Phoenix Wright: Ace Attorney Trilogy: la recensione

Phoenix Wright: Ace Attorney è da molti vista come una delle serie più rappresentative per DS (per Wiitalia addirittura un cult) , dove è stata protagonista con ben sei episodi: la trilogia originale, nata su GBA ma arrivata in Europa solamente sulla console successiva; il quarto episodio, esclusivo per DS; e due spin-off dedicati a Miles Edgeworth, l’antagonista-amico per antonomasia della serie, dei quali solamente uno è uscito al di fuori dal Giappone. Pur degredata a serie per eShop in Occidente, Phoenix Wright: Ace Attorney si è fatto vedere anche su 3DS, con un ottimo quinto capitolo, lo spin-off insieme a Professor Layton, ed un prequel che uscirà in Giappone nel 2015. Nell’attesa di conoscere il futuro della serie, Capcom ha pensato bene di rilasciare una raccolta dei primi tre episodi, rimasterizzata per l’occasione e disponibile sull’eShop del 3DS da metà dicembre.

Ace Attorney Trilogy l

Ace Attorney Trilogy costa 29,99 € e contiene tre giochi: Phoenix Wright: Ace AttorneyPhoenix Wright: Ace Attorney – Justice for All Phoenix Wright: Ace Attorney: Trials and Tribulations. Vi si può accedere in qualsiasi momento, per chi ad esempio vuole partire dal secondo episodio oppure dall’ultimo. Il rapporto quantità / prezzo è quindi alto: una media di circa 10 € a gioco, per almeno 45-50 ore di longevità.

Il gameplay dei titoli di questa raccolta è riassumibile in poche parole: avventura testuale punta e clicca; da giocare, in effetti, non c’è moltissimo; al contempo, tutto è da leggere. Per chi non conoscesse la serie, Phoenix Wright: Ace Attorney mette il videogiocatore nei panni di un giovane avvocato difensore, il cui capo viene brutalmente ucciso in circostanze misteriose; nel corso delle avventure, si risolvono i casi più disparati, a partire da un omicidio in cui viene incolpato il miglior amico del protagonista, ed a seguire proprio l’assassinio del datore di lavoro (per il quale, ad essere arrestata, è sua sorella, Maya Fey, la co-protagonista). Non mancano flashback sul passato dei personaggi e situazioni contorte all’inverosimile.

1 2

Il gioco si divide in due fasi: l’investigazione ed il processo. Nella prima fase, il videogiocatore è chiamato a scovare indizi negli scenari incriminati, oppure a casa degli interrogati, o in qualsiasi altro luogo utile per le indagini; per far questo, si tocca con il pennino l’area interessata per ottenere commenti oppure scoprire oggetti. In questa fase è possibile interrogare con le persone del caso. Nella componente processuale, invece, bisogna contro-interrogare i testimoni e gli imputati, cercando di trovare contraddizioni in quanto dicono, rileggendo le dichiarazioni e puntando il dito quando qualcosa suona storto. Inoltre, è possibile tirare fuori dal registro processuale prove e fotografie, così da far emergere dettagli utili alla risoluzione del caso. I punti di forza di questi giochi sono la trama ed i personaggi, veicolati da dialoghi geniali e folli e da una costruzione degli eventi che lascia con il fiato sospeso fino all’ultimo. Trattandosi, infatti, di casi di omicidio, dove bisogna scoprire il colpevole, la suspense è tutto; l’intreccio di relazioni, di moventi e di misteri è riportato in maniera magistrale grazie al creatore e sceneggiatore della serie, Shu Takumi, autore anche di Ghost Trick per DS.

3 4

Chi invece conosce già bene la serie, vorrà sicuramente sapere in cosa si differenzia Ace Attorney Trilogy dagli episodi per DS (e dai porting per dispositivi Apple), e se l’acquisto vale la pena. In primis, la grafica; seppur sempre bidimensionale, i modelli dei personaggi sono stati completamente ridisegnati e sono ora più definiti così come gli sfondi più gradevoli e dettagliati; inoltre, i personaggi sono completi di tutte le loro animazioni, a differenza delle versioni per cellulari; Capcom ha anche aggiunto il 3D auto-stereoscopico, che fornisce un po’ di dimensionalità agli scenari ed alla finestra dei dialoghi, ma niente di trascendentale. Dove questa raccolta eccelle veramente rispetto gli originali (ed i pessimi porting per iPhone ed iPad) è nel comporto sonoro: tutti i brani sono stati ri-arrangiati, così come gli effetti sonori, e questo rende finalmente giustizia ad una delle colonne sonore più caratteristiche e coinvolgenti degli ultimi anni. Per il resto, giocare ad Ace Attorney Trilogy è come giocare agli originali, con tutti i pregi ed i difetti, compreso qualche rallentamento forzato in alcuni casi, e qualche interrogatorio non-sense che si trascina troppo per le lunghe; non sono stati infatti inseriti nuovi casi o nuove situazioni (seppur molti dialoghi siano stati riscritti per togliere errori, buchi della trama ed imprecisioni varie), a differenza di quando il primo episodio arrivò su DS, con un caso nuovo di zecca rispetto la versione per GBA.

