Un 3DS XL al prossimo E3?

Dopo le voci di corridoio circa due nuovi Castlevania (uno per 3DS ed il seguito di Lords of Shadow per Wii U), è ora la volta di un pettegolezzo decisamente più sostanzioso, che se si dovesse rivelare vero ipotecherebbe da solo l’intero E3, nel bene o nel male. Pare infatti che Nintendo presenterà sul palco del Kodak Theatre (la conferenza è prevista per il prossimo 5 giugno) una nuova versione del 3DS, la console portatile lanciata lo scorso anno; curiosamente, la revisione non porterà ad una diminuzione delle dimensioni, bensì ad un aumento delle stesse, tanto da rendere la console grande quanto il DSi XL e PSVita, per rimanere nell’attuale generazione.

Secondo fonti ben informate, il nuovo 3DS potrebbe avere una risoluzione maggiore (si parla di 800 x 480), schermi ovviamente più grandi ed un’angolatura leggermente migliore per visualizzare il 3D; la compagnia di Kyoto starebbe valutando l’implementazione della tecnologia TFT, tipica degli schermi LCD e OLED. Un’altra novità sarebbe rappresentata dalla presenza del tanto agognato secondo analogico, limitato per ora alla periferica Pad Scorrevole Pro. Il tutto in una sorta di 3DS versione extra-large da rilasciare sotto le festività natalizie.

Come si sa, Nintendo non è nuova ad operazioni del genere; anzi, nel caso del 3DS, la revisione arriverebbe più tardi di quanto avvenuto con il DS Lite. Se le dimensioni maggiori sono in qualche modo giustificabili, e gradite, l’analogico in più andrebbe contro la politica intrapresa finora, tanto da suonare come un contentino per le terze parti.