Metal Gear Solid 3D Snake Eater: la recensione

My name is Snake, Solid (?) Snake

Metal Gear è una serie di vecchia data, nata ai tempi delle console “a bit”, ben prima del balzo tridimensionale e mediatico dell’era PlayStation. Eppure è senza dubbio con l’avvento delle console Sony che questo brand è stato capace di lanciarsi alla ribalta dei palcoscenici internazionali più importanti, tanto di critica quanto di pubblico.

Metal Gear Solid 3D per Nintendo 3DS

Tutto questo soprattutto grazie alla guida visionaria di Hideo Kojima, game designer bandiera di Konami, capace di presentare con il primo capitolo “Solid” nel 1998 un gameplay rivoluzionario e di grande attrattiva, vuoi per l’approccio cinematografico alla narrazione (paramilitare e spionistico-complottistica) vuoi per fasi di gioco originali e profonde, vuoi per personaggi indimenticabili per caratteristiche e personalità.

Una pietra miliare del game design moderno che ha intessuto un rapporto simbiotico con le console Playstation, relegando quelle Nintendo a un ruolo secondario: sostanzialmente Twin Snakes, remake per GameCube del primo indimenticabile capitolo e Ghost Babel per GameBoy Advance, capitolo alternativo sempre al primo Solid, sono gli unici elementi di gaudio del pubblico nintendaro in questo senso.

Né il successo del Wii né quello del DS sono stati sufficienti per convincere Kojima a proporre un titolo pensato per il pubblico di Kyoto, ma qualcosa è cambiato con l’introduzione del nuovo portatile 3DS, tornando quantomeno ai livelli della precedente generazione, con la proposta del remake di un capitolo già esistente.

Snake eater

L’approdo della serie su portatile Nintendo a due schermi sceglie di riproporre una reinterpretazione del terzo episodio della serie, apparso in passato su PlayStation 2. Mantenendo le basi di gioco tipiche del brand, Kojima ci catapulta questa volta nel bel mezzo della Guerra Fredda tra Stati Uniti d’America e Madre Patria Russia in scenari che, principalmente, si articolano lungo la taiga russa passando ovviamente per gli ambienti chiusi dei grandi laboratori militari super segreti tipici della saga. Cronologicamente, la storia prende piede quindi prima dei capitoli 1 e 2, permettendoci di scoprire retroscena interessanti del filone narrativo che copre il lungo arco temporale fino al 4° episodio, soprattutto in relazione a determinati personaggi fondamentali all’interno di questo intricato dipanarsi di eventi.

Data l’estrema importanza dell’aspetto-storia per questo gioco, non entreremo in questa sede nel dettaglio, ma ci limiteremo a dire che il gioco proporrà un’alternanza piuttosto singolare tra fasi interattive e le scene animate, senza arrivare ai picchi (di frustrazione?) dei capitoli pari del brand, ma continuando comunque a proporre un ritmo molto spezzettato e poco fluido, in termini puramente ludici. Un difetto, forse, per un videogioco portatile, mutuato ovviamente dalla diversa natura originaria, ma capace di toccare notevoli picchi qualitativi su entrambi i fronti, come solo il primo episodio è stato in grado di fare. Una regia sopraffina che niente ha da invidiare a Hollywood; personaggi indimenticabili; doppiaggio (solo inglese, sottotitolato in italiano) di pregevole fattura; tutto concorre, assieme a un gameplay stealth che forse ad oggi resta imbattuto per delicatezza, precisione, dettaglio e senso di coinvolgimento nell’ambiente/mondo circostante, a creare un prodotto di prima classe assoluta.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    Ma non si era detto che era un capolavoro assoluto?

    Da quella schifezza di demo, a questo mediocre gioco XD


    • Rispondi

      Te l’ho già scritto una volta di ampliare un po’ la tua cultura videoulica invece a quanto pare stai regredendo.
      Il voto è riferito a una conversione approssimativa che invece di valorizzare un capolavoro assoluto lo ha normalizzato.
      Vatti un po’ a vedere le recensioni del periodo: se ti ritieni competente in materia ovviamente!


    • Rispondi

      Basterebbe leggere la recensione invece di limitarsi solo al commento finale…evidentemente ha perso le parti dove si dice “una regia sopraffina che niente ha da invidiare a Hollywood, personaggi indimenticabili, gaeplay stealth che resta a oggi imbattuto per delicatezza, precisione dettaglio e senso di coinvolgimento”..eh si, è proprio un mediocre gioco XD…


    • Rispondi

      Eh no cari, se un gioco prende 7,5 è mediocre.

      Non c’è storia e non c’è appello, questo gioco è mediocre, e non venderà una ceppa, fatevene una ragione.


