Pokemon Rubino Omega – Zaffiro Alpha: la recensione

Pokemon Rubino Omega Zaffiro Alpha

Pokemon è un’istituzione, se non addirittura una religione. Simbolo per diverse generazioni di puro intrattenimento videoludico targato Nintendo, emblema della validità dei giochi su portatile. Pochi altri marchi sono stati in grado di affermarsi con tanta forza nell’immaginario collettivo, grazie al prodotto interattivo, così come al card game piuttosto che al cartone animato. Un mondo tanto vasto da poter essere davvero considerato un universo diegetico in grado di trascendere i confini delle definizioni di target di riferimento, abbracciando ormai acquirenti ed appassionati di natura assai diversa. Ma tutti accomunati dall’amore per l’avventura in salsa Pokemon. E proprio questa riflessione deve essere stata alla base della decisione della Pokemon Company di affidare a Game Freaks il ri-lancio della generazione Rubino-Zaffiro per Nintendo 3DS a undici anni di distanza dal lancio su GBA.

Hoenn1Si perchè questo titolo parla sia ai ragazzini di oggi, complice la notorietà ancora assai popolare del franchise,
che a quelli di una volta, che magari proprio con questo episodio in versione originale si sono avvicinati, e innamorati, al mondo affascinante e ricco di sorprese dei Pokemon. Un progetto furbo, quindi, che punta tanto sulla fanbase nostalgica quanto su quella più attuale ed attiva, tanto è vero che i pre-ordini di questo remake si sono attestati nel mondo su livelli più alti di quelli del precedente titolo per Nintendo 3DS, nonostante X/Y fosse un capitolo principale inedito e, per di più, il primo gioco “main” completamente poligonale e tridimensionale. Una mossa commercialmente intelligente sena ombra di dubbio, che però pare aver lasciato qualche strascico in termini di ispirazione progettuale in fase di sviluppo. Scopriamo assieme come mai.

Pokemon Omega/Alpha ricalca le vicende dell’episodio originale, inscenando le avventure del protagonista nella regione di Hoenn, una tra le più amate della serie. Senza entrare troppo nel dettaglio per i neofiti, possiamo comunque confermare come la trama si dispieghi principalmente attorno a due team in lotta per il dominio della regione: a seconda della versione scelta, il gruppo Magma e il gruppo Idro si porranno come alleati o avversari del nostro avatar, in una lotta senza quartiere atta alla supremazia dei rispettivi Pokemon (di terra o marini) sugli altri. Il tutto accompagnato dall’onnipresente tematica del giovane Allenatore Pokemon in marcia per scorpire, catturare e allenare al meglio la propria squadra, scoprendo man mano i valori di amicizia e fiducia indispensabili alla buona riuscita di uno spirito di gruppo. Rispetto ad altri capitoli della saga, il ritmo, il tono e l’ispirazione del racconto in Rubino/Aaffiro è leggermente di livello più convincente, senza esagerare in termini di dialettica o messa in scena; la sua pur semplice costruzione riesce in qualche modo ad appassionare l’utente e ad accompagnarlo anche con motivazioni narrative lungo l’esplorazione delle aree di gioco. Il tutto resta invariato anche nel remake Omega/Alpha, seppur mitigato per gli appassionati di vecchia data dall’assenza di significative novità del plot.

1 2

All’interno del gioco, numerosi sono gli elementi di interesse: innanzitutto, le Basi segrete, dei piccoli “hub” personalizzabili, interattivi tramite Streetpass o scannerizzando gli appoisiti QR Code online, che in breve potranno diventare le vostre Palestre, dove allenare i vostri Pokemon in scontri regolati da voi con i vostri amici; accanto a questa possibilità ritroviamo anche i Contest che sostanzialmente permettono ai nostri animaletti travestiti in stile Cosplay di gareggiare per ottenere l’approvazione dei giudici in tema di stile, sbloccando anche alcune mosse speciali legate ai vari costumi a disposizione. Non dimentichiamo poi il PokeNav, espanso in maniera più significativa rispetto al passato, con la creazione di quattro funzioni principali: da un lato la funzione GPS che ci aiuta a leggere la mappa dei dintorni, rivelando numerose informazioni utili per l’esplorazione; dall’altra la possibilità di identificare i Poekmon nascosti nell’area attuale, con tanto di avviso della presenza di animali più rari cui avvicinarsi con cautela (inclinando leggermente il pad scorrevole per non allontanarli); la Pokemon TV ci fornirà servizi e informazioni sui nostri combattenti preferiti a qualsiasi ora del giorno, mentre la funziona più interessante è forse l’APP di gestione delle funzionalità online raccolte in un’unica interfaccia: con questa potremo gestire la Pokemon Bank, sfuidare avversari indipendemente dal fatto che stiano giocando a X/Y o a ORAS e via dicendo.

