Level-5 annuncia Fantasy Life 2 e nuovi titoli di Yo-kai Watch

Fantasy Life

Level-5 ha appena annunciato che il 7 aprile terrà una conferenza dove annuncerà i suoi prossimi giochi. Rinominato Level-5 Vision 2015 The Beginning, l’evento si terrà a Tokyo, dalle 11 alle 12.30 (ora italiana). La compagnia giapponese ha già anticipato qualche informazione: saranno presenti Fantasy Life 2, il nuovo episodio di Yo-kai Watch ed uno spin-off con un gameplay à la Monster Hunter, il misterioso Layton 7, ed anche due progetti su larga scala, tra cui un nuovo franchise multi-mediale alla stregua di Inazuma Eleven e, per l’appunto, Yo-kai Watch.

Nonostante non vi siano ulteriori dettagli, è lecito aspettarsi su 3DS il seguito di Fantasy Life, gioco di ruolo che ha riscosso un ottimo successo in giro per il mondo.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    mah speriamo bene , intendiamoci, non sono qui a dubitare dei level 5 , meno male che ci sono guai chi me li tocca e aspetto fiducioso di vedersi su wii u, però per essere perfettamente onesto, fantasy life mi ha lasciato alquanto spiazzato!senza tante parole , per la poca fusione tra la componente rpg e i mestieri :(


  2. Rispondi

    Lo segno sul calendario anche se alla fin fine è un evento per il Giappone… tutti i giochi annunciati non arriveranno prima del 2017 in Europa.


  3. Rispondi

    ODDIO, ODDIO, ODDIO FANTASY LIFE 2!
    HYPE *_____*!


  4. Rispondi

    FANTASY LIFE 2!!! ME LO SENTIVOOOOOOOOOOO!!! SONO TROPPO CONTENTOOO!!!!!!!!!!!!!!!


  5. Rispondi

    Ma davvero qualcuno pensava che L5, famosa per abusare fino alla morte i suoi brand, non avesse in cantiere dei seguiti per i suoi 2 giochi di più successo?


    • Rispondi

      L5 abusa delle sue IP né meno né più di molte altre compagnie.


    • Rispondi

      Sono tra i pochi che riescono a far uscire 2/3 versioni dello stesso gioco in un anno, a me peggio di loro non viene in mente nessuno.

      Nintendo abusa dei suoi personaggi, ma le ip le centellina abbastanza, non escono 2 Zelda all’anno ma Link è riutilizzato in altri giochi/situazioni.

      Detto questo, che c’entra la tua replica?
      Mica ho detto che sono gli unici a farlo, solo che sono famigerati in questo!


    • Rispondi

      Ci sono compagnie molto più famigerate. Activision, oltre ad avere IP annuali (che poi contano anche numerose espansioni, DLC e quant’altro), tra il 2008 ed il 2010 fece uscire 13 versioni di Guitar Hero, tra spin-off, versioni portatili, capitoli principali. Nintendo fece uscire NSMB2 e NSMBU a distanza di 5 mesi. E così via.


    • Rispondi

      Beh dai, a Nintendo gli si può imputare molte cose,ma questa no, gli potrà essere capitata qualche volta, ma non è il suo modus operandi.
      Activision è patologica come L5, ma dire che lo fanno anche altri, non giustifica L5, che esagere sempre ed infatti si brucia i brand, poi bravi loro a trovarsene sempre di nuovi, ma se poi non la azzecchi che fai?


    • Rispondi

      Ecco, vedi, quello che tra le righe contestavo era il pensiero che L5 “brucia” i brand (da frasi come “abusare fino alla more i suoi brand”). Io non credo sia affatto così. Molte IP di L5 sono dedicate ad un pubblico giovane che, da sempre, dopo un po’ si stufa e si muove su altre cose (è raro che un’IP nata per un pubblico molto giovane riesca a durare nel tempo, Pokémon è infatti un’eccezione). Questo L5 lo sa e cerca quindi di sfruttare al massimo il momento prima che l’IP si bruci per fattori esterni. Ed è per questo che quando tu dicevi che faceva male a lanciare YW2 quando ancora YW stava vendendo, io rispondevo che invece era la strategia migliora: L5 così ha venduto 5,5 milioni di YW2 (insieme alla terza versione) in 6 mesi, un record dei record, e cifre che non avrebbe mai e poi mai visto se avesse aspettato a lanciare YW2 sotto Natale (e la terza versione troppo tardi).

