Perché Monster Hunter dev’essere brutto graficamente?

Girovagando per le comunità online di videogiocatori, mi sono spesso imbattuto in dubbi amletici di questo genere. Perché Capcom non sviluppa un capitolo di Monster Hunter per le potenti console ad alta definizione? Perché deve relegare una serie dal grande potenziale artistico su una, o più console portatili? Come mai la compagnia giapponese gioca al risparmio? Bene, questi quesiti sono solo apparentemente ingenui e superficiali. Nascondono dietro un’ideologia difficile da scardinare, e dannosa per l’industria dei videogiochi. Ho preso Monster Hunter come pretesto iniziale, ma il discorso si può benissimo estendere a serie come Dragon Quest e Pokémon.

Il videogiocatore medio occidentale vuole tutto, e subito. Non è più abituato alle attese, e si è accasciato dolcemente su politiche anti-consumatore che in ogni altra industria avrebbero fatto crollare più di un’azienda, come parti intere di gioco scorporate e vendute sotto forma di DLC, e prodotti venduti a prezzo pieno ingiocabili per settimane a causa di problemi ai server. Nel frattempo, è rimasto abbagliato dalla sbarluccicante grafica delle potenti console casalinghe, e dei sempre più performanti PC. Chiede, quindi, che una serie come Monster Hunter compi il grande salto, e si mostri in asset ultra-definiti e texture da strabuzzare gli occhi. Senza riconoscere il valore del gioco in sé, e non conoscendo gli elementi che l’hanno portato alla popolarità in Giappone (il multi-giocatore locale, un po’ come Pokémon ai tempi del boom sul finire degli anni Novanta).

Una serie di illustrazioni che mostrano la direzione artistica di Monster Hunter 4.

Una serie di illustrazioni che mostrano la direzione artistica di Monster Hunter 4.

Vado controcorrente: Monster Hunter deve rimanere così. Monster Hunter diventa così il simbolo di una frangia di videogiocatori genuinamente interessati al sistema di gioco, più che ai fronzoli tecnici. Un gruppo di persone (molto nutrito, a giudicare dai dati di vendita: Monster Hunter 3 Ultimate ha già venduto 2 milioni di copie in Giappone, ed ha debuttato bene in Europa) che riesce a dare un giusto peso all’aspetto grafico, ed al contempo può definirsi appassionato del media video-ludico, così da distinguerlo dai divoratori di Farmville ed Angry Birds. Monster Hunter dimostra che un videogioco non tecnicamente eccelso può attirare milioni di persone.

La verità è che Monster Hunter non è un mostro di potenza semplicemente perché non è finora uscito (perlomeno con capitoli della serie principali) su console tecnologicamente all’avanguardia. La sua storia è legata a doppio filo alla popolarità in patria, dove Monster Hunter significa console portatile; Nintendo ha avuto occhio nell’assicurarsi la serie, ed il quarto capitolo è in dirittura d’arrivo su 3DS (si parla di agosto in Giappone); precedentemente, uscì su PS2, dove in Occidente non ebbe alcun successo, e su PSP e Wii, dove riuscì a costruirsi un seguito piuttosto fedele. Gli appassionati di Monster Hunter, quindi, sanno bene che non è la grafica ciò che la serie ha da offrire, bensì contenuti, ed azione strategica. Chi si lamenta dell’aspetto tecnico sottovaluta, in primis, il gioco stesso; inoltre, invia un segnale distorto all’esterno (votando con i soldi, alle compagnie di videogiochi, e scrivendo al computer, a chiunque legga), indicando che un gioco, per piacere, dev’essere necessariamente all’avanguardia.

Monster Hunter non è brutto graficamente. È probabilmente uno dei giochi visivamente più gradevoli su 3DS, così come lo era su PSP e su Wii. È figlio di limiti tecnici, ma al contempo di estro e creatività; Monster Hunter 4 porterà infatti moltissime innovazioni nella serie, specialmente dal punto di vista del gameplay (con aree più grandi, ed abilità per fronteggiare i mostri). Ciò che molti non riconoscono è talvolta l’impossibilità di molte compagnie di offrire il meglio del meglio, sotto ogni aspetto; un Monster Hunter creato ex novo per una potente console non sarebbe lo stesso, perché richiederebbe molto più lavoro, ed un rischio finanziario più elevato, visto e considerato che l’utenza occidentale potrebbe snobbarlo (come accaduto con Dragon’s Dogma).

Monster Hunter 4 screens

La grafica di Monster Hunter 4 non è eccelsa, ma animazioni e grandezza delle aree compenseranno.

Il discorso si può applicare a Dragon Quest ed al suo arrivo sulle console portatili di Nintendo. La serie di Square Enix non è mai stata all’avanguardia tecnicamente, al di fuori dell’ottimo ottavo capitolo per PS2. Dragon Quest rimane un baluardo del gioco di ruolo tradizionale giapponese, e lo sarà che sia in alta definizione o che non lo sia. Il fatto che esca su DS o su 3DS non è un fattore negativo, ma talvolta un valore aggiunto; molte persone amano il gioco portatile perché comodo, talvolta veloce, in generale versatile. Sulla stessa linea si pone Pokémon, che negli anni ha sempre mostrato appena lievi miglioramenti grafici (tant’è che passa al 3D completo solo con la sesta generazione). I fans delle creature di Game Freak sono tali non perché ogni singolo ciuffo d’erba è animato singolarmente, ovviamente, ma perché il sistema di gioco offre una profondità senza precedenti, ed una varietà quasi incredibile da pensare in una cartuccia così piccola.

Tutto questo non implica che il progresso tecnico debba fermarsi. Ma riflettiamo un secondo: le console portatili sono sempre esistite, così come le console meno potenti (pensiamo alla Playstation, che conviveva con il Nintendo 64 da un lato ed il Dreamcast dall’altro). Si deve riconoscere che possono esistere altre realtà al di fuori del realismo tecnologico, e che molti videogiocatori sono contenti di poter usufruire della sostanza, prima della forma. Grazie al cielo esistono Monster Hunter, Pokémon, Dragon Quest e molti altri che sono lì a ricordarci che vogliamo anche videogiocare, e non sempre guardare un film interattivo.

This entry was posted in Articoli. Bookmark the permalink.

93 Responses to Perché Monster Hunter dev’essere brutto graficamente?

  1. Elinvention says:

    Sono pienamente d’accordo. Viva Monster Hunter, Pokémon e Dragon Quest!!!

