Video: Fire Emblem: Awakening – Trailer Giapponese di Gameplay

Nel nuovo trailer rilasciato in Giappone da Nintendo, Fire Emblem: Awakening si mostra in sequenze di gameplay tra cui i dialoghi, battaglie ed il sistema di crescita delle armi.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Rispondi

    a occhio, direi che c’è il ritorno della classe apprendista di SS, forse?
    A parte quello, vedo che hanno eliminato il reclassing selvaggio degli ultimi 2 FE, ma utilizzando dei sigilli è ancora possibile cambiare classe di appartenenza, anche se la scelta è limitata. Stando alle ultime notizie, pare che il funzionamento dei sigilli per cambiare classe (non promuovere, ma cambiare, ad esempio da mirmidone a ladro) sia:
    - usandolo fra i livelli 10-20 della classe non promossa o dai livelli 1-9 della classe promossa si passa ad un’altra classe non promossa
    - usandolo da oltre il livello 10 dopo la promozione, consente di passare ad un’altra classe già promossa.
    Il meccanismo mi lascia alcune perplessità, specie perché sembra che cambiando classe il livello venga riportato ad 1, consentendo di migliorare ulteriormente le statistiche del personaggio, e di imparare nuove abilità. La perplessità nasce dal fatto che, se al cambio di classe le statistiche vengono mantenute, questo è un mezzo troppo semplice per migliorare i parametri finali dell’unità. Se invece non vengono mantenute, normalmente in un FE indebolire (anche solo temporaneamente) di molto un’unità non è una buona idea. Suppongo che qui il problema possa essere risolto dal fatto che si possa livellare a piacimento con le battaglie che appaiono sulla mappa, però…


  2. Rispondi

    Mi sembra piuttosto complicato, non ho mai amato il cambio di classe selvaggio e già mi metteva in difficoltà dover scegliere tra due evoluzioni diverse figuriamoci qui.


  3. Rispondi

    ma a parte il cambio classe io non vedo l’ora che arrivi anche quà da noi! ho visto poi che i jappo come al solito si cuccano un 3ds dedicato speriamo che lo facciano anche in italia!


Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per lasciare un commento.


Potrebbe interessarti anche...