    • Rispondi

      Bé, 7,5 non è poi così mediocre ;)


    • Rispondi

      Fabius ma hai letto la recensione o ti sei preso ad odio sto gioco e non ragioni più obiettivamente…?
      Il redattore stesso a fine recensione dice:
      “Allo stesso tempo alcuni difetti oggettivi nel sistema di controllo non ottimizzato se non per la periferica aggiuntiva ed opzionale e la mancata rilavorazione degli asset come mostrato nella tech demo Naked Sample, non consentono di raggiungere le vette d’ECCELLENZA del capitolo ORIGINARIO, ancorandosi a un voto buono, ma non eccelso.”

      Tu leggi il voto finale senza leggere la recensione…
      Inoltre 7.5 non è un voto da gioco mediocre…è vero che siamo abituati a testate videoludiche che sparano i 10 come se niente fosse, ma in generale in pochissimi giochi raggiungono il 9…
      Inoltre su Metacritic ha una media di 7.9: http://www.metacritic.com/game/3ds/metal-gear-solid-snake-eater-3d

      E come ho già detto in un commento poco più in basso, questo REMAKE è mediocre (perchè non si sono sbattuti) ma il gioco in se rimane eccelso sotto ogni aspetto…


    • Rispondi

      Sì, un pò lo odio ;)
      Per me un 7,5 vuol dire che è mediocre, e per l’appunto, mediocre vuol dire ne schifo ne buono.

      Se fosse stato un capolavoro, avrebbe preso da 9 in su, ma siccome i videogiochi non sono film e devono anche essere paicevoli da giocare, per darne un giudizio bisogna fare la somma di molti fattori, se quindi un gioco prende un voto di 7,5, probabilmente avrà delle eccellenze in alcune parti e delle carenze in altre.

      Per chi è abituato ai film interattivi e magari sarà entusiasta della trama gli darà anche 10, ma per chi come me un gioco preferisce giocarlo e non guardarlo, e quindi da priorità alla giocabilità, è insufficiente.

      Poi lo dissi e ridissi mille volte, non ho mai giocato l’originale (e non mi interessa farlo), io critico questa versione, perchè è quella che ho provato, e giocandola mi sono chiesto come diamine fosse possibile che un gioco così mediocre fosse considerato un capolavoro.


    • Rispondi

      Chissà a scuola quando prendevi un 6 che salti mortali facevi!
      Se come te mi limito, tu guardi solo il numerino, io guardo il tondino intorno al numerino: è VERDE, è buono.


    • Rispondi

      sul fatto del film interattivo la saga di Metal Gear ha sempre spaccato il pubblico in due, chi la ama (come me) e chi la odia (come te) ;)

      per quanto riguarda il voto (sebbene non dovrei essere io a giudicare) mi sembra una media fra il voto che aveva l’originale ovvero 9-9.5 e la qualità di questa conversione ovvero a malapena sufficente…

      Poi beh, hai detto tut stesso che preferisci giocare che avere filmati, de gustibus
      Fosse per me i giochi Nintendo avrebbero un pò più di filmati e trama cinematografica, primo su tutti Zelda xD


    • Rispondi

      @Gabro:a scuola non sarò stato un genio, ma avevo anche qualche 8 e 7, ma ovviamente la maggioranza erano dei 6, ma a scuola (o almeno nella mia) i voti andavano da 3 a 8, e non da 1 a 10, per questo considero un 7,5 un voto mediocre.

      @Zorgio: è indubbio che ci siano giochi che con una bella trama e con più filmati migliorino l’esperienza, ma un gioco non si deve regge solo su questi, ma deve anche essere giocabile e divertente.


    • Rispondi

      Cosa che Metal Gear 3 infatti é: giocabile e divertente…anche su 3ds nonostante tutto.


    • Rispondi

      Ahah Fabius, i Lego sono il tuo mondo ascolta me!
      Incredibile leggere certe cose…..


    • Rispondi

      hai qualcosa contro i lego? -.- immagino nn abbia visto la mia collezione -.-


    • Rispondi

      @Rhaxs: se così fosse, essendo bellissimo, giocabilissimo, divertentissimo e con una storia degna di un film, avrebbe preso 10 e non un misero 7,5, no?

      @Rissomarco: ma vai a pettinare le bambole XD


    • Rispondi

      A fatti furbo: fenomeno!!


    • Rispondi

      Certo, sono talmente furbo che non butterò via i soldi per questo gioco mediocre ;)

      E di sicuro non mi offendo se qualcuno critica un gioco che a me piace, ma crescete un pò, a volte mi sembra essere tornato all’asilo quando ci si litigava dicendo che il prprio padre era più forte del tuo XD.


