Anteprima: Shovel Knight

Shovel Knight

Siamo giunti al quarto episodio della rubrica che getta uno sguardo alla line-up dei Nintendo eShop nel futuro immediato. Infatti, numerosi titoli annunciati anche parecchi mesi fa sono finalmente in dirittura d’arrivo su Wii U o su 3DS. Oppure su entrambi, come nel caso di Shovel Knight.

Il gioco di Yacht Club Games probabilmente non ha bisogno di particolari presentazioni, dato il grande interesse che ha fin da subito attirato con la sua campagna di finanziamento su Kickstarter. Ecco che dunque non poteva mancare nella lista dei prossimi giochi indie anche un titolo che ha preso vita grazie alla sempre più protagonista piattaforma di crowdfunding. Dicevamo, grande interesse da parte dei videogiocatori che si va ad affiancare al tripudio di recensioni positive da parte dei maggiori siti del settore videoludico. Nintendo, per celebrare l’arrivo di un titolo così prezioso, ha pubblicato qualche settimana fa un video della critica che riassumesse le frasi, i voti e i premi vinti dall’avventura vintage.

E’ indubbio che Shovel Knight sia il gioco perfetto per i nostalgici dei vecchi platform 8bit, perché gameplay e direzione artistica si muovono decisamente nella direzione di riprendere gli stilemi tipici del genere per sviluppare un gioco che sappia di classico e moderno allo stesso tempo. I livelli si sviluppano tramite un’azione a scorrimento laterale durante la quale il giocatore impersona un cavaliere che per difendersi ha un’arma piuttosto particolare, ovvero una vanga. Lo strumento in questione potrà essere utilizzato nella sua funzione principale, ovvero scavare in corrispondenza di alcuni cumuli di terra per raccogliere monete e gemme preziose, ma anche per attaccare i nemici con una classica vangata o con un attacco in salto che ricorda da vicino lo Zio Paperone di Ducktales.

Shovel-Knight-screenshots

Come un buon platform vecchio stampo che si rispetti, il livello di difficoltà è piuttosto elevato considerando anche la discreta lunghezza dei livelli. Per i meno esperti è stato per implementato un sistema di checkpoint che permette di riprendere la partita da un punto specifico del livello, ma anche di distruggere il punto di salvataggio stesso in cambio di ulteriori premi: starà ad ogni giocatore decider se giocare in difensiva o rischiare il tutto per tutto per raggiungere il punteggio più alto. A tal proposito, anche per i giocatori più abituati non sarà per niente semplice scovare tutti i numerosi segreti sparsi in tutti i livelli.

La versione europea del software uscirà con un po’ di ritardo rispetto al resto del mondo (ma pur sempre entro fine 2014) in modo da completare la localizzazione anche in in italiano. Le versioni Nintendo potranno sfruttare alcune chicche possibili solamente grazie alle caratteristiche delle due consoleIl GamePad del Wii U potrà essere utilizzato per la sempre ben accetta modalità Off-TV e per l’implementazione di Miiverse con la possibilità di scrivere dei post all’interno dei livelli per aiutare (o anche depistare) gli altri giocatori collegati. La versione portatile per 3DS permetterà una gestione rapida del proprio armamentario tramite il touchscreen e l’accesso all’originale StreetPass Arena, che consiste nella registrazione di brevi partite in uno scenario limitato. Quando si incontrarà un altro giocatore, i due video verranno sovrapposti per vedere chi dei due cavalieri avrà previsto meglio i movimenti dell’avversario e si sarà aggiudicato più gemme.

Per una dimostrazione di questa sorta di minigioco e di un livello infuocato, ecco il video registrato grazie ai ragazzi della Nintendo Treehouse durante l’ultimo E3.