Devil Summoner: Soul Hackers – 10 minuti di gioco

Atlus ha rilasciato un lungo trailer per Devil Summoner: Soul Hackers, gioco di ruolo cyberpunk per 3DS, remake dell’omonimo titolo per Playstation e Saturn.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    Magari stavolta arriverà una versione in inglese, ma ho i miei dubbi :(

    Parlando di cyberpunk, ho visto che c’è molta gente in rete che accosta Remember Me di Capcom al capolavoro di Ridley Scott, Blade Runner.
    Io che sono un fan (allo stato maniacale) del film posso dire che è una bestemmia, a nome di tutti i replicanti del nostro pianeta.
    Al massimo può essere accostato a un’altro capolavoro, questavolta dell’animazione, cioè Ghost in the Sheel ;)


    • Rispondi

      Ma proprio lontanamente anche a quest’ultimo!


    • Rispondi

      Io credo che gli sviluppatori stessi abbiano preso a piene mani dal film di Ridley Scott, basti vedere la scena iniziale nei bar di strada… Poi giocandolo non sarà così ma ho i miei dubbi (d’altronde non sarebbe nemmeno strano).


    • Rispondi

      Vabbè, il sushi-bar, la pioggia, le insegne luminose…sono tutti clichè presenti in film, anime, comics, manga cyberpunk. Per altro quelle stesse immagini che puoi vedere nella realtà girando negli ambienti metropolitani asiatici (e non solo ormai) contemporanei. La grandezza di Blade Runner non è solo quello.
      Comunque io mi riferivo a chi ci vede dei nessi oltre l’aspetto estetico (che c’è dai tempi di syndicate e beneath a steel sky, e anche prima ma ora non mi ricordo i titoli), cioè a livello di trama e personaggi. E in questo non c’è niente di simile.
      È più simile per tematiche a Johnny Mnemonic o appunto Ghost in the Sheel (anche se quell’incrocio tra Catwoman e Faith può solo lustrare le giunture a un personaggio carismatico come Motoko Kusanagi)
      Concludo dicendo che il titolo, pur amando il cyberpunk, non mi ispira per niente.


    • Rispondi

      Va beh, ma credi che gli sviluppatori siano così sopraffini da conoscere molto materiale cyber-punk? :D
      Il produttore ha detto che ha deciso di ambientarlo a Parigi (che poi poteva benissimo essere qualsiasi altra città a giudicare dai video, se non fosse per la Tour Eiffel) perché lì si era ubriacato con gli amici, o qualcosa del genere.

      Poi le varie testate lo chiamano già “cyber-punk d’autore”, lol


    • Rispondi

      Sì, è quello che intendo io. E purtroppo molte persone (quelle testate a cui anche tu ti riferisci) ne capiscono altrettanto a quanto pare! ;)


  2. Rispondi

    Detto questo, secondo me Atlus questo lo porta in US, e se tutto va bene, arriva da noi o con Rising Star o con Ghostlight!


  3. Rispondi

    Quando uscì per Psx, Atlus voleva farlo uscire in America ma Sony fù contraria (mi pare che ne esista una versione tradotta amatorialmente).
    Io lo comprai giapponese per Saturn, ovviamente giocarlo era quasi impossibile.

    Questa volta sono un pochino più ottimista, visto che su alcune uscite europee degli ultimi anni non ci avrei scommesso un euro.


Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...