L’eShop che verrà: Citizens of Earth per Wii U e 3DS

Nuovo appuntamento con L’eShop che verrà. Anche questa volta il gioco che vi vogliamo presentare arriverà sullo store digitale di Nintendo, sia su Wii U che su 3DS, nei prossimi mesi e, inoltre, è la prima volta che ve ne parliamo in maniera un po’ approfondita.

coe_logo

Il titolo in questione è Citizens of Earth, RPG che fa della stramberia la sua arma vincente. Il genere è molto inflazionato nel mondo delle produzioni indie, ma gli sviluppatori hanno deciso di rischiare facendo delle scelte che non fossero troppo canoniche. Innanzitutto, il mondo di gioco non è una reame abitato da creature magiche e leggendarie, ma la più “banale” Terra, e i protagonisti non sono gli ennesimi cavalieri, maghi, guaritori, eccetera eccetera, ma bensì dei più “banali” cittadini comuni. Lo stesso si può dire per la direzione artistica: i cari e vecchi 8/16-bit tanto amati dai fruitori compulsivi di RPG e i personaggi disegnati in stile anime giapponese (di solito uno stormo di bonazzi e/o prosperose combattenti) lasciano il posto ad uno stile cartoon occidentale fortemente caratterizzato.

4 3

Curiosa è anche la situazione in cui si ritrova il giocatore ad inizio partita: il proprio alter ego è stato appena eletto vicepresidente del mondo ma, tornato a casa sua per rilassarsi un po’ dallo stress che la sua posizione comporta, dovrà fare qualcosa per far ritornare in sé la gente che sembra essere completamente uscita di testa. Per far ciò il giocatore/vicepresidente potrà reclutare alcuni alleati per sconfiggere gli insoliti nemici che gli si pareranno davanti, chiedendo innanzitutto aiuto a suo fratello e a sua mamma. I personaggi disponibili sono ben 40 e fanno parte di tutta quella schiera di individui che di solito negli RPG sono collocati nella categoria dei NPC (Not Playable Character): avremo il panettiere e la barista, ma anche (e soprattutto) personaggi bislacchi come una fotografa, un bodybuilder, un capo scout, un senzatetto o un cospirazionista. Starà ad ognuno decidere quale sia il proprio team ideale da mandare avanti, da buon politicante, a far sporcare le mani al nostro posto.

2 1

L’ispirazione ai classici del genere è evidente, in particolare le molte analogie con uno degli RPG più particolari mai creati, ovvero Earthbound (qui la nostra retrorecensione). Il proprio party si muoverà in fila indiana battendosi contro i nemici che sono visibili sul terreno di gioco (niente incontri casuali) e quando il vostro livello sarà piuttosto alto, i nemici verranno sconfitti senza nemmeno bisogno di combattere, regalandovi punti esperienza col minimo sforzo. Una mossa particolare che aggiunge un ulteriore sfumatura strategica è l’abilità che vi permette di mandare alla carica i componenti della vostra squadra: in particolare, ciò permette di cominciare una battaglia con un attacco a sorpresa se l’avversario viene preso alle spalle. Col passare del tempo i nostri “cittadini del mondo” acquisiranno nuove abilità che permetteranno di accumulare energia e di rilasciarla in potenti attacchi.

Il piccolo team di sviluppo EdenIndustries sembra aver fatto un buon lavoro, ma quando è arrivato il momento di finanziare il progetto tramite una campagna Kickstarter, i risultati sono stati ben al di sotto di quanto sperato. Fortunatamente ci ha pensato Atlus a prendere le redini del progetto, garantendo una pubblicazione nonostante il budget non avesse raggiunto il livello richiesto. Ecco che Citizens of Earth arriverà nell’ultimo trimestre del 2014 sia su Wii U, sia su 3DS.