*/ ?> Recensione di Nano Assault Neo (Wii U eShop) - Wii U Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Nano Assault Neo: la recensione

Mentre siamo ancora in attesa della versione 3DS (che verrà rilasciata presto su eShop), Nano Assault sbarca finalmente nei lidi nostrani e lo fa scegliendo come attracco l’eShop del WiiU, una piattaforma che ci sta piacevolmente stupendo per l’ottima qualità dei titoli proposti. Nano Assault NEO mantiene alta questa media, dimostrando di essere un prodotto di ottima fattura per gli amanti degli sparatutto in possesso della nuova console Nintendo. Il formato digitale calza a pennello al gioco di Shin’en, il quale offre un pacchetto contenuto ma completo, e dal prezzo tutto sommato adeguato. Per questa nuova incarnazione del loro titolo di punta, gli sviluppatori hanno scelto un approccio molto diretto e pulito, evitando di dilungarsi in cutscene e di perdersi in miliardi di tutorial che spiegano poco e niente, proponendo invece un’esperienza essenziale e senza ridondanze.

Nano Assault è un twin stick shooter, e si lascia giocare esattamente come ci si aspetta da qualsiasi rappresentante di questo genere: una levetta analogica per muoversi, l’altra per sparare. Ogni stage è ambientato all’interno di una cellula da purificare abbattendo almeno il 90% degli organismi nemici, punto in cui si aprirà l’uscita per la cellula successiva, da raggiungere entro 30 secondi. Ogni nemico abbattuto può essere quindi visto come un piccolo passo verso il completamento del livello e verso la salvezza.. .o almeno finché non si comincia ad interessarsi al sistema di punteggio, ed è qui che il gioco si fa decisamente più stimolante: ogni volta che si elimina un nemico viene istanziata la nanogauge, una barra che moltiplica il punteggio del prossimo nemico ucciso in modo direttamente proporzionale alla sua estensione. La barra, però, si svuota molto rapidamente, esaurendosi nel giro di un paio di secondi. Sarà compito del giocatore assicurarsi che i nemici vengano uccisi in rapida sequenza in modo da ottenere fino a 9 volte il punteggio standard.

Sotto quest’ottica, ogni organismo eliminato non è più soltanto un passo in meno verso la salvezza, ma un opportunità mancata di ottenere un punteggio alto. Invece di gettarsi a capofitto nell’azione col fuoco spianato si cerca a questo punto di costruire la propria strategia in modo più calmo e ragionato. È un meccanismo semplice da capire, ma allo stesso tempo impegnativo da realizzare e perfezionare, specialmente mentre si schivano grosse quantità di proiettili. Il sistema di power-up aggiunge un pizzico di strategia in più, fornendo potenziamenti come l’estensione della nanogauge o  l’aumento della potenza di fuoco, e tre armi aggiuntive ben differenziate tra loro. È di vitale importanza fare il giusto acquisto nello shop tra un livello e l’altro, anche per rimediare alla casualità con la quale i power-up vengono erogati dai nemici alla loro morte.

nano-assault-neo-wii-u-eshop_002

Nano Assault Neo offre due modalità principali: una campagna di 4 livelli, ognuno dei quali composto da 3 cellule e culminante con una boss battle, e una modalità arcade, dove è possibile cimentarsi in un singola cellula con l’obiettivo di totalizzare il punteggio più alto da confrontare con amici ed estranei tramite le classifiche online. Solo per i giocatori più esperti, la modalità Survivor, sbloccabile completando i livelli principali, propone un endurance da affrontare con una sola vita. A dare uno stimolo in più al giocatore ci pensa poi il sistema di achievement, che inquadra un certo numero di missioni sulle quali concentrarsi, alcune decisamente difficili. Non state quindi a giudicare Nano Assault dal numero di livelli: il vero fulcro del gioco rimane il miglioraramento  del proprio punteggio e superare ogni volta se stessi, come nella migliore tradizione arcade.

Shin’en ha infine corredato il tutto con una grafica degna di una console come Wii U. Sia la direzione artistica che la resa finale sono di altissima qualità: stage e nemici sono ben caratterizzati e differenziati da loro, e se ci si ferma un secondo ad ammirare il mondo di gioco è impossibile non rimanerne affascinati. A volte però si ha l’impressione che gli sviluppatori abbiano voluto esagerare nell’introdurre dettagli ed effetti e proprio per questo, in alcuni livelli, si fatica nel seguire l’azione, sopratutto per alcuni effetti di luce troppo invasivi.

nano-assault-neo-wii-u-eshop_001nano-assault-neo-wii-u-eshop_004

Anche il nuovo controller è sfruttato a dovere: oltre a poterlo utilizzare per giocare a TV spenta, il gioco permette anche customizzare la propria navetta attraverso il touch screen. E’ presente inoltre la modalità due giocatori, distribuiti sui due schermi: il secondo giocatore, assegnato allo schermo della TV, può avvalersi di diverse configurazioni di controller, che spaziano dal nuovo Pro Controller a Wiimote e Nunchuck.

In tutta sincerità, fatichiamo a trovare un motivo per cui sconsigliare l’acquisto di Nano Assault Neo. A meno che non detestiate il suo genere di appartenenza, vi consigliamo caldamente di investire in questo piccolo, grande titolo.

8.0
Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Recensione di Art of Balance (Wii U eShop) - Wii U Italia

  2. Rispondi

    [...] saputo imporsi presso il pubblico Nintendo con grande forza, grazie a competenza e passione. Da Nano Assault a Jett Rocket, passando per Fast Racing, hanno saputo offrire una discreta varietà di generi, [...]


  3. Pingback: Art of Balance | Videogiochi e Console

  4. Rispondi

    [...] saputo imporsi presso il pubblico Nintendo con grande forza, grazie a competenza e passione. Da Nano Assault a Jett Rocket, passando per Fast Racing, hanno saputo offrire una discreta varietà di generi, [...]



Potrebbe interessarti anche...