Comparazione 1 Comparazione 2

Comparazione 3 Comparazione

Nonostante i giochi originali per DS fossero già localizzati, Ace Attorney Trilogy è solamente in inglese: un punto a sfavore per questa raccolta, considerata  la buona traduzione in Italiano. Il motivo potrebbe essere legato al fatto che poiché ai tempi la localizzazione fu affidata a Nintendo, le due compagnie non abbiano trovato un accordo per riutilizzarla nella riedizione per 3DS.

A chi è rivolto, quindi, Ace Attorney Trilogy? Sicuramente a coloro che vogliono rigiocarsi la trilogia e rivivere le emozioni come fu sul DS; a coloro che cercano storie coinvolgenti che prendono a piene mani dai migliori gialli giapponesi in quanto a ritmo e situazioni inverosimili (con un tocco di paranormale); a coloro che più che un videogioco vogliono un libro interattivo, da gustare prima di andare a letto; e, soprattutto, a coloro che non hanno problemi con la lingua inglese, visto e considerato che questo titolo fonda il suo gameplay sui dialoghi. Per il resto, Ace Attorney Trilogy è la versione definitiva e più completa, sotto ogni punto di vista, di tre capolavori del genere, titoli indimenticabili che hanno portato alla ribalta un cast di personaggi unico ed ancora amatissimo dai videogiocatori.

7.5
Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    Per me è no solo perchè non è tradotto in italiano e perchè non ho spazio sul 3DS, altrimenti l’avrei preso subito!


  2. Rispondi

    Hanno fatto una sciocchezza a non tradurlo. In pratica lo giocheranno solo una manciata di persone, ovvero chi conosce la lingua, come se fosse scontato che tutti conoscono l’inglese. Ma tanto l’italiano chi se lo fila più. Mi sarebbe piaciuto, vorrà dire che giocherò alle versioni ds.


  3. Rispondi

    Intendevo dire che: è un gioco completamente testuale, senza dialoghi audio ed è disponibile solamente in inglese (versione 3ds). Quindi, probabilmente lo giocheranno quelli che:sono videogiocatori, possiedono il 3ds, sono amanti del genere o comunque sono simpatizzanti, o altresì curiosi di provarlo, e per finire conoscono abbastanza bene l’inglese (perché giocare col traduttore a fianco non è molto comodo. Poi preciso che mi riferivo al mercato italiano. Quindi non penso che saranno tanti, fermo restando che se sarò smentito, sarò felice di esserlo, perchè è una trilogia molto bella e rimpiango di non sapere l’inglese perché me la volevo godere sul 3ds, con grafica migliore. Capisco che l’inglese è sempre più indispensabile, ma dei gioconi del genere dovevano estenderli a tutti.


  4. Rispondi

    serie boicottata ben prima dalla stessa casa, e non solo per l’inglese e la reperibilità, ma pure per la gestione dei personaggi. Poi un conto è sapere l’inglese un’altro sbattersi continuamente a tradurre mentalmente un gioco dove i testi sono il punto focale insieme all’umorismo,che anche in attenta sede di localizzazione non sempre riesce a essere resa appieno. Noi poi lo avevamo tradotto dall’inglese quindi nonostante l’impegno era ulteriormente falsato. Prenderò più avanti il crossover con layton per premiare level 5, sperando di non togliermelo come Apollo justice, ma francamente la saga per me è sepolta con la trilogia classica su ds.


  5. Pingback: Ace Attorney 6 per 3DS: prime immagini ed informazioni - 3DS Italia

  6. Pingback: Ace Attorney: informazioni sull’anime e sul sesto capitolo per 3DS - Wii Italia

  7. Pingback: Ace Attorney 6: confermato il ritorno di Maya Fey - Wii Italia

Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...