  2. WaPier says:

    *applausi*
    È un’esempio di come il giocatore occidentale non guardi alla sostanza, ma solo a frivolezze come la grafica che dovrebbero passare in secondo piano. Ho giocato a Battlefield 3 sul mio performante pc, come dicevi te, e a Luigi’s Mansion 2 lo stesso giorno. Mi sembrava di giocare a un vero gioco solo con il secondo, il primo per me rimane un noioso film interattivo. L’essenziale è invisibile agli occhi.

  3. Salveti says:

    Oltre alla grafica, ci sono altre cose da considerare: l’idea; il gameplay; il sonoro (ad esempio colonna sonora nel momento giusto) e, se c’è, la trama.

  4. mastergame says:

    Deveroos for president
    d’accordo su ogni singola frase scritta.ormai purtroppo come si dice nell’articolo,l’utente medio(per lo meno occidentale),vuole solo la grafica o cose del genere,che all’esperienza videoludica non aggiungono almeno nel giocato,ovviamente é bello vedere grafiche sempre migliori,ma che queste non riducano l’esperienza in un film simulato senza anima.poi nota dolente che purtroppo l’utente medie pensa che se un gioco non abbia una bella grafica(e anche sangue o spara spara)viene considerato niente(MH,DQ) o da bambini(pokemom),e che poi i giocatori che giocano a questi vengono etichettati come bambini che giocano a ca**ate.e questo sta rendendo l’industria videoludica(almeno al 80%) un skifo!

  5. braizer says:

    copmlimenti a deveroos,a epsresso pensieri che ho da tempo.
    nella mia classe dopo natale dai regali si era finiti sui videogiochi e la mia prof. voleva capirci qualcosa.
    tutti dicevano”no è meglio la ps3,l’online non si paga,la 360 fa schifo!” e cose del genere.
    io mi sentivo in imbarazzo,che cosa avrei dovuto dire,che ho la wii e che mi piace? (anche tanto,fra l’altro).
    il problema sta non tanto nei giocatori più anziani,di cui magari una non troppo grande fetta gioca superficialmente,ma nei ragazzini.
    pensano sempre e solo alla grafica.
    se non c’è grafica da sballo non è bello.
    parlavo con mio fratello l’altro giorno,che diceva che la grafica di black ops è meglio di quella di the legend of zelda skyward sword (stupendo oltre ogni limite).
    e poi andiamo,sinceramente a me importa poco o niente di quanti peli ha nel deretano ezio auditore.

    • The Dark Lord Sauron says:

      Non me ne parlare… Ho un amico che non gioca e non guarda i film che sono usciti prima del 2009… Sinceramente ho adorato Skyward Sword e lo reputo di gran lunga superiore a Mw3 o Bf3.

  6. Jenoss says:

    Un articolo del genere non lo leggevo da parecchio.. La cosa che più non sopporto non è tanto il casual gamer che và sempre più a elargire soldi su titoli spogli e privi di contenuti ma con la grafica “a palla” che gli fà gridare al miracolo, nemmeno tanto le sh che puntano sempre più su questi titoli dato che vendono molte copie.. Quello che mi dà fastidio sono i redattori, i recensori, qualsiasi persona che parli su un sito di videogiochi alla massa di videogiocatori, ed elogia come capolavori dei giochi che di fatto non hanno nulla, sono vuoti, privi di contenuti e di un “anima” , senza nessuna ispirazioni o che vivono dei successi immeritati dei propri capitoli precedenti.
    Giochi che si finiscono da soli, o dove se premi X chiami un orda di assassini che uccidono il mondo e ti fanno sentire “Powa”, giochi con 40 minuti di cutscene e 5 di gameplay e che durano in totale 5 ore di gioco…
    Ci siamo capiti insomma xD

    • Francesco "Gazpacho" Dagostino says:

      Il problema e’ che quando parli con questi redattori (ed a me capita molto spesso) e gli chiedi il perche’ di certi voti altissimi, ti rispondono con frasi del calibro di “eh ma che dovevo fare” o “eh ma ho queste e quelle pressioni” o “eh ma ho bisogno di mantenere l’utenza sul mio sito buona buona”.

      Non esiste critica.

      Molte recensioni sono semplicemente una parafrasi di quello ch si legge e si sente nei press kit o negli eventi di presentazione dei giochi.

      I redattori, i recensori, e in generale quasi chiunque parla su molti siti di videogiochi sono solo un’esensione dei PR.

  7. pinkfloyd says:

    Ottimo articolo!I miei complimenti.Io ho iniziato a giocare con Space Invaders con grafiche spartane e confermo che i giocatori moderni sono spesso dei bambini viziati che frignano perché non si accontentano i loro capricci.

  8. ElSerr says:

    Si può avere sia una cosa sia l’altra, ovvero: si può avere sia una grafica potente ( d’obbligo ormai nei videogiochi recenti ) ed il divertimento! Queste due frazioni non devono per forza NON convivere.
    Sono stufo di sentire “bella grafica-gioco non divertente”…

    • deveroos says:

      Concordo.

      Infatti il mio articolo non è una critica alla potenza tecnica (sempre è esistita e sempre esisterà) ma a chi vuole solo potenza tecnica e non capisce che da sempre le due cose coesistono. Pensiamo agli anni Novanta: Pokémon su Game Boy, Final Fantasy su PS1, The Legend of Zelda su N64 e The Elder Scrolls su PC. Ora sembra quasi che TUTTO debba essere su console HD altrimenti fuffa.

    • Jenoss says:

      Difficile da trovare, quindi è facile cadere nel Cliché

    • DieM says:

      Infatti devono coesistere, la grafica quindi non può intaccare il resto.
      Ad esempio sono contentissimo della nuova grafica di pokemon (che non è neppure delle migliori poi) ma se magari per una grafica più bella mettessero che ne so un mondo più piccolo con meno cose allora lì sarebbe male.

  9. frulla95 says:

    Complimenti a Deveroos: ben vengano articoli del genere!!