Hoenn

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    …” mutuato dal Rubino/Xaffiro originale e”…
    Potete correggere la X in Z?


  2. Rispondi

    Too much water -IGN


  3. Rispondi

    Secondo me siete un pò troppo severi guando si tratta di votare i giochi Pokémon. Ok che non è corretto fare paragoni, ma la media di voti data ai giochi da altri recensori è decisamente più alta, stessa cosa anche per X/Y


    • Rispondi

      comunque per la cronaca è un remake non un re-boot , non capisco che novità dovrebbero esserci se il gioco di fondo è lo stesso (remake), recensione ben argomentata ,ma di manica troppo corta.

      A leggerla cosi non mi spiegherei le vendite superiori ad x ed y….


    • Rispondi

      Quoto. Si lamenta della mancanza di nuovi pokemon? Perdonate l’espressione colorita, ma grazie al ****o: è un remake! Già ci sono nuove megaevoluzioni… Se avessero aggiunto nuovi pokemon/evoluzioni (cosa priva di senso visto che non è un gioco nuovo di una nuova generazione) mi sarei arrabbiato non poco. E poi, vengono menzionati i soliti difetti che in X e Y non avevano pesato così tanto (anche se era un altro recensore) come la mancanza del 3D o il framerate durante le lotte. Piuttosto io avrei menzionato tra i difetti il fatto che abbiano preso come modello Rubino e Zaffiro invece della versione migliore di Smeraldo, come avevano fatto nei precedenti remake di Oro e Argento che prendevano spunto da Cristallo. O anche il fatto che hanno eliminato alcuni edifici, come il casinò, per metterci quelle schifezze di bar tutti uguali (peraltro presi di peso da X e Y senza modificare nulla). Sono ben altri i difetti imho.
      Adoro le recensioni di Melancholy Player, finora mi sono sempre piaciute, ma questa volta mi ha deluso… Capita… Sarà per la prossima volta.


  4. Pingback: Pokemon Rubino Omega – Zaffiro Alpha | Videogiochi e Console

  5. Rispondi

    @Dolphin: cosa c’entrano le vendite con la qualità del prodotto? Intendiamoci, Pokemon ORAS è un bel gioco, innanzitutto, e il voto 7 identifica un prodotto che pur non essendo un must have ha assolutamente senso di essere acquistato. Detto questo, le vendite non vanno sempre a braccetto con la qualità, soprattutto quando si parla di preordini e vendite di lancio, che si basano sull’attesa, più che sulla qualità effettiva del prodotto, ancora da testare per l’utente finale. Inoltre, nella recensione si spiega il perchè di preordini tanto alti, con il discorso cross-generazionale. Per quanto riguarda il discorso remake/reboot, il fatto è che proprio perchè di contenuti nuovi (tra side quest e nuove creature) sostanzialmente non c’era bisogno, ci si poteva aspettare che GamesFreak si concentrasse di più su un versante tecnico che, dopo X/Y, delude ancora. E per uno dei prodotti di punta di Nintendo/Pokemon Company, sarebbe d’obbligo. Soprattutto visto che non c’è la scusa del “primo salto nel mondo poligonale”, come per X/Y.


    • Rispondi

      Bisogna anche riconoscere che Pokémon non è mai stato il top graficamente, mai. Quindi, scoprirlo ora è un po’ tardi.


    • Rispondi

      ma per favore ,se un prodotto vende è perchè piace? hai visto mai?
      poi quando mai pokemon è stato un gioco forte del lato tecnico, questo capitolo assieme ad x/y è l episodio tecnicamente piu accattivante della serie,e per la seconda volta, in vero 3d,fino a oggi avevi solo sprite….questo gioco è un must have ,per ogni amante della serie, poi può non piacere,ha difetti si ,ma per come è la recensione si puo ignorare,quando invece per tutti gli amanti della serie è da avere.

      E comunque parliamo di un remake ,rifacimento di un gioco già uscito con la qualità di x e y ma che vi aspettavate?150 pokemon nuovi?


  6. Rispondi

    Ragazzi una domanda stupida…è possibile usare la banca pokemon e trasferire pokemon in X/Y? C’ è solo un accenno nella recensione…


  7. Rispondi

    @Deveros: non essere il top e risultare fastidioso (per il frame rate e per la mancanza di 3D, feature centrale dell’HW) è diverso. Passi per XY per i moviti detti, ma qui giustificazioni non ce ne sono. Resta un buon gioco


  8. Rispondi

    non vedo l’ora di averlo per natale


  9. Rispondi

    Per me meriterebbe anche meno di 7 solo epr la mancanza del parco lotta.
    è vergognoso.


  10. Pingback: Uscite eShop Wii U e 3DS dell’11 dicembre - Wii Italia

  11. Pingback: Disponibile la demo di Pokémon Rubino Omega / Zaffiro Alpha sull’eShop del 3DS - 3DS Italia

Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...