Fire Emblem If per 3DS: nuovo trailer ed informazioni sulla trama

Fire Emblem If

Nel recente Direct, grande spazio è stato dedicato a Fire Emblem If, il nuovo episodio della serie che uscirà in esclusiva su 3DS. Molte saranno le novità rispetto Fire Emblem Awakening, uscito ormai due anni or sono.

In primis, il protagonista (o la protagonista) sarà creato direttamente dal videogiocatore; questo personaggio sarà l’attore indiscusso della trama, e non un co-protagonista come nel precedente gioco.

La trama cambierà notevolmente in base alle scelte durante l’avventura: nel sesto capitolo, si dovrà scegliere tra due fazioni, e questa decisione sarà irreversibile. La storia infatti narra di due popoli in conflitto: gli Hoshido, pacifici e caratterizzati dal colore bianco; e i Nohr, alla ricerca di gloria e potere; il protagonista è di discendenza Hoshido, ma è stato allevato dai Nohr. Se si sceglierà di parteggiare per i Nohr, si sarà per sempre un nemico degli Hoshido, mentre al contrario si verrà visti come traditori.

Novità anche nelle battaglie: alcuni elementi dei campi saranno dinamici, per cui bisognerà sfruttarli a proprio favore (come ad esempio i ponti che crollano e così via); inoltre, le unità nemiche potranno unirsi fra di loro e le mappe saranno molto più grandi.

Fire Emblem If uscirà nel 2016 in Europa, ma è previsto entro la fine dell’anno in Giappone.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    Awakening l’ho adorato, questo non vedo l’ora che esca.


  2. Rispondi

    uffa, sarei andato di hoshido senza pensarci due volte ma dal direct sembra che la loro campagna sarà la più semplice…


    • Rispondi

      Ahahahah, il male trionfa.
      Abbraccia anche tu il lato oscuro dei Nohr…


    • Rispondi

      Basta giocarci due volte, ed il gioco è fatto.

      Comunque Nohr tutta la vita!


    • Rispondi

      In Giappone il gioco esce in due edizioni, Nohr e Hoshido, ma si potrà acquistare per 15 euro anche l’altra storia, quindi alla fine si potranno giocare entrambe.


    • Rispondi

      se mi fanno più di 3 file di salvataggio potrei pure starci, già in awakening ne ho potuto fare uno solo per farci giocare anche i miei fratelli :D
      deveroos, davvero? nel direct non mi è sembrato che parlasse di una cosa del genere


    • Rispondi

      Ne hanno parlato nel Direct giapponese.


    • Rispondi

      ah ok, grazie per l’info


    • Rispondi

      Verissimo, i tre slot di salvataggio soli erano una noia, in un paio di casi avevo tenuto dei salvataggi prima di battaglie in cui dei miei eroi erano morti, ma potevo tenerne pochi, poi per farci giocare la mia donna ho dovuto eliminarli tutti.
      Se qua mettono scelte permanenti… be, si, mi auguro che lascino un bel po’ di slot, altrimenti Nohr.


    • Rispondi

      Già gli slot sono importanti in un gioco per me, pensa come potevo stare con Kingdom hearts 3D, rigiocabilissimo ma con solo 2 slot di cui uno mio e l’altro di mio fratello… :/


  3. Rispondi

    Sono molto deluso dalle scelte intraprese per questa serie. La cosa che mi è sempre piaciuta di fire emblem era salvare tutti i personaggi giocabili fino alla fine per vedere la loro storia dopo la fine del gioco. Con il fattore scelta ho paura che questa cosa non sarà possibile in una sola partita e la cosa non mi entusiasma affatto. Inoltre il fatto di creare il protagonista mi ha già in fastidito in awakening che era comunque un coprimario, in questo caso mi da ancora più fastidio perché perde tanto la caratterizzazione del personaggio stesso. Ricordo ancora con molta nostalgia i picchi più alti della serie con path of radiance e radiant dawn, per me due dei migliori giochi di sempre. Per questo nuovo gioco aspetterò sicuramente di vedere bene come sarà la trama prima di prenderlo, sono davvero preoccupato che rovinino (dal mio punto di vista) una delle mie serie preferite.


    • Rispondi

      Per me invece questa trovata è molto azzeccata ed avvicina Fire Emblem alle origini della serie.


    • Rispondi

      Non mi risulta che nei capitoli precedenti il protagonista fosse creato dal giocatore e nemmeno che ci si dovesse schierare con una fazione rispetto ad un’altra creando due storie parallele. Non so nei capitoli usciti solo in Giappone però quelli arrivati in europa sono sicuro che queste cose non ci sono perché li ho giocati personalmente. Al massimo in radiant dawn c’erano due schieramenti che SPOILER… dopo alcuni capitoli si univano ma la storia era una sola. FINE SPOILER. La cosa che mi lascia perplesso è che in molti giochi (non tutti chiaramente) la libertà di creare il personaggio coincide con una diminuzione della caratterizzazione (a livello di trama e di caratteristiche) del personaggio stesso. Ad esempio tutti se si leggono i finali dei personaggi alla fine di radiant dawn si troveranno delle storie peculiari e particolari per ogni personaggio, già in awakening il fatto di far sposare alcuni personaggi assieme a caso porta a trovare i finali di alcuni personaggi come delle fotocopie con la scritta che recitava più o meno “e restò al fianco del marito/moglie fino alla fine dei suoi giorni” (non ricordo la dicitura precisa ma il senso è questo). Già questo per me è molto importante nel definire una trama e una storia ben precisa (che è quello che cerco principalmente in un videogioco oltre a un buon gameplay). Oltre a questo ho sempre odiato i giochi che non ti permettono di fare tutto con un unica partita (un po’ per il fatto che non ho molto tempo e i giochi che voglio giocare sono molti e un po’ perché ripetere cose già fatte mi annoia salvo casi eccezionali). Probabilmente nintendo ha optato per le due storie parallele per aumentare la rigiocabilità sempre se non ha mantenuto le stesse ore suddividendole nelle due campagne, così invece di avere un buon gioco da 60 ore avremo due mini trame da 30 ore l’una. Già con awakening (come avete fatto notare anche voi in fase di recensione) la trama risultava molto meno complessa e articolata (e anche un po’ più banale ammettiamolo) rispetto ai capitoli precedenti per GC e Wii se con questo dovessero dividere le ore di gioco in due trame secondo me verrebbe fuori la sagra della banalità, poi sarò ben felice di essere smentito. La cosa invece che mi ispira di più è la possibilità di cambiare uno stato dal suo interno, quello potrebbe essere il punto forte di questo nuovo capitolo. In ogni caso stavolta non comprerò il gioco a scatola chiusa, hanno rivoluzionato troppo la saga per andare sul sicuro.


  4. Rispondi

    Stupendo, peccato esca l’anno prossimo :p


  5. Pingback: Fire Emblem If: svelate le cover giapponesi - 3DS Italia

  6. Pingback: Fire Emblem If: annunciata una cover per New 3DS - 3DS Italia

  7. Pingback: Fire Emblem If: annunciata una cover per New 3DS | Videogiochi e Console

Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...