E3 2013: cos’ha in serbo Nintendo per Wii U?

La fiera di videogiochi più importante del settore è alle porte. L’E3 2013 si terrà a Los Angeles dall’11 al 13 giugno e, ancora prima di iniziare, ha già fatto versare fiumi d’inchiostro (virtuale). L’importanza dell’evento, infatti, pare ridimensionarsi di giorno in giorno, a seguire le dichiarazioni, e le strategie, degli attori del mercato; Sony e Microsoft, ad esempio, hanno deciso di presentare le loro nuove console in conferenze dedicate (la prima a febbraio, la seconda fra qualche settimana); l’annuncio di giochi come Assassin’s Creed IV, Metal Gear Solid V ed il prossimo Call of Duty è stato affidato a comunicati sul web; e se Valve e 2K Games diserteranno in toto l’evento, Nintendo ha affermato che la sua presenza sarà sì assicurata, ma senza la tradizionale conferenza che tutti eravamo soliti attendere come un Nirvana video-ludico.

E3 2013 Wii U

Durante il recente incontro con gli investitori, infatti, Satoru Iwata ha dichiarato che quest’anno l’approccio della compagnia verso l’E3 cambierà. Stazioni di prova e stand per i giornalisti saranno come sempre presenti, ma il rutilante show dal palco del Kodak Theatre verrà ridimensionato, spezzettato ed impacchettato per soddisfare i diversi gruppi di pubblico. Si parla quindi di una conferenza per i partner nordamericani, ai quali verrà mostrata la line-up dell’anno in corso, e verranno comunicati dati di vendita e risultati finanziari. Vi sarà inoltre una conferenza dedicata alla stampa del settore. E gli annunci? Nintendo non è stata chiara su questo punto, se non per una cosa: questi non mancheranno, e saranno molto probabilmente trasmessi attraverso i Nintendo Direct.

Wiitalia cerca quindi di fare il punto della situazione, nell’attesa di notizie più precise. La magia dell’E3 era specialmente nella sua attesa, e nel clima di vero e proprio Natale video-ludico cui tutti eravamo abituati. Senza una conferenza tradizionale, le novità verranno presentate in maniera più informale, attraverso eventi meno emozionanti, ma più concreti. Da spettatori in streaming, la sostanza non cambierà: quello che importa è ciò che viene mostrato, poiché per esultare dinnanzi ad un gioco tanto atteso bastano un comodo divano e qualche amico più o meno interessato. Ci vogliamo in particolare soffermare sull’offerta per Wii U, visto e considerato che il 3DS non ha certo bisogno di ulteriori annunci per il 2013, ed è stato interessato da un recente Nintendo Direct decisamente sostanzioso.

Partiamo quindi dagli annunci sicuri, già confermati in precedenza. Sappiamo con certezza che la compagnia di Kyoto non solo è al lavoro sul nuovo platform in 3D di Mario e sul prossimo Mario Kart, ma che entrambi saranno lanciati entro fine anno su Wii U. I due giochi saranno presenti all’E3 in forma giocabile per i fortunati presenti; l’annuncio potrebbe quindi avvenire a ridosso dell’evento, oppure qualche settimana prima, attraverso un Nintendo Direct. Il platform in 3D di Mario dovrà saper stupire, esattamente come riuscì a fare Super Mario Galaxy nel 2006; se il team al lavoro è lo stesso di Super Mario 3D Land, non ci dovrebbe essere di che preoccuparsi. Per quanto riguarda il nuovo Mario Kart, Nintendo potrebbe andare sul sicuro, e quindi sviluppare una versione tecnicamente aggiornata (anche per quanto riguarda l’online), oppure osare e tentare qualcosa di nuovo, magari inserendo personaggi provenienti da altre serie.

La versione per sale giochi di Mario Kart... Un assaggio del capitolo per Wii U?

La versione per sale giochi di Mario Kart… Un assaggio del capitolo per Wii U?

Capitolo Super Smash Bros. Lo sviluppo è cominciato appena un anno fa, ma il team di Masahiro Sakurai è coadiuvato da Namco Bandai, per cui i lavori stanno procedendo spediti. Il gioco verrà mostrato a breve, seppur non è stato confermato se sarà presente all’E3 in forma giocabile. L’attesa è alta, soprattutto per il roster di personaggi che verrà incluso; difficile superare la lista di nomi presente in Super Smash Bros. Brawl, a meno che non si aggiungano combattenti provenienti da serie ed IP di terze parti. Sarà curioso inoltre capire quanto si differenzierà la versione per 3DS da quella per Wii U, e se le due interagiranno in qualche modo.

