*/ ?> Recensione di Nintendo Land (Wii U) - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Nintendo Land: la recensione

Nintendo Land Wii UAvvicinandosi a Nintendo Land per la prima volta, respirandone l’atmosfera allegra e spensierata e lasciandocisi travolgere dall’ilarità delle sue attrazioni, è inevitabile pensare che la grande N abbia voluto cogliere l’occasione del lancio della sua nuova console da casa per autocelebrarsi. Autocelebrarsi ed attirare l’attenzione di utenti di tutte le età, piuttosto che con un nuovo Wii Sports, con un nuovo contenitore di minigame ricco di rimandi ad alcuni dei più importanti tasselli della storia della casa di Kyoto, giocando innegabilmente un pò sull’effetto nostalgia.

Quale occasione migliore di usare decenni di idee memorabili scaturite dalle menti di Miyamoto&co. per mostrare quali siano le capacità del Wii U? Nintendo Land è dunque, in un certo senso, l’ambasciatore perfetto, un prodotto destinato al successo indipendentemente dalle proprie qualità. Un progetto vanitoso, persino, un colpo basso per i nostalgici ma comunque irresistibile.

Dopo aver passato un buon numero di ore alle prese con questo parco giochi virtuale, ho avuto una rivelazione sconcertante: e se invece l’oggetto della celebrazione in questione fossimo noi — i fan, i giocatori? Il titolo si muove infatti in una direzione completamente opposta da quella tracciata dalla maggiorparte delle odierne produzioni tripla A – incluse molte di quelle targate Nintendo – concentrandosi, piuttosto che su una singola tipologia di utenti, su un gameplay cristallino e variegato, in grado di accogliere e mettere a proprio agio un vastissimo numero di giocatori differenti, al tempo stesso educandoli ad apprezzare soluzioni ludiche lontane dalla loro routine.

Wii U Nintendo Land 2

Shooter in prima e terza persona, puzzle e rhythm game, platform e corse, persino picchiaduro a scorrimento – rigorosamente invasi da personaggi tratti da serie quali Pikmin, Mario Bros, Zelda e Metroid, per citarne alcune – tutti accessibili immediatamente da un accoglientissimo hub ed accompagnati da utili tutorial, quasi ad invitare a cimentarsi in tipologie di intrattenimento fuori dalle proprie corde con la scusa di ritrovare il solito gruppo di volti noti — meglio se in compagnia di una manciata di amici dotati di Wiimote.

Lo spirito della Nintendo Difference, motto d’annata della casa di Mario, rivive quindi su Wii U che si pone immediatamente come anello di congiunzione tra mercati divisi da troppo tempo da una terminologia infantile, che separa prodotti “hardcore” e “casual” sovente in base a teorie che non stanno ne in cielo che in terra.

nintendoland-wii-u_043nintendoland-wii-u_044

I “minigame” di Nintendo Land sono tutt’altro che “mini”, e se fossero venduti separatamente come via digital delivery, la redazione di Wiitalia vi costringerebbe a comprarli praticamente tutti senza protestare! Alcuni, come quelli dedicate a Pikmin o Balloon Fight, non sfigurerebbero nelle vesti di titoli retail a se stanti. La qualità media dei giochi è elevatissima, ed ognuna delle 12 attrazioni riserva sorpese a non finire grazie ad un game design di alta scuola che utilizza un numero striminzito di elementi di gioco in tutte le combinazioni possibili per regalare un’esperienza imprevedibile e profonda in grado di far impallidire i ripetitivi giganti del mercato quali (e scusate se per una volta faccio nomi) i noiosissimi Assassin’s Creed o Call of Duty. Semplicità, dunque, e non superficialità. Innaffiata da una montagna di unlockable e modalità alternative.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Recensione di Chasing Aurora (Wii U eShop) - Wii U Italia

  2. Rispondi

    [...] concernente un possibile acquisto di quest software è: perché non giocare piuttosto a Nintendo Land, che propone persino simili soluzioni ludiche? Chasing Aurora è bellissimo da vedere (attenzione [...]


  3. Pingback: Cacciatori sul divano - Wii Italia

  4. Rispondi

    [...] “on couch” di Nintendo, che sembra più forte che mai con questo WiiU (grazie, Nintendoland). Monster Hunter Tri ha viaggiato sempre con me. Da Milano a Bari, poi a Lisbona e persino a San [...]


  5. Pingback: Recensione di Affordable Space Adventures (Wii U eShop) - Wii U Italia

  6. Rispondi

    [...] se non in una stretta cerchia di titoli. Quando però mi capita di rispolverare quel capolavoro di Nintendo Land, mi ritorna immediatamente in mente (e nel cuore) quella magia provata qualche anno [...]



Potrebbe interessarti anche...