Capcom: vendite oltre le aspettative per i giochi tradizionali; deludenti i risultati su smartphone e tablet

Capcom ha rilasciato i risultati finanziari del terzo trimestre dell’anno fiscale 2014 (da ottobre a dicembre). Nonostante gli enormi investimenti per cercare di sfruttare l’enorme base installata di smartphone e tablet, i risultati in questo settore per ora non le sono favorevoli; discorso diverso per i videogiochi tradizionali su console, che sono invece andati molto bene.

In particolare, Monster Hunter 4 è stato il suo gioco più venduto del trimestre: ben 1 milione e 200.000 copie distribuite, per un totale che arriva ai 4 milioni di copie nel solo territorio giapponese; il gioco è previsto in Europa nella sua versione migliorata ed espansa (Monster Hunter 4 Ultimate) per il 2015. Vendite nelle aspettative, inoltre, per Ace Attorney: Phoenix Wright – Dual Destinies, uscito in Occidente solo sull’eShop del 3DS; Resident Evil: Revelations per Wii U, PS3, PC e Xbox 360; e Dead Rising 3 per Xbox One. Da notare come la vendita dei videogiochi tradizionali è aumentata del 28,3% rispetto lo stesso trimestre dello scorso anno; l’unico neo è stato Lost Planet 3, che ha venduto ben sotto le aspettative.

Risultati deludenti dal settore mobile, che vede come unico prodotto di successo il videogiochi de I Puffi. Per il resto, le vendite subiscono un calo del 39,5%, il che dimostra come Capcom non sia riuscita a trovare un modo per monetizzare in un mercato dove i videogiocatori difficilmente pagano un gioco a prezzo pieno.