Nintendo: risultati deludenti per il Wii U nel trimestre aprile-giugno 2013; bene il 3DS

La compagnia di Kyoto ha reso pubblici i risultati finanziari del primo trimestre, dal primo aprile al 30 giugno, dell’anno fiscale in corso; in generale, si registra una performance decente, con gli alti del 3DS ed i bassi del Wii U, la nuova console lanciata lo scorso novembre che ancora stenta a decollare. Nel periodo in questione, i ricavi ammontano a 832,7 milioni di dollari, in calo del 3,8% rispetto lo stesso quarto dell’anno precedente; il risultato operativo vede profitti per 88,1 milioni di dollari, decisamente un aumento rispetto alle perdite di 175,9 milioni di dollari dello scorso anno. In sostanza, pare chiaro che Nintendo abbia iniziato a limare i costi dovuti a ricerca e sviluppo, e stia cercando di stabilizzarsi con un prodotto ben avviato, il 3DS, in attesa che il Wii U ingrani.

luigis-mansion-2

Per quanto riguarda le vendite, Nintendo ha distributio 1 milione e 400.000 3DS nel periodo considerato, in calo rispetto l’anno precedente a causa della flessione del mercato nordamericano. Il totale della base installata ammonta a 32 milioni e 480.000 unità. Il software della console portatile registra risultati più che ottimi: Animal Crossing: New Leaf ha venduto 1 milione e 540.000 copie nel mondo (1 milione e 190.000 copie tra Europa e Nord America ed il restante in Giappone), cui si vanno a sommare le cifre ottenute in patria nel periodo da novembre 2012 a marzo 2013; il gioco raggiunge così tranquillamente i 5 milioni di copie in pochi mesi sul mercato. Ottimo anche Luigi’s Mansion 2, che registra 1 milione e 430.000 unità, che si sommano al milione abbondante del precedente trimestre, per un totale che sfiora i 2 milioni e mezzo di copie. Considerando che è ancora nelle posizioni più alte delle classifiche di tutto il mondo, Luigi’s Mansion 2 è proiettato verso i 3 milioni di copie, così da superare il predecessore. Si segnala anche la performance eclatante di Friend Collection: New Life, rilasciato ad ora solamente in Giappone ed in grado di vendere 1 milione e 390.000 copie. In totale, sono stati venduti 11 milioni di giochi per 3DS.

wiiu5

Lato Wii U, le cose vanno decisamente peggio. Nintendo ha distribuito appena 160.000 unità nello scorso trimestre; questo non significa che al consumatore sono state vendute solamente quelle unità, ma che il distribuito del periodo precedente è bastato per soddisfare la seppur scarsa domanda. In totale, il Wii U raggiunge una base installata di 3 milioni e 610.000 unità. Le vendite software ammontano, invece, ad un milione ed 80.000 copie.

Nel frattempo, rallentano Wii e DS: il primo vende 210.000 unità, raggiungendo il traguardo dei 100 milioni di base installata, mentre il secondo ha avuto un distribuito di appena 60.000 unità, per quasi 154 milioni di pezzi. Nintendo sta cercando di smaltire le scorte per fermare la produzione, come ventilato tempo fa.

Nonostante questi risultati non eclatanti, le previsioni di Nintendo non sono cambiate: 18 milioni di 3DS e 9 milioni di Wii U per l’anno fiscale in corso. Nel rapporto, si citano titoli come Pokémon X / Y, i due Zelda e Super Mario 3D World come giochi chiave per raggiungere questi risultati.