      L’unica IP veramente bruciata è stata LBX. Le altre, invece, hanno solamente seguito un declino normale quando si fanno uscite annuali. In Giappone, Layton ed Inazuma Eleven ai loro sesti episodi facevano ancora 300.000 copie, cifre di tutto rispetto in questo rispetto. Inazuma Eleven è ancora invece molto popolare in Europa, tant’è che ogni episodio vende più o meno lo stesso dall’inizio.

      Le altre IP di L5 non sono affatto sfruttate; Fantasy Life risale al 2012 in Giappone; Ni no Kuni ha visto due episodi “paralleli” ormai 5 e 3 anni fa in Giappone, e così via.


    • Rispondi

      L5 vende un pò a tutti come Nintendo, è riduttivo dire che è solo per bambini.

      Come sempre le controprove non ci saranno mai, e tu invece dai certezze dove non ci sono.
      Io dissi che lanciare YW2 quando ancora il primo era in testa alle vendite lo avrebbero cannibalizzato, ed infatti successe proprio quello, mai detto che il 2 non avrebbe venduto, di fatto, tutto il contrario, infatti cannibalizzare vuol dire che avrebbe venduto al suo posto.
      Ho sempre sostenuto e continuo a farlo, che con una più oculata strategia di vendite, magari avrebbero piazzato un altro migliaio di copie del 1° , e fatto cifre simili sul 2°, ma evidentemente a loro va bene ed è andata bene così.

      A me questo consumismo sfrenato non piace, ed è molto rischioso quando poi non azzecchi 1 o 2 giochi di seguito.
      Apprezzo Nintendo proprio perchè ha sempre (quasi) saputo centellinare le sue ip, non facendo quasi mai stufare la sua clientela, non vedrai mai Zelda, Metroid o Mario 3D annuale, anzi, sarai fortunato se nella stessa generazione di console ne vedrai 2, anche Pokemon potrebbe essere sfruttato molto di più e comunque macinare vendite mostruose, ma non lo fanno, perchè non vogliono bruciarlo, ed è per questo che tra 10 anni i mostrilli tascabili usciranno ancora, mentre yokay watch probabilemente sarà stato dimenticato da tutti.


    • Rispondi

      Le IP che tu ritieni più “sfruttate” (“abusate fino alla morte” è la frase esatta) sono quelle rivolte ad un pubblico più giovane: Inazuma Eleven, Yo-kai Watch, Little Battlers eXperience; questo non toglie che siano giochi apprezzabili da un pubblico più vasto, ma rimangono largamente indirizzate ad un pubblico di bambini.

      Lo scenario che paventi non è molto realistico: ritardare il lancio di YW2 avrebbe significato sfruttare il Natale ed il film solo per un gioco, e perdere quindi un’occasione unica. Così invece L5 ha distanziato di 6 mesi YW2 e la terza versione, massimizzando le vendite. Visto che il primo YW non vendeva quanto poi avrebbe venduto YW2 dal lancio fino al lancio della terza versione, si parla di semplici numeri. Tu dici: lanciare YW2 verso inverno così YW avrebbe continuare a fare 30.000 unità a settimana, e poi YW2 avrebbe debuttato come ha fatto a luglio. Invece quello che è successo è YW2 lanciato a luglio e ad ora con 3m di copie, e YW2.5 lanciato a dicembre ad ora con 2,5m di copie. Più di così….

      Riguardo Pokémon, in Giappone Pokémon Blu uscì a ottobre 1996, pochissimi mesi dopo Rosso / Verde (febbraio 2006). E la serie è praticamente annuale da una decina di anni, senza contare i 4-5 spin-off annuali che Nintendo rilascia. Pokémon resiste perché partì da cifre mostruose (30milioni nel mondo). Adesso ne fa comunque la metà.


