*/ ?> Recensione di Nintendo Land (Wii U) [Pagina 2] - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Nintendo Land: la recensione

Lo scopo di Nintendo Land è quello di mettere alla prova e dimostrare le potenzialità della console. Si tratta di un titolo molto “tattile”, che fa del “paddone” del neonato monolite bianconero la sua arma principale, ora sorprendendo grazie alla genialità delle applicazioni del concetto di gameplay asimmetrico, che da il meglio di se nei titoli multigiocatori quali Metroid Blast, Animal Crossing: Sweet Day e Luigi’s Ghost Mansion ora trasformando la console in un giocattolone di antiquariato da scuotere e ruotare in Donkey Kong’s Crash Course e Captain Falcon’s Twister Race. I controlli sono sempre seplicemente perfetti, ed è a dir poco stupefacente constatare come il team capitanato da Katsuya Eguchi abbia messo insieme un pacchetto composto da titoli così radicalmente diversi dal punto di vista del gameplay, eppure al tempo stesso così coesi.

nintendoland-wii-u_029

Un’altra caratteristica fondamentale del Wii U è il Miiverse. Sebbene non sia possibile giocare Nintendo Land online, la plaza del gioco verrà rapidamente invasa da Mii provenienti da tutto il mondo — sempre che il vostro Wii U sia collegato alla rete. Potrete esaminare questi Mii accedendo al Miiverse e aggiungerli comodamente alla vostra lista amici, o magari rispondere ai messaggi di benvenuto che lasceranno nel vostro mondo virtuale.

Personalmente, avevo avuto qualche difficoltà ad orientarmi nel menu del Miiverse quando ho acceso il mio Wii U per la prima volta (non sono un amante dei libretti d’istruzioni, preferisco andare a tentoni) ed è proprio grazie a Nintendo Land che ho capito come usare correttamente il social network, il che è indicativo dell’ottimo lavoro svolto da Nintendo. A proposito, se avete già un Wii U aggiungete me (ID: Gazpacho) e la console della redazione (ID: Wiitalia) alla vostra lista amici!

Dopo un paio di partite, il messaggio di Nintendo Land è stato subito chiaro: Wii U non è semplicemente un “more of the same” ma qualcosa di completamente diverso dal suo candido predecessore, in grado di offrire un’esperienza di gioco completamente differente…anche quando si usano i Wiimote. Molti dei dubbi sulla potenza dell’hardware sono svaniti immediatamente una volta messo piede nella piazza del parco divertimenti.

Wii U Nintendo Land 3
La grafica è semplicemente sopraffina, sia che si ammirino i mondi di gioco sulla tv che sul Game Pad. E la direzione artistica semplice e colorata non tradisca gli amanti del fotorealismo: concentrate infatti l’attenzione sulla resa dei materiali e delle superfici, sul look patchwork e giocattoloso di molte attrazioni e su quanto le ambientazioni virtuali mostrate dallo schermo siano verosimili. Confrontate pure The Legend of Zelda: Battle Quest, Balloon Trip Breeze o Pikmin Adventure a titoli simili offerti dalla concorrenza (Little Big Planet, ad esempio).

Lasciatevi assorbire completamente dall’eccezionale accompagnamento musical, e dal modo brillante in cui gli speaker della TV e del Pad producono suoni diversi in grado di creare una colonna sonora tridimensionale interattiva.

nintendoland-wii-u_032nintendoland-wii-u_024

Nintendo Land va assaporato in compagnia. Malgrado la forza innegabile delle nove attrazioni single-player,  per ricavare il meglio dall’esperienza di gioco è necessario dedicare del tempo anche alle attrazioni multigiocatore. Questo è forse l’unico “punto negativo”, lo diciamo tra virgolette, del titolo. Nintendo Land è semplicemente un gioco fatto per essere condiviso con gli amici, e non può essere penalizzato per la sua natura. Sarebbe come penalizzare Street Fighter o Battlefield, ad esempio.

Se avete acquistato un Wii U senza Nintendo Land, avete acquistando la console sbagliata. Nintendo Land è un gioco stupefacente, perfetto per introdurre l’utenza alla nuova macchina Nintendo non solo grazie allo sfruttamento di semplici gimmick e all’effetto novità della console. Le 12 attrazioni sono un’esperienza da non perdere grazie ad un design intelligente e profondo. Non si tratta di una semplice, divertente demo tecnica come il pur ottimo Wii Sports che accompagnò il lancio del Wii ormai quasi due lustri fa , ma di un titolo in grado di reggere il confronto con qualunque altro software al momento in circolazione su qualunque macchina.

Non un semplice antipasto, dunque, ma una deliziosa prima portata che ci fa sperare che il Wii U riesca a mantenere alti i suoi standard fino al lontanissimo dessert.

9.0
Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Recensione di Chasing Aurora (Wii U eShop) - Wii U Italia

  2. Rispondi

    [...] concernente un possibile acquisto di quest software è: perché non giocare piuttosto a Nintendo Land, che propone persino simili soluzioni ludiche? Chasing Aurora è bellissimo da vedere (attenzione [...]


  3. Pingback: Cacciatori sul divano - Wii Italia

  4. Rispondi

    [...] “on couch” di Nintendo, che sembra più forte che mai con questo WiiU (grazie, Nintendoland). Monster Hunter Tri ha viaggiato sempre con me. Da Milano a Bari, poi a Lisbona e persino a San [...]


  5. Pingback: Recensione di Affordable Space Adventures (Wii U eShop) - Wii U Italia

  6. Rispondi

    [...] se non in una stretta cerchia di titoli. Quando però mi capita di rispolverare quel capolavoro di Nintendo Land, mi ritorna immediatamente in mente (e nel cuore) quella magia provata qualche anno [...]



Potrebbe interessarti anche...