    Vorrei riportare un’esperienza avuta di recente.
    Lo ammetto, non ho mai giocato ad un Assassin’s creed prima d’ora (tranne uno su Ds) e devo ammettere che, quando è stato annunciato per wiiU il 3° capitolo della trilogia, sono rimasto in dubbio fino alla fine se prendere questo o ZombiU, perchè di questa serie si è sempre parlato bene un po’ ovunque e avrei voluto provarne uno. Alla fine presi ZombiU, ma non persi mai l’intenzione e la voglia di provare AC.
    Finalmente per Pasqua sfrutto gli sconti su eshop e lo compro.
    Beh, che dire… La delusione è stata grande, perchè mi accorsi dopo pohe ore di gioco che passavo più tempo a guardare filmati che a giocare (non sto scherzando)!
    Forse sarà stato il fatto di aver giocato appena prima un mostro di gameplay come ZombiU, ma è un dato di fatto che spesso la sessione di gioco iniziava con un filmato di 5 minuti, poi percorrevo la strada della missione per un paio di minuti scarsi e subito dopo altri 5 minuti di filmati (sempre che non ce ne fossero 2 di video…).
    Sono arrivato al punto di cercare di allungare la sessione di gameplay pur di non giungere al filmato!! Una vera delusione! A dirla tutta, preferisco il multiplayer online di AC al gioco in single player (e questo è grave per una serie del genere che si basa sulla storia in singolo!).

    • JonSnow says:

      C’è anche da dire che hai beccato l’episodio peggiore dei cinque usciti fino adesso :-D

      Dovresti provare il 2, ormai su pc dovresti riuscire a trovarlo per pochi euri.

      Ah si, io Assassin’s Creed 3 non sono riuscito a finirlo, mi ha annoiato a morte. Forse più avanti lo recupererò,

    • frulla95 says:

      Ho sempre voluto prendere il secondo, quello ambientato in Italia!
      Purtroppo il mio pc ci mette un secolo soltanto ad aprire i Documenti, figurati se riesce a reggere AC2…

      Se lo trovo per Ps3, magari un pensierino ce lo faccio… Sempre che riesca a convincere mio fratello a farmi giocare con la Ps3…

  10. DrSlump76 says:

    Non è una questione di “grafica”, è tutto relativo. Vedetevi un qualsiasi filmato di monster hunter tri, per la vecchia wii. Un gioco bello a 360°, ben fatto in tutti i sensi. Su wii u invece abbiamo un porting approssimativo che non sfrutta neanche tutta l’area disponibile sul display del gamepad limitandola a 4:3.
    Suvvia non diciamo baggianate.

  11. Francesco "Gazpacho" Dagostino says:

    Sposami deveroos <3

  12. rissomarco says:

    Io dico che la grafica è altrettanto importante: alla pari di tutto il resto.
    Mi volete dire che un Monster Hunter sviluppato per WiiU (magari fra un paio d’anni) alla pari delle attuali produzioni come Tomb Raider o Bioshock non sarebbe ben accetto?

    • mastergame says:

      ovviamente sara ben accetto,anzi vedere in gioco la grafica dei video di MH3U mi farebbe sbavare.ma il concetto del discorso da quello che ho capito,che ormai gli utenti vogliono solo la grafica al top,fregannosene dell’anima vera del gioco.comunque quello che dici anche senza sostanziali diferenzze i MH sarebbero comunque arrettrati graficamente!

    • deveroos says:

      Perché allora non volere TUTTO su home console alla pari di Tomb Raider o Bioshock? Qualsiasi gioco per console portatile, che sia DS, 3DS, PSP, Vita, tutti su PC con il mega-graficone.

      Prima si era contenti di avere un GB, una PS1, un N64, un PC. Ora no, o è un gioco AAA, o non deve andare bene. Secondo me si può benissimo sacrificare l’aspetto tecnico per la portatilità, per me un enorme valore aggiunto.

  13. Daniele Magro says:

    Deveroos quando ci ridarai l’imu che ci avevi promesso? (mi sa che mi sono confuso)

  14. AnBWii says:

    Non vedo perché non avere tutto. Chiariamoci adoro MH dalla PSP e l’ho divorato sulla portatile Sony, come me lo sono goduto su Wii e come me lo sto godendo su 3DS e WiiU. Ma mi chiedo, perché accontentarci? Per fare quelli che non guardano alla grafica? Penso che anche con il graficone i non appassionati si allontanerebbero visto il sistema di gioco veramente hardcore di MH, quindi perché rinunciarci? Dragon’s Dogma è un ottimo esempio di quello che sarebbe potuto essere MH già da anni, spazi aperti, grafica buona (DD non ha ‘sto graficone) cooperativa online e chat vocale, sistema di combattimento più interattivo e vario. MH Tri era già carente di suo, riproponeva una struttura a microaree anacronistica e fuoriluogo su una console fissa, figuriamoci ‘sto porting HD del remake su 3DS. Capcom deve decidersi a svecchiare la formula seppur funzionante potenziando quello che già di buono c’è. La struttura a microaree è la prima cosa da abbandonare a favore di un open world vero (i mostri possono sempre usare scorciatoie non utilizzabili dal giocatore, per non far perdere di senso alla palla pittura e allo studio comportamentale). Accetterei “nuovamente” la grafica della versione WiiU solo a favore di questo svecchiamento.

    • deveroos says:

      Monster Hunter 4 svecchierà la formula: aree molto più grandi ed esplorabili su più livelli, sistema di combattimento migliorato ed espanso, online (su console portatile è la prima volta).

      Monster Hunter non è anacronistico, è Monster Hunter. Monster Hunter non è perdersi in un open-world, è caccia. Quello che vorresti tu non esattamente Monster Hunter, e Monster Hunter si svecchierà piano piano senza essere stravolto.

    • Daniele Magro says:

      Esattamente. Mi limito ad aggiungere solo un nome: Xenoblade Chronicles.

    • Daniele Magro says:

      (il mio commento doveva essere prima di quello di Deveroos)

    • deveroos says:

      Xenoblade Chronicles è un gioco di ruolo. Monster Hunter è un action strategico, che praticamente ha creato un genere a se stante (basti vedere quanti simili sono usciti negli ultimi anni, e quante serie si sono ri-adattate sulla struttura di MH).

    • Daniele Magro says:

      Non devi farmi da maestrina Deveroos. È ben chiaro che il mio riferimento era di tutt’altro tipo.

    • deveroos says:

      Elaboralo allora :) si è qui per discutere, non per lasciare una frase sibillina e poi via :D

    • Daniele Magro says:

      Vedi frasi sibilline un po’ ovunque!
      È chiaro che ho citato il titolo Monolith ad esempio di come si dovrebbe e/o potrebbe utilizzare il potenziale di una console.