    • Rispondi

      ahah, mi fai scompisciare…..


    • Rispondi

      @Rissomarco e @FabiusBile : Moderate entrambi i toni e cercate di non offendervi, per cortesia.
      Quanto al voto, non so a che scuola andavi Fabius, ma wiitalia ha una scala dei voti che puoi facilmente consultare, in cui viene descritto chiaramente perchè un titolo si dovrebbe beccare un 7.5.

      Per la cronaca, quando andavo io a scuola volavano sia gli 1 che i 10 :D Ricordo ancora quando presi il mio primo 10 in Inglese…che emozione :D
      Gli 1 li prendevo in chimica/fisica:D


    • Rispondi

      Ah, stai tranquillo Gaz: sono abituato a ben altre offese, lascia pure che il ragazzo vada a casa col pallone……:-)


    • Rispondi

      Io ho detto che per me, un gioco da 7,5 è un gioco mediocre, e sì, nella mia scuola, i voti andavano da 3 a 8, perchè hai qualcosa in contrario?

      Come vedi, quello che continua astuzzicare, ed il primo che ha iniziato ad offendere (anche se per me giocare coi lego non è un’ofessa, anzi) non sono stato certo io, io ho solo detto la mia su questo sopravalutatissimo videogioco.


  2. Rispondi

    “Toccando lo schermo è inoltre possibile cambiare la posizione di Snake, passando dalla posizione in piedi a quella accucciata senza dimenticare la possibilità di sdraiarsi a terra” – forse questa funziona si attiva collegando il cpp, perchè coi comandi standard non c’è nulla di tutto ciò.

    Inoltre ci sono un paio di immagini che non rispecchiano il gioco intero ma la versione pre alpha, come quella di snake sul ponte con il cerchio intorno a se.

    Il gioco è stato notevolmente migliorato dalla demo. Questa risale a un anno fa. I cal di frame sono stati ridotti notevolmente e nel complesso il titolo imho è da 8


    • Rispondi

      La possibilità di accucciarsi e sdraiarsi tramite pressione del touch è presente anche senza CCPRO, lo confermo. Non bisogna toccare le aree di interesse del touch (mappa o inventario) altrimenti l’input è quello di aprire quelle finestre.

      Gli screen derivano dalle cartelle stampa del publisher, di cui si fa una selezione in base alla pertinenza e alle dimensioni-struttura di impaginazione.

      Confermo il miglioramento rispetto alla demo, infatti nel pezzo non si parla di frame rate ballerino, poichè i lievi cali non si sono dimostrati affatto un problema, e il comparto tecnico grafico viene criticato ma assolutamente non bocciato.


  3. Rispondi

    Spero che nella versione completa abbiano sistemato quella fottutissima telecamera che metteva a dura prova la pazienza umana!


  4. Rispondi

    Ti aspetti un capolavoro e invece.. accidenti tra tutti i titoli che aspettavo per 3ds molti si sono rivelati delusioni..


  5. Rispondi

    nonostante sia una conversione non proprio riuscitissima (solo per il fatto che si poteva fare molto di più) il gioco rimane un acquista OBBLIGATORIO per chiunque non avesse giocato il 3.


    • Rispondi

      Meglio prendersi la HD collection OBBLIGATORIAMENTE se si possiede una ps360 invece di questa conversione,a mio avviso,che non vale proprio!


    • Rispondi

      mah io l’ho giocata e sinceramente non mi è dispiaciuta…si poteva fare mooooooolto di più, ma la qualità del gioco in sè non è così minata come si può supporre…
      poi certo se hai una PS3 ti prendi la collection e risparmi pure!


  6. Rispondi

    secondo me il voto va aumentato di un punto per chi non lo ha mai giocato… io credo che lo prenderò ^_^


  7. Rispondi

    Potevano sprecarsi un po’ di più per quanto riguarda la grafica, vero. A parte questo “difetto” è un gioco coinvolgente come pochi, io non ho niente da ridire, per me un ottimo acquisto.


    • Rispondi

      ma che barba questa grafica, nel 2012 c’è gente ancora convinta che la grafica sia così importante ? Se ciò non bastasse graficamente il titolo rende, e pure parecchio!


  8. Rispondi

    Si, la grafica è importante, come tutto il resto, io in questo caso rimpiango un po’ un occasione persa per realizzare una versione ottima al 100%.
    Cmq si, TUTTO in un gioco è importante per decretarne il successo unanime. Ad ogni modo ripeto, per me rimane un gioco splendido.


Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...

Recensioni dei lettori 3DS

Tutte le recensioni dei lettori

Ultime dal forum