Sicura presenza all’E3 anche per il remake in alta definizione di The Legend of Zelda: The Wind Waker. Ad ora, è stato mostrato solamente in immagini, per cui un trailer è il minimo che ci possiamo aspettare, considerando l’uscita prevista per l’autunno. Oltre alla possibilità di giocarlo sul GamePad ed il Miiverse, a quali altre aggiunte ha lavorato il team di sviluppo? Come renderà la nuova veste grafica, più luminosa e meno cartoon rispetto l’originale, in movimento? Difficilmente, invece, sarà mostrato il nuovo The Legend of Zelda in sviluppo su Wii U.

Zelda_Wii_U_08

Dopo lo spettacolare trailer del Nintendo Direct di gennaio, è lecito aspettarsi nuovo materiale su Project X di Monolith Soft. Siamo curiosi di sapere se sarà un seguito di Xenoblade Chronicles (ed il viso a fine trailer potrebbe essere quello di Shulk…), oppure un titolo a parte, e soprattutto quali legami avrà con i precedenti giochi della compagnia (Xenogears in primis), vista la presenza dei mech. Il progetto sembra ambizioso, considerando nomi in ballo, e la vasta world-map che si è intravista nei pochi secondi del trailer.

Altre due presenze sono quasi certe negli eventi di Nintendo da qui all’E3: Bayonetta 2 e Yoshi’s Land. Se il primo è stato annunciato lo scorso settembre, e pare essere in sviluppo da anni, il secondo è stato svelato solamente a gennaio. Entrambi dovrebbero comunque essere pronti per almeno un trailer. Il lavoro di Platinum Games è stato infatti spesso citato da Nintendo negli ultimi mesi, ed abbiamo avuto modo di vedere un primo assaggio sotto forma di immagine, ed un tour negli studi del team. Per le nuove avventure di Yoshi, appena tre immagini, e qualche secondo di gameplay che ricorda da vicino Kirby e la Stoffa dell’Eroe. Lo stile sembra perfetto e si distacca notevolmente da Yoshi’s Island, cui il nuovo capitolo per 3DS si rifà pesantemente.

Bayonetta 2

Un titolo ancora avvolto nel mistero è Shin Megami Tensei x Fire Emblem, una collaborazione con Atlus che unisce le due celebri serie di giochi di ruolo. Di recente, è stato confermato il suo arrivo in Occidente, e quale migliore occasione dell’E3 (o dintorni) per mostrarlo? In realtà, l’annuncio di questo gioco è importante sotto un altro aspetto, poiché ultimo di una serie di collaborazioni con terze parti destinata a continuare. Se in passato abbiamo visto Metroid: Other M affidato al Team Ninja, Mario Sports Mix a Square Enix e The Last Story a Mistwalker, cosa potrebbe riservarci il futuro? Satoru Iwata ha affermato che nuove collaborazioni sono in corso, e qui non ci resta che aspettare e viaggiare con la fantasia.

Infine, il nuovo titolo di Retro Studios. Reggie Fils-Aime ha confermato che sono al lavoro su Wii U, ma tuttora il progetto è sotto il riserbo più assoluto. Si vocifera che il team nordamericano stia lavorando ad un gioco in grado di mostrare le potenzialità della console; l’E3 è sicuramente il miglior momento per annunciare un progetto del genere. Qui, le domande sono tante: nuova IP o franchise già avviato? Nel secondo caso, Metroid, o cos’altro?

Ricapitolando, se gli annunci per Wii U da qui a giugno comprenderanno il nuovo platform di Mario in 3D, Mario Kart, The Legend of Zelda: The Wind Waker, Bayonetta 2, Yoshi’s Land, Shin Megami Tensei x Fire Emblem, Project X di Monolith Soft. ed il nuovo gioco di Retro Studio, non ci si può ritenere insoddisfatti. Qualche sorpresa è sempre ben gradita, ma una line-up del genere sarebbe abbastanza varia per soddisfare i palati di tutti. Concludendo, l’importante non è come il tutto verrà mostrato, ma quando. I Nintendo Direct sono sempre annunciati con poco anticipo, per cui da qui a giugno ogni momento potrebbe essere propizio.