      Sai qual’è il vero problema di MH, ma dei videogiochi in generale? La ricerca dei soldi facili. Pure Nintendo, a modo suo, sta andando in quella direzione (molto lentamente per fortuna). Motivo per cui, sempre più, la mia attenzione si stà focalizzando esclusivamente sul mondo indie (quello vero, non quello che si spaccia come tale).
      Un MH4, così come un NSMBU, possono essere dei giochi più che buoni, sicuramente sopra la media, ma questo non toglie il fatto che sembrino giochi fatti con il copia incolla. Per me stiamo arrivando alla frutta, ed io faccio sempre più fatica a digerire il piatto che ci stanno servendo.

    • Faby1093 says:

      beh. per avere tutto (oltre a un ottimo gameplay) serve più tempo per sviluppare un gioco, e poi per un altro sempice motivo: nella vita non si può avere tutto, è come avere la botta piena è la moglie ubriaca no?

    • deveroos says:

      Monster Hunter 4 non è ancora uscito. Dalle anteprime e dal materiale rilasciato, compie un passo in avanti per la serie, con un gran carico di novità. E’ un capitolo che si rinnova.

      Cosa dovrebbero fare? Gettare tutto via per fare un altro genere?

    • Daniele Magro says:

      Semplicemente sforzarsi un po’ di più, magari osare (questo forse è chiedere troppo a certe SH mal abituate, primaditutto dai videogiocatori).

    • deveroos says:

      Con MH4 stanno proprio cercando di portare avanti la serie e svecchiarla un po’. Più trama, aree più grande e sviluppate su diversi livelli, nuove azioni per il cacciatore. Non pare affatto un gioco fatto con lo stampino.

    • Daniele Magro says:

      Vedremo.

    • AnBWii says:

      Caccia non è microaree. Esistono solo per limiti tecnici ma sono rimaste per pigrizia. MH4 sembra prendere la strada giusta ma dobbiamo vedere quanto si spingerà.

    • Skanderbeg68 says:

      L’osservazione tirata in ballo da Danes81 è interessantissima.
      Bisogna iniziare ad avere occhio critico su tutto.
      TUTTO.
      Le SH stanno prendendo una brutta strada ma la colpa è anche nostra.
      Vogliamo TUTTO E SUBITO.
      Compriamo senza criticare ciò che stiamo facendo.
      Le SH lo hanno capito e di conseguenza fanno il minimo sforzo per avere la massima resa.
      10 anni fa questo atteggiamento delle SH e dei giocatori non era così marcato.
      C’era ancora spazio per innovazione e successo commerciale nella stessa formula.
      Io anche, trascurando alcuni casi, faccio sempre più fatica a spendere soldi per divertirmi con i giochi.
      Ho di sicuro risolto, per il momento, abbassando la soglia di spesa minima ma, prima o poi, si arriverà al vicolo cieco.
      E mi convinco sempre più che avverrà con PS4/XBOX720.
      Si spaccherà definitivamente il mercato.

      Paolo

    • Daniele Magro says:

      Skanderbeg68, d’accordo su tutta la linea.

  15. NintendoSoul says:

    Poco di parte quest’articolo verso i casual gamers, no? XD Scherzo, bell’articolo.

  16. marco99 says:

    Sempre siano lodati daveroos e il buon vecchio DS!

  17. galaxy999 says:

    se un gioco non è pompato graficamente è da evitare ecco perchè il wii è sempre stato snobbato e come lo sarà il wiiu quando usciranno le nuove next gen

  18. JonSnow says:

    Tre parole: To the moon

  19. Kerbs says:

    Come hai precedentemente detto in un commento, Dev, la portatilità è un enorme valore aggiunto, più dei graficoni e quant’altro. Del resto il motivo per cui mi son scagliato contro Wind Waker HD per WiiU è stato proprio quello: avrei preferito un wind waker portatile piuttosto che rivedere di nuovo su console fissa un gioco uscito 10 anni fa con solo una grafica più “pulita”, una scusa per far pagare 60 euro un gioco che ho pagato 50 euro (con incluso il disco bonus ocarina/mq). E dici bene sul fatto che il giocatore odierno si adagia su questo andazzo del buttar soldi per vedere una bella grafica e scaricarsi dlc del cavolo nonostante poi i giochi siano mezze ciofeche.

  20. motolo says:

    Allora, intanto salve a tutti, non ricordo se avevo già postato ma se è la prima volta un saluto con inchino è d’obbligo ;-)

    Poi, dico la mia. A chi ancora dubita della potenza della Wiiu la finisca. Non a vete ancora visto niente di quello che può fare e presto molti di quelli che hanno sparato a 0 sulla potenza tecnica dovranno nascondersi sotto la sabbia. La wiiu non ha per niente un hardware scontato, sicuramente molto meno di quello di ps4 e balle varie, e chi saprà sfruttarlo ci regalerà molte belle cose.

    Chiuso sto discorso, veniamo al sodo. ho adorato monster hunter per wii, chi dice in questi commenti che è un gioco vecchio, che tecnicamente non vale, che è qua, che è la, sicuramente sono persone che ne hanno letto solo le
    recensioni (e anche male, visto i voti che prese) e non ci hanno mai giocato.
    Come alcuni hanno già detto, Monster hunter è Monster hunter e lasciatelo in pace :)

  21. DrSlump76 says:

    @Deveros: il fatto che il gioco sia un porting da 3ds per me non migliora la posizio dello sviluppatore, anzi xepone punti a sfavore. Non puoi vendermi a prezzo pieno un titolo che mi riproponi da una 3ds con il minimo sforzo. Potevi almeno aggiustare meglio l’utilizzo del display sul gamepad. Devreros, te la dico alla Fantozzi: per me mhu3 su wii u è una cacata pazzesca.

  22. DrSlump76 says:

    P.s giusto x capirci: sono il tipo che ogni tanto riaccende il suo c128 per rigiocare a zac mc cracken, o che si rigioca tie fighter su dosbox. Ricordo che ai miei tempi per giocate a tir fighter ci voleva un 486..era spettacolare. Eppure è tutt’oggi una pietra miliare dei videogiochi.

    • AnBWii says:

      Ho ancora bello bello sulla scatola X-Wing vs Tie-Fighter, so di cosa parli :)

    • LoSnupo says:

      Zack McCracken vale ancora dieci giochi odierni, non scherziamo.
      Qui si torna quando ancora nei giochi c’era passione.

