Vendite USA febbraio 2015: Majora’s Mask primo con 515.000 copie; 3DS la console più venduta

Majora s mask

L’azienda di consulenza e ricerche di mercato NPD ha rilasciato i dati di vendita del mercato videoludico nordamericano per il mese di febbraio 2015. Ancora una volta, nonostante le difficoltà della compagnia oltreoceano, i numeri sono molto buoni per Nintendo.

1. The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D (3DS)
2. Evolve (Xbox One, PS4, PC)
3. Dying Light (PS4, Xbox One, PC)
4. Call of Duty: Advanced Warfare (Xbox One, PS4, 360, PS3, PC)
5. Grand Theft Auto V (PS4, Xbox One, 360, PS3)
6. NBA 2K15 (PS4, Xbox One, PS3, 360)
7. Dragon Ball: Xenoverse (PS4, Xbox One, PS3, 360)
8. Minecraft (360, PS3, Xbox One, PS4)
9. The Order: 1886 (PS4)
10. Monster Hunter 4 Ultimate (3DS)

La classifica dei 10 giochi più venduti si apre e si chiude con due giochi esclusivi per 3DS, un risultato ottimo considerando che 7 titoli su 10 sono multi, e nelle vendite le piattaforme sono raggruppare. The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D esordisce con ben 515.000 copie, sia fisiche che digitali, per il miglior risultato di sempre per un episodio portatile della serie; le vendite sono eclatanti anche considerando il fatto che l’originale per N64 vendette “appena” 3 milioni di copie nel mondo, e che questo remake sarà in grado di venderne alquante, se non di più. Monster Hunter 4 Ultimate esordisce con 290.000 copie, sia fisiche che digitali, per il miglior risultato di sempre per la serie; il miglior debutto fu infatti per Monster Hunter 3 su Wii con poco più di 130.000 copie. Questa è un’ulteriore prove della mossa vincente di Capcom di portare la serie in esclusiva su 3DS.

Dal punto di vista hardware, il lancio del New 3DS XL è stato un successo: le vendite sfiorano le 300.000 unità per quasi 400.000 unità considerando anche le altre versioni. E questo nonostante i numerosi sold-out su scala nazionale. Queste cifre portano il 3DS a superare sia PS3 (sulle 350.000 unità) che Xbox One (sulle 280.000 unità). Lato home console, Wii U vende circa 95.000 console, decisamente meno della concorrenza ma in crescita rispetto lo scorso anno. Si sentono gli effetti di Super Smash Bros. (1,9 milioni su Wii U e 2,1 milioni su 3DS) e degli amiibo, che hanno raggiunto quota 3 milioni e mezzo di esemplari venduti (oltre un milione solamente a gennaio e febbraio).