Hands-on: Mario Kart 8 – Speciale Zelda Pack

Mario Kart è una delle serie più amate un po’ da tutti: grande successo commerciale in grado di richiamare le masse, incontra i favori della maggior parte dei fan Nintendo e incredibilmente nella maggior parte dei casi arriva persino a proporre un punto di incontro tra gli amanti dei prodotti made in Kyoto e i suoi detrattori. Ogni volta che si acquista una console Nintendo lo si fa anche, accanto al prossimo Zelda e al capitolo principale di Mario, con in mente le scorribande su quattro (o recentemente due) ruote tra gli scenari del Mushroom Kingdom. E ogni volta, croce e delizia, spolpato il capitolo “vecchio” si attende trepidanti per anni il seguito nuovo fiammante. Ma da oggi non sarà più così! Nintendo infatti per la prima volta abbraccia il concetto di DLC con la sua serie più importante dal punto di vista delle vendite.

2637190-wiiu_mk8_dlc1_linkbike_sm

Argomento sulla carta spinoso, possiamo già anticipare come l’operazione finisca invece per rivelarsi un successo su tutta la linea. Tanto da far cambiare l’approccio (tendenzialmente contrario o quantomeno sospettoso) verso l’intero concetto di “contenuti aggiuntivi a pagamento”. Questo progetto in sostanza si traduce con un’attesa assai ridotta rispetto al passato per poter fruire di nuova linfa vitale videoludica etichettata Mario Kart: e scusate se è poco. Ma andiamo con ordine.

Innanzitutto, pur ammettendo la mancanza di una corposa modalità Battaglia, ricordiamo come il prodotto originario di cui molti avranno già goduto si è presentato sul mercato come un titolo fatto e finito: alcuni piccoli difetti sono stati sistemati con una patch successiva al lancio, mentre nell’insieme la cura rivolta al versante tecnico, a quello artistico, alle novità di oggetti e tracciati e al numero di piste e partecipanti non lascia adito a molte critiche. Eliminato il primo ombroso dubbio, non possiamo che accogliere con gioia nuovi contenuti dedicati al prodotto dopo alcuni mesi dal lancio, con un progetto che quindi più di ogni altra cosa taglia i tempi morti tra il rilascio di un capitolo e il successivo. Il secondo aspetto solitamente delicato è riferito al rapporto tra il costo dei pacchetti di DLC e il loto effettivo contenuto. Ebbene soprattutto in questo ambito Nintendo ha saputo fare cose egregie; prendendo in esame i due Pack (uno ora disponibile e uno in arrivo a maggio dell’anno prossimo), potremo infatti usufruire di numerosa ciccia a un prezzo più che vantaggioso: comprando i due pacchetti assieme, potremo avere per soli 12€ (altrimenti 16 totali) quasi metà gioco nuovo. Nintendo ha infatti programmato ben 4 nuove Coppe per un totale di 16 nuovi tracciati; accanto a questi troveremo anche 6 personaggi nuovi e 8 mezzi di trasporto. Tantissimi contenuti per un prezzo più che abbordabile.

2637189-wiiu_mk8_dlc1_catpeach_sm 2637191-wiiu_mk8_dlc1_linkkart

Nello specifico, il primo Pack rilasciato è quello intitolato “Zelda x Mario Kart 8″, che come il nome suggerisce ha per protagonista principale Link, a cavallo di una moto fiammante ispirata a Epona, sui tornati del tracciato che si snoda attorno al Castello di Hyrule. Ma non è finita qui: accanto a lui avremo anche Mario Procione (con la sua Jeep) e Peach Gatta, pronti a sfidarsi a bordo del B-Dasher, uno dei migliori Kart dell’episodio per DS. Inoltre, il Blue Falcon di F-zero ci accompagnerà per le strade di Mute City, in un revival di vecchie IP che termina con la pista ispirata al mitico Excite Bike. A completare il quadro altre piste, alcune nuove (come il Percorso del Drago) e altre riprese da titoli prededenti come la Miniera di Wario. Ma al di là della quantità e dei richiami nostalgici scelti per i contenuti, stupisce anche la profondità e la qualità profusa nel lavoro. Il dettaglio visivo è stufacente, come per il gioco dilasciato a maggio: le animazioni dedicate a ogni singolo pilota, i particolari degli scenari e tante altre piccole cose vi spingeranno a passare del tempo nella Mario Kart TV anche solo per riassaporare i momenti clue delle vostre gare; la OST è di altissimo livello, con accompagnamenti tematici davvero azzeccati, capaci a tratti di incantare; le dinamiche delle piste restano ispirate come prima, forse anche di più (come nel caso dell’ovale di Excite Bike, capace ogni volta di variare il posizionamento delle cunette e dei salti); i nuovi mezzi a disposizione risultano perfettamente vari e bilanciati allo stesso tempo. Insomma: è proprio come se questi contenuti fossero stati pensati alla pari rispetto a quanto proposto nel prodotto originario: offrono sostanza, rivestita con cura.

2637193-wiiu_mk8_dlc1_tanukimario_sm master-cycle-mario-kart-8-screenshot

Per la prima volta, il mondo Nintendo entra nei circuiti del Mushroom Kingdom tramite contenuti aggiuntivi a pagamento: le possibilità future aperte da questa operazione sono molteplici, sia per il franchise di Mario Kart che in senso più generale per la programmazione software della casa di Kyoto. E sono tutte rosee: accorciare i tempi di attesa tra una release e l’altra; offrire un “Nintendo all star racing” agli amanti di Nintendo; mantenere vivi i prodotti classici curandone il rilascio originario ma arricchendoli nei mesi; confermare l’impegno profuso nello sviluppo anche di operazioni secondarie all’uscita principale. Il rapporto qualità-quantità-prezzo di questo Zelda Pack è ottimo: se Nintendo sarà in grado di replicare questo modello anche nel prossimo futuro, non potremo che gioirne. Nel frattempo, non fatevi sfuggire questo gioiello.