  23. itos says:

    Ottimo articolo Dev, prima i videogiochi si sviluppavano in uno studio apposito, oggi si producono dietro una telecamera e poi spediti in sala montaggio, tra l’altro manco stessimo parlando di lungometraggi, chiamarli cortometraggi equivale a fargli una lode.
    Rendiamoci conto che in occidente brand come AC o COD sono million seller, sparatemi.
    articoli come questo te li sogni su altri lidi, l’utenza assuefatta da fps e giochi copia incolla ci rimarrebbe male.

    • AnBWii says:

      Sì ma mi sembra comunque assurdo affermare che siccome siamo quelli che guardano alla sostanza dobbiamo beccarci la roba fatta con motori di 10 anni fa.
      Veramente non capisco questa presa di posizione. L’esempio di MH3U su WiiU è calzante, un ottimo gioco, alienante e veramente anti-casual, ma mosso da un motore vecchio e che potevamo accettare più di 6 anni fa, come prime produzione per le console ormai morenti. Non riesco a capire perché io che guardo al gameplay non possa avere anche l’occhio appagato. I motori ci sono, potevano usare quello di Dragon’s Dogma senza particolari spese, invece hanno preferito optare per un semplice porting HD da 2 soldi. I contenuti erano già presenti, lo studio già fatto, quindi? Come giustificare un lavoro così scialbo? Io difendo ZombiU perché ha dimostrato che si possono fare bei giochi con pochi soldi e senza la fiducia della stessa nostra software house, ma qui? Hanno guadagnato come billi con la serie MH, in Giappone il 3G ha sfondato, potevano fare qualcosina di dedicato per la WiiU, invece ecco un porting a risparmio. E noi pecoroni non solo regaliamo loro i nostri soldi, ma addirittura godiamo del loro perculeggiamento nei nostri confronti, ci sentiamo i puri e crudi che preferiscono “giocare” e non “guardare”, cerchiamo la “sostanza”. Bene la sostanza è nel Tri per Wii che a sua volta era una produzione a risparmio che usava gli asset provenienti dalla PSP, non è certo in questi 2 porting da poco.

    • deveroos says:

      Primo, MH Tri non era affatto al risparmio, visto che usava asset nuovi ed un motore grafico diverso dai capitoli per PSP e PS2.

      Secondo, MH3U per Wii U è solo ed esclusivamente un’operazione commerciale per rendere più appetibile il brand in Occidente, visto l’ostracismo verso le console portatili.

      Il discorso, qui, NON è su MH3U su Wii U, ma su MH4 principalmente, un gioco nativo per 3DS, e sul fatto che viene criticato perché su 3DS, e quindi non al top graficamente.

      Lascia perdere MH3U che è un semplice porting in HD come ne esistono a zilioni su PS360.

    • AnBWii says:

      Personalmente? Eviterei di dare tutta questa fiducia a Crapcom. Ricordiamoci l’arrivo di Revelations su QUALSIASI console, la chiusura dei server del Tri per spingere le vendite dell’Ultimate e così via. Il 4 potrà essere la strada da intraprendere, ma dubito fortemente che potrà essere usato per giustificare la bruttura visiva che fino ad oggi lo contraddistingue. Fermo restando che passato un anno o poco più decade l’accordo e avremo un bel 4G su Vita o console home con buona pace del discorso sulla grafica (mi chiedo se in quel caso varrà XD).

    • deveroos says:

      L’arrivo di Revelations su qualsiasi altra console è una cosa negativa? Considerando che Resident Evil è praticamente sempre stato multi, i primi tre uscirono pure su Saturn e N64… Si sta condannando Capcom per delle politiche che ha sempre effettuato (chi si ricorda i porting di Dino Crisis su PC e Dreamcast? E Street Fighter?).

      Monster Hunter 4 è un gioco comunque tecnicamente valido per un 3DS. Poi la resa video, come tutti sappiamo, è sempre migliore.

    • itos says:

      No aspetta AnB nessuna presa di posizione.
      Critico se c’è da criticare elogio se c’è da elogiare, il mio commento era riferito all’articolo in sé, Dev ha preso l’esempio di MH ma alla fine il discorso si puo estendere a tanti altri titoli.
      Sono d’accordo che anche l’occhio vuole la sua parte basta che non sia dedicata tutto a questa, la generazione ps360 personalmente mi è sembrata una rincorsa a chi ha l’engine migliore e poi nella sostanza il nulla cosmico, io sono convinto che molti titoli escono mezze ciofeche quando potrebbero essere titoli validi perchè la ubergrafica richiede molto impegno da parte di un team e porta via molto tempo ma anche perché i bimbi se non hanno il fotorealismo non comprano giochi.
      Con questo non voglio dire che non mi piacciono gli engine fotorealistici e bla bla dico solo che si dà troppa importanza a questa specialmente in occidente.
      Preferisco un bilanciamento tra gameplay storyline e texture piuttosto che ritrovarmi a vivere l’esperienza di un film interattivo, poi ovviamente de gustibus.

  24. Karma Slayer Dante says:

    Io non penso di essere pienamente d’accordo con questo.
    Riconosco che questo argomento è parecchio delicato, e premetto che io non ho mai criticato MH, ma bensi la Capcom; principalmente secondo me, pokemon è perfetto su console portatile, mentre MH non lo è per niente.
    Dopo aver giocato più di 300 ore online su MH3, con il sistema di controlli più semplice e scontato (Wiimote + nunchuck), ho provato altri titoli di MH per psp prestata da un amico, che a parer mio potevano essere molto più interessanti del terzo capitolo, anche se usciti prima, ma i controlli lo rendevano qualcosa di frustrante, e abbastanza difficile da abiturarsi, quindi, grafica a parte non mi sono mai stupito nel sentire “io ho abbandonato MH per psp dopo poco, non mi sembra una gran saga…”. La stessa cosa l’ho provata con la demo per 3ds del 3G, anche se non possiedo il secondo analogico, e non ho mai avuto dubbi sullo scegliere la versione per WiiU, quando ne possederò uno.

