*/ ?> Recensione di Dragon Quest Monsters: Joker 2 (DS) [Pagina 2] - Nintendo DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Dragon Quest Monsters: Joker 2: la recensione

Indiana Joker

Nei quattro pilastri di Joker 2 non vi è la trama, sostituita dalla ben più presente esplorazione; non si può affermare che i personaggi non siano simpatici, o che le vicende non siano piacevoli da seguire, ma è indubbio che il focus del gioco non sia affatto su questo aspetto e che protagonista diventa l’isola sulla quale lo Scout  ed i suoi compagni si ritrovano dopo l’aero-naufragio della nave volante sulla quale viaggiavano.I dialoghi e gli eventi fungono da tessuto connettore tra una battaglia e l’altra, e tra un’area e l’altra della mappa, ognuna infestata da uno o più mostri giganteschi, con i quali si dovrà avere a che fare (oppure convivere stando attenti a non essere pestati!); è interessante notare come le varie zone siano state sviluppate con un certo ingegno, risultando quindi mai banali, e stimolanti da percorrere, grazie anche al brulichìo di vita che le contraddistingue; gli scontri infatti non sono casuali, bensì partiranno ogni qualvolta lo si deciderà approcciandosi ad un mostro ben visibile sullo schermo, proprio come avviene in Dragon Quest IX. Lo spostamento tra le aree è facilitato dalle abilità dello Scout, come il teletrasporto, ma in ogni caso non è affatto tedioso ripercorrere i propri passi, anche perché gli oggetti che si possono raccogliere negli anfratti più nascosti ed i mostri presenti cambiano a seconda del momento della giornata e delle condizioni meteorologiche.


dragon-quest-monsters-joker-2-ds_018dragon-quest-monsters-joker-2-ds_006

Dal punto di vista visivo, nonostante non si raggiungano i picchi qualitativi di altre produzioni Square Enix come Final Fantasy IV, l’effetto generale è gradevolissimo e meno rozzo del predecessore pur mantenendo il cell-shading per i mostri ed i personaggi; purtroppo, la scelta scellerata di posizionare la telecamera proprio alle spalle del protagonista non aiuta a nascondere alcuni difetti grafici come la pochezza delle texture, ma il vero problema legato all’inquadratura si palesa nel sistema di gioco in sé: pur regolabile grazie ai tasti dorsali, la telecamera è spesso e volentieri non centrata sulla direzione presa e quindi può nascondere un nemico che si avvicina o un sentiero da intraprendere (la struttura delle aree può essere intricata). Se la dimensione puramente tecnica di Joker 2 traballa di tanto in tanto, quella sonora è pressoché perfetta nel suo miscelare i brani storici della serie a pezzi inediti e d’impatto, mentre quella artistica rimane indiscutibile visto l’immancabile contributo di Akira Toriyama.

Sfida il mondo!

dragon-quest-monsters-joker-2-ds_031Una volta sperimentato quanto il gioco ha da offrire in singolo (tra storia principale e sottomissioni, la longevità è comunque assicurata), Joker 2 diventa la via ideale per sfruttare la connettività del DS, grazie alla comunicazione wireless che permette sfide e scambi in locale ed alla Nintendo Wi-Fi Connection: le possibilità offerte sono molteplici, specialmente nel gioco online, dove viene decisamente migliorato il limitato servizio del predecessore.

Per quanto riguarda la prima modalità, oltre al commercio di creature si può testare la capacità del proprio team con una battaglia veloce oppure con un torneo fino a 8 giocatori; fondamentale sarà in questo caso decidere le regole per lo scontro. Il gioco in rete, invece, risulta decisamente più vasto grazie al World Monster Championship, dove si possono consultare le classifiche mondiali e combattere contro un certo numero di squadre avversarie di simile forza, non controllate dai rispettivi proprietari ma gestite dall’IA del gioco; ogni giornata terminerà con una posizione in classifica, il che alimenta la curiosità e la voglia di allenare ulteriormente i mostri scelti. Collegandosi online è possibile anche cercare avversari per partire più rapide oppure sfidare chi già si conosce tramite il codice amico.

La prova della modalità multigiocatore non è stata purtroppo intensiva, ma la comunità è numerosa e questo dimostra la bontà del servizio offerto da Square Enix per espandere oltre i confini della cartuccia la sua ultima produzione per DS.

Sul viale del tramonto…

Dragon Quest Monsters: Joker 2 è senza ombra di dubbio uno dei titoli da avere in queste ultime battute del DS, insieme a Kirby Mass Attack ed il quarto Professor Layton; i piccoli difetti (come lo scarso utilizzo del touch screen, o il menzionato problema legato all’inquadratura) vengono compensati da pregi incontestabili, sia sul versante prettamente ludico che su quello tecnico-artistico.

Square Enix è riuscita ancora una volta a creare un titolo di grande caratura, che ben si sposa con la portabilità del DS (utilissima in questo senso la possibilità di salvare ovunque, non così comune nei giochi di ruolo) e non sfigura dinnanzi alle produzioni per console casalinghe; è altresì vero che la compagnia giapponese avrebbe potuto rilasciare la versione Professional, uscita in Giappone lo scorso marzo con ancora più contenuti, ma in ogni caso il titolo in sé merita grande attenzione per via della sua completezza videoludica e del suo deciso appeal.

8.5
I commenti sono disattivati per quest'articolo

Potrebbe interessarti anche...