Wii U a tutto Kickstarter!

Nato solamente pochi anni fa, Kickstarter è ormai diventato una realtà affermata nel mondo videoludico (e non solo). Innumerevoli progetti hanno visto pian piano prendere forma grazie alla fiducia degli internauti, che hanno creduto nelle potenzialità di un’idea. Il principio di base, come tutte le invenzioni degne di questo nome, è semplice ed immediato: invece di cercare venture capitalist o altre figure simili, si lascia che siano le persone comuni a finanziare dal basso il progetto. Per questo motivo il meccanismo è definito crowdfunding (dall’inglese finanziamento di massa), mettendo in evidenza il fatto che contributi anche di piccola entità possono diventare significativi se le persone coinvolte sono molte.

Ecco che anche il mondo dei videogiochi è stato travolto da questa ondata di novità, di produzioni più o meno piccole che sono riuscite a trovare un posto sotto i riflettori. Naturalmente anche Nintendo non è rimasta estranea al tutto, e quindi ecco una breve lista dei principali titoli indie finanziati via Kickstarter che approderanno sull’eShop del Wii U.

The 90′s Arcade Racer

The 90s Arcade Racer

Sviluppatore: Pelikan 13 e Nicalis
Data di uscita: metà 2014 (prevista)
Pagina di Kickstarter
Trailer

Uno dei primi giochi confermati per la console fissa di Nintendo, il gioco di Pelikan13 non ha nemmeno dovuto aspettare di raggiungere la quota prevista per avere l’assicurazione di giungere su Wii U. Lo sviluppatore Nicalis si è interessato fin da subito al progetto è ha deciso di appoggiare il gioco di corse arcade che ricorderà a molti le giornate passate nelle sale giochi in quei magnifici cabinati tipici, per l’appunto, degli anni Novanta. Risale a giusto qualche giorno fa la conferma dell’ottimo lavoro svolto per la conversione da PC, assicurando un’alta qualità per i confermati tre circuiti e le due modalità di gioco (Arcade e Campionato). Un gioco che sembra garantire un tuffo nel passato a tutti i vecchi appassionati di arcade racing.

Hyper Light Drifter

Hyper Light Drifter

Sviluppatore: Heart Machine
Data di uscita: fine 2014
Pagina di Kickstarter
Trailer

Si tratta di un GDR dalle tinte action che mescola caratteristiche tipiche del genere, in particolare del vasto filone fantasy, con elementi decisamente più futuristici. Per farvi subito un’idea dello stile utilizzato potete dare un’occhiata ad un primo video di gameplay e ad alcuni notevoli screenshot che mostrano la scelta di uno stile pixel bidimensionale che sa di omaggio ai classici del genere, senza sfociare nel manierismo. Tradizionale, ma con uno sguardo rivolto verso il nuovo.

Mighty No.9

MIghty no 9

Sviluppatore: Comcept / Inti Creates
Data di uscita: primavera 2015 (prevista)
Pagina di Kickstarter
Trailer

Si tratta di un titolo che arriverà sia per Wii U, sia per 3DS. Benchè si stimi che bisognerà aspettare ancora un bel po’ prima che il gioco venga concluso, di certo è uno dei titoli più attesi fra quelli finanziati su Kickstarter: a tutt’oggi, rientra nella Top10 dei progetti che hanno raggiunto la somma più elevata in assoluto, riuscendo a raggiungere oltre 3,8 milioni di dollari. La ragione di un tale successo è da ricercare nell’ideatore del videogioco: si tratta nientemeno che di Keiji Inafune, storico padre di Mega Man. E proprio alle avventure del blue bomber che questo titolo si rifà, con un character design e un gameplay così affine che si è spesso sentito parlare di vero e proprio erede spirituale. L’action-platform a scorrimento laterale è sicuramente un titolo da tenere sott’occhio.

Teslagrad

Teslagrad

Sviluppatore: Rain Games
Data di uscita: 2014
Trailer

E’ impossibile non cogliere il riferimento a Nikola Tesla, famoso fisico serbo che ha condotto per molti anni studi sull’elettricità. Proprio su questo elemento si basa il gameplay di Teslagrad: sfruttando la forza elettrostatica grazie ad un insolito guanto speciale, sarà possibile muovere alcuni oggetti e risolvere enigmi ambientali. Infatti, il gioco è un connubio di fasi prettamente platform e sezioni in cui sarà necessario spremersi le meningi sulla strada che condurrà il nostro eroe alla scoperta di una misteriosa torre abitata da spaventose creature meccaniche. Rompicapi e ambientazioni cupe saranno all’ordine del giorno.