    Il punto è che, a differenza dello sviluppo della saga di pokemon, Capcom ha fatto scelte ben peggiori, mettendo in primo piano il profitto, e senza investire più di tanto, quindi non sto a dire “vorrei che tutti i capitoli di MH uscissero per wiiu”, perchè conoscendoli so che non sarà così, e all’interno del Giappone, dove possono “permettersi” di rischiare, sono usciti dei MH su console casalinghe veramente degni di essere definiti capolavori, ma per soldi non sono stati portati nel resto del mondo, come per la stessa ragione non abbiamo mai visto Ace Attorney Investigation 2, e per la stessa ragione non investiranno mai nulla sulla grafica.

    • AnBWii says:

      Che non investano sulla grafica non è vero, vedi Dragon’s Dogma o il suo seguito Deep Down visto alla presentazione della PS4. Ci investono, ma noi siamo puri e crudi e non la vogliamo. Vogliamo la sostanza. XD

    • deveroos says:

      Il discorso non è così dicotomico.

      Perché negli anni Novanta nessuno si lamentava se esistevano da un lato i titoli per console portatili, e dall’altro i titoli per console casalinghe o PC, mentre ora sembra che tutto debba uscire su console casalinghe con il mega-graficone?

    • JonSnow says:

      Ciao Deveroos,
      secondo me ti sbagli, può essere una tua errata percezione.

      La grafica, Imho, ha un suo ruolo solo in alcune tipologie di giochi: ti faccio un esempio: Heavy Rain: vuoi dirmi che senza quelle meravigliose espressioni facciali (giusto per citarne una) sarebbe stato lo stesso gioco? Anche in L.A. Noire: gli interrogatori sarebbero stati possibili anche con una grafica della passata generazione (Wii – Ps2 per intenderci) ? La grafica, come detto prima, in alcune tipologie di giochi IMHO aiuta o addirittura è il fattore determinante del gameplay.

      Poi certo, l’ottimo Fire Emblem rimane ottimo anche se al posto degli omini avessero messo dei segnalibri :-D difatti è per altri motivi che amiamo quel gioco.

      Sarà retorica ma i gusti son gusti, nessuno è uguale e le software house inseguono i soldi :-)

    • deveroos says:

      La grafica ha un ruolo in certe produzioni; non l’ha mai avuto in MH né in DQ, quindi mi chiedo perché molti si strappino i capelli se escono su console portatili :D

    • JonSnow says:

      Bisognerebbe chiederlo a loro :-D

  25. KeccoGbr says:

    Se non hai un videogioco con la grafica che spacca non sei all’altezza di poter raccontare in giro quali videogiochi hai, xenoblade in confronto a crisys 3 fa schifo perché xenoblade ha una grafica di ****. Non è colpa dei videogiocatori ma dei media che per vendere ci vogliono far venire complessi di inferiorità o ansie, così se abbiamo un 3ds avremo un complesso di inferiorità grafico, perché i bei fusti vanno in giro pavoneggiandosi della grafica dei loro giochi e gli sfigati giocano con mh4, quindi i Nintendari è meglio che non dicano le loro preferenze. I ragazzi sono più sensibili a questo. Io non mi sono messo mai a litigare discutendo di videogiochi ma mi fa schifo la pigrizia per di più nel divertimento, se avete visto forza motor sport sapete che intendo, intendo un pilota automatico che fa da solo qualsiasi pista mentre tu ti fai la doccia, la linea sulla strada che indica la miglior traiettoria da percorrere e indica precisamente quando accelerare e quando frenare, poi che è quella ****ata su prince of persia e molti altri videogiochi che si può tornare indietro nel tempo se si sbaglia qualcosa?

  26. davide95 says:

    Ho un nintendo wii e un 3ds. Gioco a qualsiasi gioco indipendentemente dalla grafica o dalla sua popolarità, o da quello che ne pensa la gente. Eppure al wii ci ho dovuto affiancare il pc potente per giocare ad alcuni titoli che su wii non sono usciti UGUALMENTE VALIDI sia in gameplay che trama.

    Su mh3 c’è una posizione abbastanza ipocrita in generale secondo me: Monster hunter non è quel gioco che ha avuto successo su wii per il suo comparto tecnico all’avanguardia rispetto alla media di questa console?

    Morale: Siamo sicuri che il comparto tecnico di una console sia totalmente inutile? Vedremo come si evolverà questa gen (osservando in particolar modo OUYA).

    • deveroos says:

      No, MH3 ha avuto successo su Wii per altri motivi a mio avviso. E’ un gioco epico, curato, longevo, con un’ottima modalità online e via dicendo.

      Attenzione, comunque: l’articolo non dice che il comparto tecnico è inutile.

    • davide95 says:

      Non era riferito all’articolo ma a quelli che per difendere ancora l’indifiendibile wii (dal punto di vista della qualità dei videogiochi third party), continuano a sostenerlo. Riguardo all’articolo mi trovo pienamente d’accordo con esso.

  27. pikalink97 says:

    Ma che dite!?!!?!?!?!?!?! La grafica è l’importante!

    Bell’articolo Deveroos concordo in pieno! ;)

  28. quagliaccia says:

    seguo il sito da qualche tempo e mi sono iscritto apposta per commentare questo articolo… dunque inizio col dire, caro doveroos che il tuo pezzo ha guadagnato in pieno tutta la mia attenzione, e non solo la mia, vista la sfilza di commenti. nel merito: negli anni novanta ci si lamentava come adesso, tutti han sempre voluto tutto subito. la grafica ha la sua importanza ed è sempre stato così. poi conta soprattutto la sostanza, sennò si fa la fine di rise of the robots: un gioco per snes che in un’epoca senza internet, dove l’attesa per un nuovo titolo veniva creata da fotine su riviste patinate (game power, quanti ricordi) aveva puntato tutto sulla grafica statica. e giù tutti a comprare un picchiaduro in cui si poteva selezionare un solo lottatore e nemmeno potevi saltare… AAAAAH! il punto secondo me è superato dal potere che ha oggi il pubblico videoludico: con filmati si youtube, recensioni su più siti, riviste, demo… il successo è difficile da ottenere, il pubblico ha tutte le armi necessarie ed è anche molto più maturo di quanto lo era 10 o 20 anni fa. molto più scafato, anche. la graficona da sola non stupisce più nessuno. chiudo la filippica un po’ fuori tema e un po’ fuori orario con questa considerazione: mh4 avrà il successo che merita, a prescindere dalla grafica e dalla piattaforma. sono molto oggettivo su questo punto. i numeri parlano, il resto sono opinioni di vecchi bacucchi come me

  29. Oritantan90 says:

    Io non avevo mai giocato a monster hunter.Ho preso MH3 per 3ds la settimana scorsa e mi sono appassionata in modo terribile!Non riesco a capire perchè tanti su internet dicono che ha una grafica orribile…Secondo me è una cosa fantastica!Ho persino preso il circle pad pro 3ds xl per giocarci appieno.Non riuscirei proprio a veder questo gioco su playstation 3 o xbox 360…Come i giochi pokèmon anche questo lo vedo perfetto e 1000 volte più divertente su console portatile.

