*/ ?> Recensione di The Legend of Zelda: The Wind Waker HD (Wii U) - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

The Legend of Zelda: The Wind Waker HD: la recensione

The Wind Waker HD Wii U

Di nuovo qui.

I miei stivaletti virtuali bagnati corrono come il vento, lasciando piccole orme ovali sulla spiaggia di Outset Island. Sono passati più di 10 anni dall’ultima volta, ma la sensazione che provo scorrazzando tra i viali e sulla linea di fior d’acqua è rimasta la stessa.

Aryll, come al solito, mi presta il suo stupido cannocchiale e dopo una lunga passeggiata mi imbatto in Zill, quel bizzarro bimbetto con il moccolo penzolante. Rincorro un paio di maialini (il mio preferito è quello tutto nero) e poi vado a trovare la nonna: è ancora li, nella sua casetta, a cucinare la sua zuppa portentosa.

Un quadretto bucolico perfetto, di una semplicità genuina, spiazzante. Incorniciato dal cielo, una distesa azzurra punteggiata da qualche nuvola e un gruppetto di gabbiani che, pigri, galleggiano nel vento, e dal calmo oceano blu solcato dalla barca del mercante e qualche pallida onda. Quel che accadrà dopo questo placido prologo già lo so; quella che mi aspetta è una delle mie storie preferite di sempre.

Tiro un sospiro di sollievo: Wind Waker è ancora magico come un tempo.

Il passaggio all’alta definizione non ha danneggiato i suoi misteriosi tramonti, non ne ha compromesso i suggestivi crepuscoli, sempre carichi degli eco di epiche avventure. Li ha resi ancora più incantevoli. Ogni cosa è al suo posto. Gli alberi, le isole, le missioni secondarie, i complicatissimi dungeon, e ovviamente tutti gli abitanti di questo fantastico mondo inghiottito dai sette mari.

Wind Waker HD è un gioco indimenticabile, tanto dal punto di vista sentimentale che da quello del ludico. Ed in un certo senso è davvero strano rigiocarlo oggi, dopo che la serie di The Legend of Zelda ha provato a mutare con così tanta forza, rinnegandone l’aspetto e l’ossatura del gameplay, piegandosi alle limitazioni del controllo motorio, sacrificando sovente l’innovazione ludica in favore di quella tecnica.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: The Legend of Zelda: The Wind Waker HD | Videogiochi e Console

  2. Pingback: Recensione di The Legend of Zelda: A Link Between Worlds (3DS) - 3DS Italia

  3. Rispondi

    [...] se Wind Waker HD è stato “solo” un pregiato e riuscitissimo test, con A Link Between Worlds (ALBW) il [...]


  4. Pingback: The Legend of Zelda: A Link Between Worlds | Videogiochi e Console

  5. Rispondi

    [...] se Wind Waker HD è stato “solo” un pregiato e riuscitissimo test, con A Link Between Worlds (ALBW) il [...]



Potrebbe interessarti anche...