    • Rispondi

      Ma YW2 ha fatto il boom proprio grazie all’anime e al merchandising, cosa che avrebbe potuto benissimo usufruire anche il 1° se lo avessero lasciato in pace.

      In occidente probabilmente la gente li avrebbe comprati entrambi, perchè chi ha il 2 avrebbe preso anche il 1°, ma in Giappone che hanno un consumismo esasperato come un Sayan di 3° livello, comprano solo quello con il numero progressivo più alto.

      Ricordati che si può sempre fare meglio, ogni anno dicono che Apple non potrai mai vendere più iphone dell’anno precedente, ma finora, fa numeri sempre migliori.

      Vedremo quando continuando così, si bruceranno anche YW, il tempo (restando in tema di orologi) è galantuomo ;)

      P.S.
      Se una volta Nintendo ha fatto uscire Pokemon più volte in un anno, non vuol dire che sia la prassi, con L5 è la norma, con N è l’eccezione ;)


    • Rispondi

      No. YW stava vendendo bene, certo, ma era comunque visto come un gioco vecchio, che ovviamente non avrebbe mai potuto vendere come uno nuovo; infatti stava facendo 30-35.000 a settimana, contro poi le 70-100.000 copie che faceva YW2 dopo il lancio. YW non avrebbe mai potuto fare 1,5 milioni nella prima settimana di luglio, come il lancio del secondo, ma avrebbe continuato a fare le sue 30-35.000 settimanali come da un po’ di tempo.

      L5 sa che i suoi fenomeni sono stagionali (come appunto il 99% dei franchise dedicati ai bambini; non lo dico io, lo dice il mercato e lo dicono i dati, così come le compagnie di giocattoli; se poi sei fortunato, il fenomeno dura qualche anno in più ma la vita commerciale è quella) e sfrutta il momento.

      Ti chiedo quindi come L5 avrebbe potuto vendere 5,5 milioni di YW2 lanciando il gioco molto dopo il lancio effettivo di YW2 avvenuto a luglio 2014. Quando avrebbero dovuto lanciare YW2? Quando l’espansione?


    • Rispondi

      Premetto che ho sempre seguito gli articoli di questo sito come utente non registrato, perché ho già troppi forum all’attivo e volevo semplicemente tenermi aggiornato sulle ultime news di casa Nintendo, ma ho sentito il bisogno di iscrivermi per potere commentare e farvi notare quanto siano tediosi oltre che fuori luogo questi vostri soliti “teatrini” fatti di continue provocazioni e puntualizzazioni a dir poco inutili.

      Ognuno è libero di dire la sua e su questo non ci piove, ma mi sembra che fin troppo spesso a voi sfugga la mano e abusiate di questo diritto rendendo moltissimi articoli un continuo flame ingiustificato. Soprattutto visto che in molti casi sono cose trite e ritrite che vi continuate a rinfacciare addirittura da vecchi post.

      Insomma, non sapete proprio cosa vuol dire “sotterrare l’ascia di guerra”…

      E’ vero che FabiusBile fa spesso l’avvocato del diavolo e risulta essere un pò contro tendenza nell’esprimere le sue opinioni ma tu, deveroos, che fai parte della redazione, dovresti essere il primo a porgere l’altra guancia e capire quando tagliar corto invece di stare perennemente a puntualizzare con questo atteggiamento da professore in cattedra.

      Comunque, esorto entrambi a cercare di trovare un punto di incontro affinché queste scene non si ripetano più o se proprio volete battibeccarvi, fatelo in privato.


  6. Rispondi

    Io invece sono curioso/spaventato di vedere che fine hanno fatto fare al mio adorato Layton…


  7. Pingback: The Snack World per 3DS: Level-5 annuncia il suo nuovo progetto multimediale - 3DS Italia

  8. Pingback: The Snack World per 3DS: Level-5 annuncia il suo nuovo progetto multimediale | Videogiochi e Console

Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...