  30. LoSnupo says:

    Mai giocato MH prima di MH3U su Wii U.
    Effettivamente la grafica, anche se obsoleta (e in alcuni casi oscena per il 2013) conta quasi niente in questo gioco.
    Sul fatto però che, con una grafica migliore non sarebbe più MH, ho dei serissimi dubbi.
    Altri, a mio parere sono i problemi, se cosi vogliamo chiamarli, fra i quali una minima varietà, per esempio nei mostri che troviamo in versione + e G ma sempre uguali a se stessi.
    Gli animali di “contorno” che si contano sulle dita di una mano, le armature che in molti casi si adeguano al discorso fatto per i mostri.
    Passando all’online (sempre parlando di WiiU), il poter creare stanze più grandi che possano accogliere gruppi di amici molto più grandi per poi poter formare i vari gruppi di caccia, sarebbe utile, dato che, quando si è in quattro, gli altri amici sono completamente esclusi, a meno di non usare il sistema di messaggi macchinoso a disposizione.
    Gran gioco, ma molto migliorabile.

    • AnBWii says:

      Moooooolto migliorabile. E pensa che quello che dici viene chiesto dal primo Freedom per PSP XD

    • LoSnupo says:

      Eh, ma sai com’è, mi adeguo dato che è meglio andarci leggeri con le critiche per non urtare troppo la suscettibilità :D
      In passato, su un sito X360 sono stato bannato data la mia vena altamente polemica :)
      Comunque a parte gli scherzi, il gioco non lo discuto: mi ha conquistato, tanto che dall’uscita ci ho ammassato più di 170 ore.
      Ma vedo che con alcuni miglioramenti, questo che è un ottimo gioco potrebbe diventare un capolavoro definitivo.

    • deveroos says:

      Persino Pokémon potrebbe migliorare su PC con le ultime specifiche tecniche. Persino Tetris.

    • AnBWii says:

      Ma persino su 3DS Deveroos. Il problema è che non gliene frega nulla di farlo perché c’è la fanbase che fa numeri sostanziosi. Capcom lo sa (MH), Nintendo lo sa (PKM). Potrebbe già dal DS essere una bomba e invece è il solito giochetto del Gameboy.

    • Zorgio92 says:

      ovviamente loro fanno i loro conti, la scleta di queste 3 SH di non buttarsi su produzioni troppo costose è saggia, soprattutto visto che così riescono primo a vendere ugualmente, secondo concentrarsi sul gameplay.

      Altre aziende tipo ubisoft iniziano a fare questi discorsi (rilascerà un AC all’anno finchè le vendite non caleranno), ma è più o meno lo stesso fenomeno che vediamo da anni con Call of Duty

    • LoSnupo says:

      @Deveroos: Non mi pronuncio su Pokemon in quanto non lo toccherei con un palo, non perchè sia brutto (non ne ho la più pallida idea, ma se piace a tanti qualcosa di buono avrà) ma proprio per un odio insito e radicato per quei cosi.
      Il discorso mio sui miglioramenti di MH, se hai letto più che sulla grafica, si basava su un discorso di varietà di mostri (e non Lagiacrus, Lagiacrus+, Lagiacrus d’avorio, Lagiacrus a pallini, Lagiacrus con le adenoidi infiammate…) e miglioramenti su altre cose sulle quali non influisce la potenza della macchina ma la voglia di renderlo un gioco migliore.

    • deveroos says:

      Appunto. Cosa ci assicura che su console potenti sarebbe diversi? Anzi, a maggior ragione: dovendo spendere più soldi per l’aspetto tecnico, tralescerebbero molto altro. Quello che poi succede già, pensiamo a quanto enorme era il mondo dei FF su SNES e PS1, e come è diventata la serie su PS3, praticamente un corridoio.

      Detto questo, dire che Pokémon non si è evoluto secondo me è sbagliato. Così come dare per scontato che MH non si svecchierà con il 4.

  31. Alexis91 says:

    Io sono prima per i contenuti e poi per la grafica…vogliamo prendere in esempio un gioco che a me è sempre piaciuto un casino??? DevilMayCry (ultimo capitolo ovviamente) grafica eccellente, durata 9 ore di gioco (dlc ovviamente a pagamento)… cambiamo MW3 giocatore singolo 6 ore (il multyplayer scade nella monotonia con mappe aggiuntive a pagamento), direi che se vogliamo potremmo continuare all’infinito.
    Guardiamoci negli occhi e siamo sinceri, i dischi dei video giochi hanno tutti uno spazio limitato indi per cui come per molte cose bisogna decidere tra due cose, grafica mozzafiato o contenuti.
    I mix sono belli e la durata di sicuro e soddisfacente ma per i giocatori di adesso non basta sicuro anche se a me andrebbe benissimo.
    Per concludere un commento diretto a Monster Hunter Ultimate (che ho per 3ds e wii U) senza dubbio stupendo e data la mia scarsa capicità di giocatore (Sono un nabbo stratosferico) penso non lo finirò mai XD, apparte questo a me la grafica soddisfa sicuramente sia su 3ds che Wii U (L’hd si nota ^_^ e il 3d pure XD) però devo dire che le texture del Ceadeus che è enorme viste da vicino scadono un pochino…per me l’unico difetto è quello per il resto è perfetto così com’è!!!!

