Nintendo annuncia i progetti per la NFC ed i giocattoli interattivi

3

Durante il recente incontro con gli investitori, Satoru Iwata ha delineato la strategia che la compagnia ha intenzione di adottare per entrare nel mercato dei videogiocattoli interattivi, aperto da Activision con gli Skylanders e battuto anche da Disney, con il recente Disney Infinity.

Seppur gli annunci veri e propri saranno effettuati durante il corso dell’E3, il presidente di Nintendo ha spiegato l’idea alla base del progetto. Due gli elementi fondamentali: l’utilizzo di statuine interattive dotate di sensore NFC, e l’impiego dei celebri personaggi della compagnia.

Il GamePad del Wii U è già dotato della tecnologia NFC, per cui potrà interagire senza problemi con i giocattoli compatibili; anche il 3DS sarà però interessato da questo progetto, ed infatti Nintendo ha sviluppato un’apposita periferica per permettere la comunicazione con le statuine, che verrà lanciata agli inizi del 2015.

1 2

Nintendo intende lanciare giochi specifici che utilizzeranno le statuine interattive; inoltre, le renderà compatibili con giochi già usciti sul mercato od in dirittura d’arrivo. Questi giocattoli funzioneranno come vere e proprie piattaforme (da qui il nome in codice: NFP, che sta per Nintendo Figurine Platform), e quindi immagazzineranno i dati del videogiocatore circa i progressi nel gioco vero e proprio. Si può quindi pensare a statuine di Pokémon che portano con sé le mosse e le statistiche, e così via.