Nintendo: “Abbiamo creato un piccolo team di sviluppo per sviluppare su smartphone e tablet”

Nikkei ci aveva visto giusto: Nintendo tenterà l’approccio nei confronti di smartphone e tablet nel corso del 2014. Come, però, non è ancora chiaro. Trattandosi di un cambiamento epocale per una compagnia chiusa in se stessa come Nintendo, non cè da stupirsi.

Nintendo Smartphone

Satoru Iwata ha dichiarato che la compagnia ha creato un piccolo team di sviluppo adibito all’elaborazione di idee per portare il marchio di Nintendo sui dispositivi mobile, sempre più diffusi al giorno d’oggi. Il presidente tende però a precisare che non porteranno semplicemente Mario su cellulari, come i più maligni profetizzavano.

Il team ha completa libertà d’azione, e quindi non si esclude lo sviluppo di titoli specifici per smartphone e tablet che sfruttino i personaggi di Nintendo. Oppure adattamenti di minigiochi già esistenti altrove, per esempio in titoli come Mario Party o WarioWare. Detto questo, Nintendo riconosce che l’approccio dev’essere graduale e ben studiato, poiché rischierebbe altrimenti di rovinare la reputazione ed il valore che i videogiocatori hanno.

L’idea centrale di questa strategia sarà comunque di sfruttare i dispositivi mobile per pubblicizzare Nintendo e quindi spingere l’adozione delle sue console.