  32. MagicBox says:

    Va beh, allora ritiriamo fuori il N64 e continuiamo a giocare con quello, ma che discorsi sono? Il mondo e la tecnologia va avanti, se un gioco esce su una console moderna deve rispettarne i canoni, è come se oggi facessero uscire ancora i modelli della Punto del 99 e pretendessero di vendercela perchè hanno aggiunto lo stereo con gli MP3.
    E Pokemon non c’entra niente, li ogni volta i GF si sbattono per ricreare 100 o più Pokemon nuovi, un mondo di gioco, una sorta di storyline ecc ecc, ben diverso dal riciclo spasmodico che c’è in questa saga, senza considerare il fatto che un rpg a turni invecchia molto meglio di un gioco action, non si può fare di tutta l’erba un fascio.
    Nessuno poi considera che un conto è un gioco con una brutta grafica ma pensato oggi, e qui nulla da dire, un conto è un gioco riciclato, che gioco forza non solo sarà brutto graficamente ma si porterà dietro anche tutte le magagne tecniche di gameplay, comandi, struttura di gioco ecc ecc, e questo è proprio il caso di MH.
    E non mettiamoci poi a parlare della scandalosa conversione Wii U, la gente che chiede un nuovo capitolo col graficone vorrebbe semplicemente anche un episodio decente su home che non sia un porting riciclato, su portable per come sta venendo su il 4 va bene così, ci sarà da ridere quando però ci ritroveremo la scontatissima versione in HD su home, e allora li non ci sto più.
    Capcom sta mangiando su questa saga a più non posso spendendoci il minimo necessario e conscia che tanto il pubblico giapponese gli comprerà lo stesso il nuovo capitolo, d’altronde stiamo parlando della stessa gente che continua a comprare roba come Dynasty Warrior.
    Ma poi questi non investono su MH e i soldi poi dove li mettono? In squallidi tentativi di scimmiottare gli occidentali con roba alla Dragon’s Dogma o Lost Planet che ormai non so nemmeno più cos’è diventato, ridicoli, e continuando a sostenerli si fa il loro gioco, non è un comportamento diverso dal DLC e da altri mali di questa generazione.
    Io però mi sono stancato, o mi rifanno il motore grafico (che ripeto, non è soltanto grafica ma comporta benefici sotto tutti gli aspetti) oppure da me non vedranno più un euro, detto da uno che comunque è già ad 80 ore di gioco su capitolo Wii U.

    • LoSnupo says:

      Difficile non darti ragione su quasi tutto, sopratutto nel concetto del tentativo di scimmiottare i RPG occidentali di Dragon’s Dogma (provato per tre giorni e rifrullato indietro causa palle arrivate alle ginocchia).
      Sul fronte grafica, ho da parecchio notato una particolarità dei fan di N: se oltre al gameplay ti piace la grafica “sei un bimbominkia”.
      Parlando con persone di MH mi sono sentito dire che con una grafica un minimo adeguata (eh si, perchè alcune textures “nun se ponno vede”) non sarebbe più MH: ma scherziamo?
      Ho da un po il sospetto che ormai i fan di N si siano talmente abituati ad essere l’ultima ruota del carro in quanto a capacità tecniche della console che si rifugino sempre di più nella sindrome della volpe e l’uva.
      Smentiti poi quando è uscito NFSMW dove ho visto gente che campa al ritmo di “la grafica non è tutto” berciare a sonari e xboxari che “la loro versione è la meglio”
      Boh, vengo da tempi dove ci si è divertiti con quadratini e tanto gameplay: scusate se oltre al gameplay (che rimane ovviamente la prima cosa), mi fa piacere anche una bella grafica.
      P.s: Questo discorso si vuole diretto tipicamente ai fanboy ed ogni riferimento è puramente casuale. Non è stato maltrattato alcun fanboy nella digitazione di queste righe :D

    • Sanji99 says:

      Snupo hai completamente ragione, anche la grafica conta un po.
      Io non guardo quanti poligoni ha un determinato oggetto, ma guardo quello che mi trasmette.
      Rimanendo in tema, quando comprai MH3 per Wii, appena entrato nei boschi di Moga vidi i bellissimi paesaggi di sfondo.
      Lo so che non hanno una qualità altissima, ma mi fecero provare l’emozione di essere all’aperto, non so se mi spiego.

    • LoSnupo says:

      E qui hai ragionissima, ma, come hai detto tu “quando comprai MH3 per Wii, appena entrato nei boschi di Moga vidi i bellissimi paesaggi di sfondo”.
      E’ passato qualche anno e stiamo su una console ben diversa: era lecito aspettarsi qualcosa di meglio? Secondo me, si..
      Poi hai ancora più ragione sul discorso che i poligoni non sono niente se non trasmettono qualcosa: io per esempio sono innamorato della grafica di Kingdoms of Amalur (con una difficoltà adeguata sarebbe un top game…) mentre un qualunque CoD mi trasmette la noia estrema.

    • Sanji99 says:

      Io non ho provato MH3U, ma se come dici, è una conversione alla cavolo, si poteva fare di più essendo un titolo che sapevano che avrebbe attratto.

    • deveroos says:

      MH3U è un porting da 3DS, una versione in HD come le collection su PS360 dei mille titoli per PS2/PSP.

    • Sanji99 says:

      Dev, io credevo che fosse un porting Wii.
      Comunque lo Snupo ha ragione, un po di impegno in più non avrebbe fatto male ;D

    • LoSnupo says:

      Comunque il gioco in se, l’anima, non si discute.
      Un gioco ben fatto che ti mette alla frusta e questo è l’importante.
      Che ormai comunque Capcom campi di rendita (e dlc) facendo il minimo sindacale (e spesso pure meno) su qualunque piattaforma è più scontato della scoperta dell’acqua calda.

    • deveroos says:

      MH3U è un gioco per 3DS, portato su Wii U come gioco del periodo di lancio.

      Il discorso qui non è sull’operazione MH su Wii U, cioè un porting HD come esistono da anni sulle altre console, bensì su MH su console portatile.

  33. DieM says:

    Comunque è esattamente ciò che è accaduto con Final Fantasy XIII, che non è un gioco, è un film e neppure tanto interattivo (e pure brutto e narrato male).
    La differenza tra i primi 10 FF e il 13esimo direi che fa capire bene il concetto espresso da questo articolo.

    • deveroos says:

      Anche questo intendo.
      Se per avere la grafica in alta definizione, dobbiamo barattare libertà d’azione, strategia e via dicendo, ben vengano la grafica “schifosa” del 3DS.

    • LoSnupo says:

      E su questo non posso darti torto.Rimane comunque il fatto che buona grafica + gameplay eccellente è una accoppiata scientificamente provata, quindi, se anche è preferibile il gameplay, quando l’accoppiata non si verifica, significa che ci sono state delle mancanze degli sviluppatori.

  34. Pingback: Perché Monster Hunter dev’essere brutto graficamente? | Videogiochi e Console