The Fall

The Fall

Sviluppatore: Over The Moon
Data di uscita: aprile 2014
Pagina di Kickstarter
Trailer

Se si parla di paesaggi cupi non si può però non citare The Fall, action game a scorrimento laterale che fa del buio un elemento cardine. Una tecnologica armatura si risveglia automaticamente quando l’umano al suo interno perde conoscenza, in modo tale da portare in salvo il suo abitatore. L’ambiente è alquanto inospitale e l’intelligenza artificiale deve scoprire dove si trovi, ma soprattutto come tornare alla propria base senza venire distrutta da automi per nulla pacifici. L’ideatore del progetto cita Metroid e Monkey Island come fonti d’ispirazione, di certo un paragone impegnativo che però dimostra l’ambizione dei suoi creatori.

Lobodestroyo

Lobodestroyo

Sviluppatore: Lefthanded
Data di uscita: fine 2014 / inizio 2015
Pagina di Kickstarter
Trailer

E’ la prima volta che vi parliamo di questo titolo, eppure ha alcuni punti in comune con alcuni dei giochi qui riassunti. In primis, l’ispirazione ai grandi classici della tradizione videoludica come Mega Man, Metroid e Banjo-Kazooie: non per niente Lobodestroyo è definito dai suoi stessi creatori come il gioco ideale per chi non si è mai davvero lasciato alle spalle i giorni gloriosi del Nintendo 64. Il titolo del videogame rimanda immediatamente ad una ambientazione messicana, e non è un caso che il protagonista sia un lupo (“lobo” in spagnolo) appassionato di Lucha Libre, tipico stile di lotta dell’America Centrale. La trama non è certo delle più originali, ma dal trailer presente sulla pagina Kickstarter sembra che non mancheranno le risate, decine di personaggi strambi e la temibile Liga de los villanos. Scoffigendo ogni nemico si apprenderanno delle abilità in grado di sbloccare alcune aree dell’hub principale dapprima irraggiungibili. Un action-platform allegro e vivace che strizza l’occhio ai tempi che furono.

Liege

Liege

Sviluppatore: Coda Games
Data di uscita: 2014
Pagina di Kickstarter
Trailer

Non poteva mancare in questa lista anche un gioco di ruolo tattico con combattimenti a turni e un’ambientazione medievale. Potrebbe non sembrare particolarmente originale ad una prima occhiata – tra l’altro, esistono molti bei giochi che non lo sono – ma, stando alle parole del team statunitense, Liege potrà avere dalla sua una trama corposa à la Games of Thrones e un sistema di gameplay che integrerà l’avvicendarsi dei turni in manierale fluida e naturale, senza dare un senso di meccanicità che spesso si avverte in alcuni GDR strategici. Il design si rifà palesemente ai classici a 16-bit, ma agli amanti del genere ciò non dispiacerà di certo.

Armikrog

Armikrog

Sviluppatore: Pencil Test Studios
Data di uscita: luglio 2014 (prevista)
Pagina di Kickstarter
Trailer

La particolarità di Armikrog che salta immediatamente agli occhi è sicuramente lo stile grafico adottato: si tratta del claymotion, che consiste nell’animare i personaggi attraverso la plastilina (per fare un’esempio cinematografico famoso, è il metodo utilizzato per Galline in Fuga). La tecnica non è affatto nuova al suo ideatore; infatti Doug TenNapel ha già creato alcuni giochi negli anni Novanta sfruttando il materiale modellabile, come ad esempio The Neverhood. Armikrog è essenzialmente un’avventura punta-e-clicca che sfrutta le potenzialità del GamePad per la risoluzione di alcuni enigmi ambientali e puzzle. Si candida ad essere fra i giochi dell’eShop più creativi e originali.

A Hat in Time

A Hat in Time

Sviluppatore: Gears for Breakfast
Data di uscita: ???
Pagina di Kickstarter
Trailer

E per finire, ecco un titolo che in realtà non è ancora stato annunciato per Wii U, tuttavia qualche mese fa il suo ideatore pareva avere parecchia fiducia in una versione anche per la console casalinga di Nintendo. Benchè non ci sia ancora nulla di certo, vale comunque la pena parlarne dato che su Kickstarter ha quasi decuplicato l’obiettivo iniziale di 30,000 $. La protagonista è una bambina dotata di un ombrello e di un grosso cilindro in testa, ma nonostante l’apparente scarsa dotazione di gadget, è in grado di spostarsi nel tempo a suo piacimento. Il genere cui va catalogato è quello degli adventure-platform e i suoi punti di forza sono un’atmosfera scanzonata e una scelta stilistica che richiama The Wind Waker, quindi colori sgargianti e marcati effetti di luce.