Hands-on: Hyrule Warriors – Speciale DLC

Hyrule Warriors ha parzialmente saziato la nostra sete di Zelda su Wii U nello scorso autunno, dopo il remaster HD di Wind Waker e in attesa dell’open world studiato da Aonuma, ma tutti sappiamo che uno spin off difficilmente può bastare a dissetare i veri appassionati. Forse anche per questo, Koei Tecmo, partner di Nintendo in questo progetto, ha deciso di pianificare per questo hack & slash in esclusiva un lauto pasto a base di DLC, capace di accompagnarci per tutto l’inverno. Come già accaduto con Mario Kart 8, anche in questo caso (forse complice la supervisione della casa di Kyoto) l’operazione di rilascio di contenuti aggiuntivi, sempre a rischio critiche, finisce invece per convincere e soddisfare. Vediamo come!

wiiu_hyrulewarriors_011415_scrn01__large

A poche settimane dal lancio, infatti, Hyrule Warriors inizia a premiare i suoi possessori con un DLC gratuito e corposo: i tre nuovi personaggi malvagi del gioco, infatti, potranno essere ora utilizzati! Cia, Volga e Shaman fanno parte di questo aggiornamento assolutamente benvenuto, con il loro set di mosse completo, pronti a sconquassare il campo di battaglia! Un gran bell’inizio considerando come la varietà di mosse dei singoli combattenti sia poi il fulcro primario di questo tipo di produzione e senza dimenticare il costo nullo di questo update.

hw-2 hw-4

In contemporanea a fine settembre arriva poi anche il primo dei quattro pacchetti a pagamento annunciati, ciascuno con una sua propria tematica: Master Quest, Twilight Princess, Majora’s Mask e Ganon pack sono infatti i nomi di questi nuovi contenuti, con una distribuzione ben pianificata prevista dallo scorso autunno fino al prossimo febbraio. Nel dettagli, il primo blocco ci ha presentato tra i suoi elementi più significativi una nuova arma per Link (niente meno che Epona!), un nuovo set di scontri legati alla trama principale (vista dal punto di vista di Cia), una nuova Mappa per la modalità Avventura e due nuovi costumi per Lana e per Cia. Niente male come inizio, soprattutto considerando la cavalcatura di Link, che di per sè cambia totalmente il set di mosse di combattimento, finendo per equipararsi come varietà e novità a un personaggio del tutto inedito. Anche i nuovi episodi legati alla trama aumentano non poco lo spessore del contenuto della produzione, continuando in maniera coerente, anche se alternativa, le vicende vissute durante il gioco di base, così come la nuova mappa Avventura prolunga non poco il piacere dell’esperienza, soprattutto per coloro guidati dalla volontà di completamento totale del prodotto.

Il secondo pacchetto è poi arrivato a novembre, confermando un’ottima cadenza di questi rilasci, capaci di mantenere vivo l’interesse sul prodotto molto a lungo: nessun nuovo episodio narrativo, in questo caso, ma comunque molta carne al fuoco. Innanzitutto, il pacchetto della Principessa del Crepuscolo ci offre la possibilità di vestire ancora i panni di Midna, ma questa volta nella sua vera forma: un set di mosse e armi completamente nuove rinfrescano il personaggio nella sua totalità, offrendo nuove soluzioni di combattimento. Simile è poi l’impatto in termini di gameplay anche della nuova arma per Zelda (il Bastone del Dominio), capace di presentarsi come elemento completamente fresco, da padroneggiare e sviluppare nel corso delle battaglie. Altrettanto significativa la nuova mappa della modalità Avventura, ovviametne tematizzata in salsa Twilight, mentre i due nuovi costumi di Link (Postino) e Zelda (Ilia) appaiono sostanzialmente come simpatiche variazioni estetiche (esilaranti, nel caso di Link!).

wiiu_hyrulewarriors_011415_scrn02

L’anno nuovo ci ha consegnato il terzo pacchetto di contenuti aggiuntivi, interamente dedicato a Majora’s Mask, quasi a voler spingere e festeggiare l’arrivo del remaster per 3DS. Accanto a un adorabile Link bambino, pronto a impersonare il demoniaco Oni-Link nelle mosse speciali, potremo per la prima volta impersonare il controverso Tingle, con i suoi…palloncini assassini! Entrambi i set di mosse risultano estremamente curati e freschi anche rispetto all’ormai notevole cast di personaggi. Se poi i costumi alternativi per alcuni personaggi sono un simpatico “di più”, lo stesso non si può dire invece per la nuova mappa Avventura, con il suo carico di scenari e missioni dedicate al mondo di Termina. Sarà il clima di anticipazione e fervore per il gioco N64 tirato a lucido per il portatile a due schermi, ma non possiamo negare l’esaltazione nel vivere queste missioni e nell’impersonare questi guerrieri.

In ultima analisi, proprio pochi giorni fa nel corso di febbraio, l’eshop ha poi visto l’ultimo (purtroppo!) aggiornamento inerente Hyrule Warriors: il pacchetto Ganon ha deciso di cambiare ulteriormente le carte in tavola arricchendo ancor di più i contenuti e la varietà del gioco in questione. Nella modalità Boss potremo affrontare uno degli elementi distintivi della serie di Zelda e punto cardine di questo spinoff: i nemici denominati “boss”, di dimensioni considerevoli e richiedenti particolari tecniche di combattimento, hanno saputo arricchire il gameplay dei Musou legandoli fortemente alle tipicità della saga di Nintendo, e per questo riteniamo corretto dedicare loro il giusto tributo! Inoltre, nell’apposità modalità di gioco, potremo per la prima volta in assoluto vestire i gargantueschi panni di Ganon! La versione mostruosa, animalesca e demoniaca dell’acerrimo nemico di Link arriva a devastare il campo di battaglia con la sua mole e la sua ferocia. Lento nei movimenti, Ganon recupera terreno con la portata dei suoi attacchi e con la violenza dei suoi colpi, ponendosi come un ulteriore elemento di interesse e diversificazione per il gioco.

hw-1 wiiu_hyrulewarriors_011415_scrn03__large

Sapendo ormai nel dettaglio i contenuti più corposi di questi tutti i pack, non possiamo che consigliare di acquistarli in blocco sull’eshop, risparmiando così non poco, potendo acquistare tutti e quattro i DLC a tema a soli 14.99 €. Insomma, i fan di Zelda non perdano l’occasione di vestire i panni super atletici di tutti questi personaggi! Se prima di Mario Kart 8 e Hyrule Warriors i DLC erano visti per lo più con sospetto, facendo storcere il naso con odor di fregatura, non possiamo invece che offrire il nostro plauso a questo continuo supporto al titolo da parte di Nintendo e di Koei-Tecmo. Nell’attesa di un agognato seguito!