Shin Megami Tensei IV: settembre in Europa, solo eShop a 19,99 €

SMTIV

L’annosa questione dell’arrivo di Shin Megami Tensei IV in Europa giunge finalmente al termine, in seguito ad un comunicato di Atlus, la software house dietro il gioco.

Il quarto capitolo della celebre serie di giochi di ruolo nata su SNES nel 1992 uscirà a settembre, solamente su eShop, e solamente in inglese. In compenso, il prezzo al quale verrà proposto è decisamente basso, considerando l’uscita fisica in Giappone e Nord America: 19,99 € (e 17,99 £ in Regno Unito). Inoltre, Atlus conferma l’arrivo di tutti i DLC entro la fine del mese stesso.

Se inizialmente sembrava dovesse essere Nintendo a localizzarlo, arriva ora la conferma che Atlus farà da sé, scontentando quindi chi voleva il gioco in multi-5. Sembra probabile vi sia stato qualche screzio tra le due compagnie, e che Atlus non abbia trovare alcun publisher disposto a portare il gioco in edizione fisica; situazione alquanto strana, considerando che giochi molto più di nicchia della stessa software house, come Devil Summoner: Soul Hackers ed Etrian Odyssey IV siano arrivati nei negozi.

Shin Megami Tensei IV è un gioco di ruolo a turni, ambientato in un Giappone diviso tra il post-apocalisse ed alcune comunità che mantengono un’identità di stampo feudale; protagonista Flynn, un giovane ragazzo che sta per diventare samurai. Futuro e tradizione si uniscono per una trama coinvolgente, che vede le forze del male, sotto forma di demoni, invadere il mondo.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    Sara mio al day One cosi come Persona Q


  2. Rispondi

    Uscirà solo sull’E-shop e solo in inglese? Scaffale (virtuale).
    Sembrava interessante, ma… posso accettare che ci sia solo la versione digitale, ma che sia solo in inglese no.


    • Rispondi

      Bah,che nel 2014 non ACCETTI che sia solo inglese..costa pure 19,99€,vogliamo continuare a chiederci perchè Atlus non porta tutto in occidente?


    • Rispondi

      Sì, non accetto che sia solo in inglese, visto che l’inglese non lo conosco molto bene. E ,anche se lo sapessi bene, quando gioco ad un videogames voglio divertirmi, non fare le traduzioni.


    • Rispondi

      Allarga i tuoi orizzonti, una volta ingranata la lingua capirai tutto alla prima lettura, e nonostante potrai imbatterti in vocaboli a te sconosciuti starai pur sempre imparando qualcosa.

      Questa chiusa mentale della lingua è veramente ridicola nel 2014. L’inglese è importante, e non c’è modo migliore di impararlo attraverso qualcosa che piace, come i videogiochi ad esempio.


    • Rispondi

      Io negli anni Novanta, pur di non perdermi giochi come Chrono Trigger e Final Fantasy VII, passavo ore sul dizionario :P


    • Rispondi

      Beh, purtroppo la lingua non mi piace proprio ^^”’!
      Ma diciamo che me la cavo, cinque dialoghi su otto li saprei tradurre (forse), però mi scoccio di fare le traduzioni : le devo già fare a scuola e adesso devo farle anche mentre gioco?
      Comunque il vostro è buon ragionamento ,ovviamente, non voglio affermare il contrario.


  3. Rispondi

    Speravo che fosse in italiano, ma fa lo stesso. Prima o poi sarà mio, a meno che l’inglese nel gioco non sia ostico.


Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...