Curve Studios fissa le date d’uscita di 4 titoli per l’eShop del Wii U

Curve Studios è sicuramente una delle compagnie più prolifiche per le console Nintendo, sia in veste di sviluppatore di titoli originali (ad esempio i due capitoli di Hydroventure per WiiWare e l’eShop del 3DS), sia per il porting di diversi giochi da altre console. E questo fine 2014 sarà ricco di uscite curate proprio da Curve Studios, con anche dei dettagli precisi (comunicati via Twitter) sulle date di rilascio di 4 giochi per il Wii U eShop.

Stealth Inc 2

Si parte, anzi, si è già partiti con l’horror in 2D Lone Survivor: The Director’s Cut, già rilasciato proprio una settimana fa con l’ultimo aggiornamento dello store digitale di Nintendo. Il protagonista deve scappare da una cittadina infestata da alcune creature simili a zombie, ma per farlo avrà una quantità di risorse davvero limitate. Per visitare tutti i bui anfratti del misterioso residence sarà necessario portare con sé una torcia, da usare con parsimonia pena l’esaurimento delle batterie; si dovrà anche utilizzare una pistola, stando attenti alle scarse munizioni a nostra disposizione; il tutto facendo attenzione al proprio livello di fame e di sonno, cercando di evitare cibo avariato (da riservare agli zombie come diversivo) e tornando nella propria stanza regolarmente tramite alcuni specchi particolari per non subire un rallentamento dei movimenti per colpa della mancanza di riposo. Inoltre, a seconda delle scelte che prenderemo, potremo sbloccare 4 finali alternativi. Mantenere la lucidità e sopravvivere non sarà affatto facile.

Il 30 ottobre sarà la volta di Stealth Inc. 2, gioco che mischia elementi puzzle con un’azione rapida e meccaniche stealth, già analizzato nel dettaglio in un nostro articolo di qualche tempo fa. Sempre nella rubrica L’eShop che verrà vi avevamo parlato di The Swapper, titolo ricco di enigmi ambientali incentrati sulla possibilità di produrre nostre repliche grazie ad una speciale torcia e in uscita il 6 novembre.

L’ultimo gioco, previsto per fine novembre, è Thomas Was Alone. Si tratta di un platform dallo stile grafico molto minimale ma che in compenso fa del gameplay il suo punto forte. Il giocatore dovrà guidare delle intelligenze artificiali che sembrano aver acquisito una sorta di coscienza propria, ma che percepiscono il mondo circostante in due dimensioni e come se loro fossero dei semplici quadrilateri. Ogni IA avrà il suo colore, la sua forma e le sue abilità particolari e si dovrà passare da un personaggio all’altro per far sì che, sfruttando le specificità di ciascuno, si possano superare dei passaggi che inizialmente potevano sembrare insormontabili. Una musica coinvolgente e una voce narrante di sottofondo sono l’ideale per raccontare questa storia fatta di salti, ma anche di amicizia.