*/ ?> Sakurai: “Non svilupperò un seguito di Kid Icarus: Uprising” - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Sakurai: “Non svilupperò un seguito di Kid Icarus: Uprising”

È passato poco più di un mese e mezzo dal lancio di Kid Icarus: Uprising, uno dei progetti più ambiziosi e curati di Nintendo degli ultimi anni; la precisione maniacale di colui che ha diretto i lavori, Masahiro Sakurai, si può ben ravvisare nelle innumerevoli modalità di gioco, in una corposa componente online, nell’enorme quantità di contenuti e in una trama piena di umorismo e citazioni. Acclamato da critica e pubblico, il ritorno di Pit potrebbe diventare quindi uno dei capisaldi della scuderia della compagnia di Kyoto, insieme ad icone ben più conosciute come Mario e Kirby… O forse no.

In un’intervista al sito statunitense IGN, Sakurai ha infatti rilasciato dichiarazione incontrovertibili circa il futuro del brand, perlomeno per quanto riguarda il suo coinvolgimento. Alla domanda se avesse creato un universo così ricco in maniera tale da poterci lavorare in altre occasioni, il director ha infatti risposto:

Se parlando di “universo duraturo” intendi chiedermi se ci sarà un sequel o meno, la risposta è no. Abbiamo inserito così tanti contenuti nel titolo in questione così da permettere alla gente di godersi un’esperienza profonda e completa; l’aria di novità che si respira in Kid Icarus: Uprising non riuscirebbe a ripetersi in un ipotetico seguito. Per adesso, credo che forse vedremo qualcun altro dirigere un gioco della serie nei prossimi 25 anni.

Sakurai parla inoltre di come ha cercato di non stravolgere la filosofia alla base del capitolo originale, pur rimaneggiando pesantemente il sistema di gioco, e dell’ottimo lavoro di localizzazione svolto dai team occidentali, i quali hanno cercato di mantenere i dialoghi i più fedeli possibili alla versione giapponese.


Potrebbe interessarti anche...