  3. Rispondi

    La modalità Phoenix e stata fatta apposta per me! X3


  4. Rispondi

    So che sarà localizzato anche da noi però….ho un 3DS JAP è non ho paura di usarlo. Credo che questo lo prenderò in Giapponese. Sembra una follia viste alcune cose legate al gameplay, per quanto riguarda gli obbiettivi di missione, ma non resisto fino al 2016. Proprio per questo credo che mi limiterò alla trama degli Hoshido.


  5. Rispondi

    Ogni news su questo gioco è una delusione. Da fan di vecchia data della serie non posso che essere amareggiato.


Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...