*/ ?> Square Enix porterebbe Dragon Quest VII per 3DS in Occidente ma non è sicura delle vendite - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Square Enix porterebbe Dragon Quest VII per 3DS in Occidente ma non è sicura delle vendite

DQVII

Dragon Quest VII è indubbiamente uno dei jRPG più maestosi di sempre; lo era nel 2000, quando uscì su PS1, e lo è tuttora, su 3DS, con il remake rilasciato lo scorso anno in Giappone; nonostante Square Enix abbia cercato di snellire alcune parti del gioco nella recente versione portatile, per completare la trama principale sono necessarie circa 100 ore di gioco.

Caratterizzato da una world-map molto grande e completamente esplorabile, un sistema di combattimento a turni tradizionale, ed una trama formata da numerose vicende in ogni città del mondo di gioco, Dragon Quest VII è anche uno dei jRPG più di successo di sempre in patria, con all’attivo 4 milioni di copie vendute con la versione originale, ed oltre 1 milione di copie per la versione portatile.

1 2

Nonostante il gioco abbia tutte le carte in regola per affascinare gli appassionati occidentali dei giochi di ruolo, Square Enix ha recentemente affermato che l’investimento per la localizzazione potrebbe non essere ripagato dalle vendite, e che quindi il suo arrivo in Nord America ed Europa è ancora incerto. D’altronde, lo script è composto da oltre 70.000 righe, e richiederebbe un lavoro immane per essere tradotto in inglese ed eventualmente nelle altre lingue europee; per fare un esempio, il recente Fantasy Life (gioco comparabile come impostazione di gioco) ha “appena” 20.000 righe, ed in ogni caso ha richiesto un notevole sforzo per essere localizzato.

Si ricordi però che il 3DS si è rivelato un’ottima console per i jRPG in Occidente: Bravely Default ha venduto oltre 600.000 copie (inaspettate, a detta di Square Enix stessa); Fire Emblem: Awakening oltre un milione; e giochi come Tales of the AbyssProject X Zone Shin Megami Tensei IV hanno superato le previsioni delle rispettive compagnie. Inoltre, è bene ricordare che un gioco come Lighting Returns: Final Fantasy XIII ha recentemente venduto molto meno di progetti più tradizionali come appunto Bravely Default e Final Fantasy X/X-2 HD Remastered, segno che i videogiocatori occidentali richiedono anche sistemi di gioco più classici.

Per chi volesse far sentire la propria voce, si può firmare una petizione su Change per richiedere la localizzazione del gioco, ed iscriversi alla pagina di Facebok “Operation Hero”.

Fonte: Siliconera

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Ecco Come Chiedere la Localizzazione di Dragon Quest VII a Square Enix | N2S

  2. Rispondi

    [...] di pubblicare il gioco, cosa suggerita anche da Siliconera. Oggi ho scovato un articolo di Wiitalia sull’argomento che riportava alcuni utili link per far sentire la propria voce, fondamentale [...]



Potrebbe interessarti anche...