*/ ?> X di Monolith Soft: analisi del gameplay - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

X di Monolith Soft: analisi del gameplay

X e Doll

Si è detto e scritto molto riguardo l’ultimo progetto di Monolith Soft, previsto per Wii U ed attualmente conosciuto come X, dalla grande X rossa apparsa nei due trailer. Si è detto e scritto molto di più di quanto in realtà non si sia visto, poiché Nintendo è stata molto parca nel rivelare sequenze di gioco. Il recente Nintendo Direct ha parzialmente risolto questo problema, mostrando diversi minuti presi da una battaglia, senza troppi fronzoli; essendo X un gioco di ruolo, dopo aver constato la bontà dell’aspetto grafico e la vastità del mondo di gioco, è doveroso dare un’occhiata al gameplay nelle fasi di battaglia, sperando che qualcosa su trama e personaggi venga rivelato in uno dei prossimi trailer.

Grazie all’ottima analisi dell’utente SkyOdin su NeoGAF, è possibile avere una panoramica più chiara circa il sistema di battaglia di X. Quello che ne viene fuori è un gameplay complesso ed intuitivo al tempo stesso, che potrebbe portare i giochi di ruolo giapponesi in una nuova dimensione, dopo l’ottimo lavoro svolto da Monolith Soft con il precedente gioco.

Il gameplay ricalca quello di Xenoblade Chronicles, con chiaramente molte aggiunte e modifiche. L’ossatura è simile a quella di giochi come Dragon Age Origins, Final Fantasy XII o World of Warcraft. In breve, una combinazione di attacchi automatici di base, con diversi poteri ed abilità speciali che hanno bisogno di ricaricarsi dopo essere stati utilizzati. La moltitudine di attacchi che si vede nel video? Molti di questi sono semplici attacchi automatici. L’arma da fuoco del braccio destro del mech è anch’esso un attacco automatico.

Nel trailer, si può vedere il personaggio controllato dal videogiocatore usare diverse mosse speciali: un attacco con la spada che scatena colpi di fuoco; un attacco crescente e veloce; una mossa che utilizza la spada per ricaricarsi; una mossa curativa con l’arma da fuoco. Il mech (o Doll, come chiamato nel gioco), invece, monta dei missili sulla spalla, uno scudo d’energia sul braccio ed una potente arma sulla schieda: tutti attacchi speciali. Per ognuno di questi, è possibile vedere il comando per attivarli, ed anche la barra per ricaricarli, in basso nello schermo.

Un’altra meccanica che X sembra prendere in prestito da Xenoblade Chronicles è la pressione del tasto B che ogni tanto si vede al centro dello schermo. In Xenoblade Chronicles, c’erano eventi particolari che attivavano questo comando, come entrare in una battaglia, oppure un membro del party che riceveva un attacco critico; la pressione del tasto B dava quindi un boost al morale del personaggio, od aumentava l’affinità tra i membri del party, se ovviamente B veniva premuto correttamente. In X, la pressione del tasto corrisponde a situazioni simili: entrare in battaglia; saltare dentro il mech; oppure far perdere l’equilibrio al nemico. In ogni caso, nel trailer si nota anche che premere il tasto B nel giusto tempo, permette anche di curare il party di un piccolo ammontare di energia.

Una cosa che X ha sicuramente ereditato da Xenoblade Chronicles è l’enfasi sul posizionamento durante il combattimento. In Xenoblade Chronicles, alcune abilità potevano fare più danni se usate a fianco o dietro il nemico. X ha addirittura questa informazione su schermo, in basso nel centro; una scritta specifica, infatti, se il personaggio è davanti, dietro, sopra, sotto o di fianco al nemico che si punta. La mossa con il fuoco sembra fare più danni proprio perché effettuata in una determinata posizione. Questo si nota perché, come in Xenoblade Chronicles, l’indicatore dei danni è contornato da una nuvoletta gialla con delle punte, segno di un attacco critico.

X

Ciò che è ancora più interessante in X è la presenza dell’icona verde a forma di cerchio vicino alla barra di vita del nemico; si può notare, infatti, che questa icona appare in zone diverse del corpo, indicando la presenza di un sistema di target basato sulle parti del corpo del nemico (in un trailer precedente, si poteva vedere un mech letteralmente tagliare la coda di un mostro). Questo sistema sarebbe completamente nuovo rispetto Xenoblade Chronicles. Ricorda ad esempio il sistema di target quando si combattevano grossi nemici in White Knight Chronicles di Level-5 per PS3; in X sembra però applicato anche ai piccoli avversari, come quello fronteggiato inizialmente nel trailer.

Un’altra differenza rispetto Xenoblade Chronicles si può notare nell’ultima parte del trailer, dove il personaggio principale esce dal suo mech, ed entra in una specie di modalità speciale. Questa modalità sembra ricordare gli attacchi a catena di Xenoblade Chronicles, ma è difficile capire di più senza più contesto. Comunque, il fatto che Monolith Soft sia passata da un sistema in cui si ferma il tempo, ad uno dove il tempo continua a scorrere è un’evidenza a favore della natura multi-giocatore di X.

È infatti praticamente certo che X sia stato studiato anche intorno al multi-giocatore. Questo ovviamente non implica l’assenza di una modalità in singolo, con una bella storia. Anzi, la presenza di sequenze d’intermezzo e grandi città nei precedenti trailer, così come il curriculum di Monolith Soft, fanno pensare ad un gioco con una modalità storia vera e propria, da giocare in singolo.

X -1

Le sequenze mostrate recentemente, però, potrebbero essere state prese proprio dalla modalità multi-giocatore. Un altro punto a favore di questa teoria è la finestra dello stato del party in alto a sinistra. Tutti e quattro i personaggi sono a livelli decisamente differenti, ma sono tutti di rango 10. È possibile che il rango indichi quindi una sorta di soglia del progresso in multi-giocatore, elemento diverso dal livello del personaggio. Inoltre, i membri del party si muovono in maniera molto indipendente; non si focalizzano sullo stesso nemico e le loro azioni non sembrano troppo legate a ciò che fa il personaggio principale; potrebbero, quindi, essere comandati da altri videogiocatori.

In sostanza, X sembra essere proprio ciò che appariva dai primi trailer: l’ossatura di Xenoblade Chronicles con in più i mecha ed una modalità multi-giocatore. Decisamente interessante considerando quanto curato fosse il gameplay di Xenoblade Chronicles.

Di seguito, i primi due trailer del gioco:

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Il gioco di ruolo di Monolith si chiamerà Xenoblade X: nuovo trailer - Wii U Italia

  2. Rispondi

    [...] Tutti contro tutti. Il gameplay sarà del tutto simile a quello del precedente episodio (analizzato qui da Wiitalia). Sarà possibile controllare un mech personalizzabile, ed esplorare l’enorme mondo di gioco, [...]


  3. Pingback: Xenoblade Chronicles X: nuove immagini e nuovo trailer del Nintendo Direct - Wii U Italia

  4. Rispondi

    [...] un sistema di combattimento in tempo reale simile al predecessore per Wii (e spiegato su Wiitalia nel seguente articolo) e da una mappa di gioco [...]



Potrebbe interessarti anche...