*/ ?> Il primo gioco free-to-play di Nintendo è disponibile sull’eShop giapponese del 3DS - 3DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Il primo gioco free-to-play di Nintendo è disponibile sull’eShop giapponese del 3DS

L’interesse degli attori tradizionali dell’industria videoludica per i giochi free-to-play non è un mistero, come investigato da Wiitalia in un recente articolo; Nintendo stessa comunicò di essere al lavoro su un gioco da rilasciare gratuitamente su uno dei suoi canali di distribuzione digitale, che Miyamoto confermò appartenere al brand di Steel Diver. A sorpresa, però, la compagnia di Kyoto ha rilasciato il suo primo gioco free-to-play proprio ieri, sull’eShop giapponese del 3DS, in seguito al Nintendo Direct.

Darumeshi Sports Store

Il gioco si chiama Darumeshi Sports Store, è scaricabile gratuitamente ed è stato sviluppato internamente, seppur il team non è stato rivelato (potrebbe essere il Software Planning & Development di Sakamoto, dietro i WarioWare e Rhythm Paradise). Per metà è un gioco di baseball, e per metà un gioco di… Negoziazioni. Ma andiamo con ordine.

Il videogiocatore può scegliere uno tra i Mii memorizzati nel 3DS come personaggio. Al che, si entra nel negozio di Inuji Darumeshi, un cane di 10 anni (56 se convertiti in anni umani) ed ex-giocatore di baseball. Egli vi racconta la sua triste storia: sua moglie l’ha lasciato, ed il suo negozio sta per fallire; nonostante questo, per accogliere i clienti, regala un uovo bollito, il suo cibo preferito. Inuji ha dieci figli, che però non vogliono giocare a baseball, preferendo il divano di casa. Per questo ha un’idea: andare da Hontendo (già, Hontendo, non Nintendo!) per comprare un 4DS (!), e qualche gioco di baseball per esso. Se i suoi ragazzi non vogliono giocare fuori, lo faranno dentro! A questo punto, il videogiocatore sceglie uno dei suoi pargoli, ed una demo da giocare sul 4DS (che nelle fattezze ricorda proprio un 3DS); tornato a casa, si può letteralmente entrare nel videogioco attraverso il cavo della TV ed iniziare a giocare.

2

1

Il primo gioco fornito è molto semplice: colpire la palla che arriva con A. Si ricevono punti, a seconda della tempistica, e si perde dopo tre colpi mancati. In base ai punti ed al voto ricevuto, si ricevono dei francobolli, da scambiare per oggetti di vario tipo, come uova bollite o rasoi per i peli del naso (già!). Nella demo sono presenti 6 sfide, ma nel gioco finale ne saranno presenti oltre 50. Ognuna ha 5 livelli di difficoltà.

Una volta terminata la sfida all’interno del 4DS, si può tornare nel mondo reale (videoludico), ed ottenere gli oggetti vinti. Al che, si torna al negozi di Inuji, che mostrerà la sua collezione di 10 titoli; ognuno di questi è una variazione del baseball (colpire la palla, prenderla, lanciarla, etc.), e costa 400 yen (circa 4 euro); ed è qui che entra in gioco il meccanismo del free-to-play: la versione base è gratuita, ma per espanderla è necessario pagare una determinata quota. Per ottenere tutti e 10 i giochi, bisognerebbe sborsare 4000 yen (circa 40 euro)… Ma Nintendo ha pensato di intingere anche questa componente di attività ludica, e per questo è possibile trattare il prezzo di ogni gioco con Inuji.

baseball

Scambiando gli oggetti vinti nella demo, si può negoziare con il cane ed ottenere vari sconti; ad esempio, dando ad Inuji il rasoio, il prezzo di un gioco cala a 300 yen (circa 3 euro). Con pazienza, e bravura nelle varie attività, si può arrivare ad ottenere i titoli gratuitamente. Nintendo utilizza quindi un metodo intelligente per proporre il free-to-play, dando la possibilità ai giocatori più abili di giocare praticamente senza spendere un soldo, ma dando anche l’alternativa che prevede il pagamento, per chi è pigro o vuole il gioco completo sin dall’inizio.

34

L’utilizzo di caratteri cinesi, e del dialetto di Kansai, tipico dell’area di Kyoto (dove ha sede Nintendo) fa pensare che Darumeshi Sports Store non sia indirizzato ad un pubblico di ragazzini, ma ad un pubblico di adulti, viste anche le tematiche affrontate nella trama. Si spera che Nintendo porti questo interessante prodotto anche in Occidente. Di seguito, alcune fasi di gameplay:

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Il modello paymium e le micro-transazioni: tempi bui per i videogiocatori - Wii Italia

  2. Rispondi

    [...] dando da fare nel proporre esperienze free-to-play; sull’eShop giapponese del 3DS, infatti, è uscito recentemente Darumeshi Sports Store, un particolarissimo titolo gratuito che offre minigiochi a pagamento, ma che i più abili possono [...]



Potrebbe interessarti anche...