*/ ?> Recensione di NightSky (3DS eShop) - 3DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

NightSky: la recensione

Nifflas, al secolo Nicklas Nygren, è uno dei più celebri sviluppatori indie Europei, e questo spiega in gran parte l’interesse rivolto verso il suo ultimo progetto, intitolato NightSky. Il titolo, dopo una lunga e complessa gestazione che lo ha visto protagonista di annunci, reiterazioni ed esclusive temporanee, è alfine arrivato sugli eShop dei 3DS nostrani.

Nightsky 3DS eShop

Da bravo fan dell’ottimo Knytt Stories, l’opera che mi ha introdotto al mondo di Nifflas, non potevo non nascondere una certa eccitazione all’idea di giocare il suo “nuovissimo” titolo sul mio portatile 3D preferito. NightSky si è però rivelato un’esperienza ben lontana dalle avventure dalle tinte metroidvania di Knytt (che invece ha di recente trovato nuova dimora su PC, Mac, PS3 e Vita) e più vicina ad uno strano incrocio tra Marble Madness ed il fantastico Braid.

NightSky è un puzzle platform all’apparenza anonimo e semplicistico, in cui il giocatore è chiamato ad impersonare una pallina nera come la pece per farla rotolare verso l’uscita di un gran numero di livelli ricolmi di macchinari da attivare, pulsanti da premere e ponti pericolanti. Fin qui niente di speciale, se non fosse che NightSky è un titolo fortemente incentrato sulla fisica e sull’interpretazione e l’interazione del “protagonista” con gli ambienti di gioco.

nightsky-3ds-eshop_007Velocità e peso del rotondo avatar infatti giocano un ruolo fondamentale nell’attraversamento di ogni livello e, cosa ancor più importante, il sistema di controllo della sfera è decisamente unico. Per essere più precisi, infatti, non ne controlleremo direttamente il movimento, bensì la rotazione, con tutte le implicazioni fisiche che ne conseguono. Per questo motivo, NightSky ha un feeling tutto suo che – grazie ad un level design davvero interessante e la possibilità di usare la rotazione della pallina per attivare un gran numero di veicoli differenti che vanno da aeroplani e macchinine a giganteschi, rudimentali automi – vi terrà incollati allo schermo per ore.

Guardandolo distrattamente, potreste pensare che NightSky manchi di personalità, ma se da un lato non si può certo dire che una palla nera sia il protagonista più memorabile della storia, dall’altro non si può non applaudire Nifflas per la cura rivolta nel design di ogni ambiente, di ogni schermata che compone il mondo di gioco: silenziosi spaccati crepuscolari, completamente oscurati dal debole bagliore di un cielo notturno appena sfiorato dagli ultimi raggi del sole.

Posso affermare con certezza che, benche’ in teoria non si tratti di uno degli espedienti estetici dei più originali – persino Donkey Kong Country Returns aveva già provato qualcosa di simile – non esiste un altro gioco che si avvicina al fascino romantico dei paesaggi mozzafiato di NightSky, complice anche una colonna sonora rarefatta ma di grande atmosfera.

nightsky-3ds-eshop_003Ma la scelta si rivela geniale anche dal punto di vista del gameplay, in quanto permette l’immediato riconoscimento degli elementi geometrici che compongono ogni livello. Inclinazione delle piattaforme, ampiezza dei passaggi e funzionamento dei meccanismi diventano immediatamente leggibili proprio grazie all’utilizzo intelligente delle silhouette.

NightSky, malgrado tutto, non è un titolo perfetto e quel che gli manca è proprio la coesione ambientale che in primo luogo aveva reso Knytt Stories così speciale per me. Il gioco soffre di una sgradevole filosofia usa-e-getta: ogni livello consiste in una sequenza di schermate slegate tra loro, ognuno dei veicoli compare come un piccolo add-on temporaneo pronto ad essere gettato nel dimenticatoio immediatamente dopo essere stato introdotto, il che è un vero peccato perché alcuni sono davvero divertenti da pilotare ed in molti casi persino innovativi!

NightSky è troppo lineare e spinge troppo in fretta sull’accelleratore, offre al giocatore tutto e subito, e quando i titoli di coda cominceranno a scorrere non avrete alcun incentivo a ritornare sui vostri passi per cercare qualche warp segreto e completare il gioco al 100%.

E questo è un peccato, poiché non c’è nulla di peggio che essere ad un passo dall’essere un vero capolavoro.

7.5
Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Gero Blaster, il nuovo gioco dal creatore di Cave Story, arriverà sull’eShop del 3DS - 3DS Italia

  2. Rispondi

    [...] della sua creazione e, oltre ad aver rispolverato Ikachan (sviluppato originariamente nel 2000) e supportato la produzione di NightSky, ha ideato un nuovo platform d’azione a scorrimento laterale. Annunciato in giornata alla [...]



Potrebbe interessarti anche...