Ancora novità per l’eShop: DLC, demo e l’arrivo su PC e smartphone!

Come da tradizione, l’incontro di stamane che Nintendo ha tenuto per aggiornare gli investitori della situazione economica dell’azienda si è rivelato ricco di informazioni utili anche per i videogiocatori; dopo aver lanciato il servizio Nintendo Direct, definito come un nuovo approccio per far conoscere ai propri fans le novità del momento ed esclusivamente preparato per la rete, la compagnia di Kyoto ha presentato una serie di caratteristiche richieste a gran voce, che verranno introdotte con i futuri aggiornamenti di sistema.

Innanzitutto, i cosiddetti DLC (dall’inglese downloadable content), quei contenuti scaricabili che completano, espandono o cambiano un gioco già acquistato; un meccanismo simile è già presente (si pensi ai vestiti di Dead or Alive Dimensions, o agli enigmi di Professor Layton) ma in questo specifico caso il tutto sarà gestito attraverso l’eShop, per cui si potrà scegliere quale materiale scaricare, in certi casi a pagamento. Sarà infatti aggiunto un sistema di micro-transazioni simile a quello presente sulle console casalinghe, sotto pressione delle terze parti che da tempo hanno abbracciato questa strategia; Nintendo dal canto suo ha dichiarato di non essere interessata a rendere disponibili contenuti a pagamento al di fuori dell’esperienza ottenibile con l’acquisto del gioco nei negozi e quindi non si vedrà un Mario con i livelli aggiuntivi venduti separatamente sull’eShop.

Altra novità che farà presto la sua bella presenza nel servizio di digital delivery del 3DS riguarda le demo, per le quali gli sviluppatori potranno decidere tempi e modalità di fruizione. Nintendo è fortemente convinta del valore aggiunto a livello informativo di questa iniziativa: insieme alle recensioni degli utenti, aiuterà i videogiocatori a barcamenarsi nella giungla della line-up. Per conciliare questa funzione con la natura portatile della console, uno dei prossimi aggiornamenti permetterà di scaricare il software anche in modalità riposo.

Il passo più grande riguarda però l’idea di portare l’eShop sul web e sugli smartphone; la compagnia giapponese ha sempre mostrato disinteresse verso l’industria videoludica al di fuori del proprio mercato ma è altresì conscia del potere comunicativo di internet e dei social network. Per questo motivo, il team di R&D sta mettendo a punto una versione dell’eShop raggiungibile da qualsiasi dispositivo abbia una connessione in rete, dove si potranno comodamente visualizzare recensioni e proposte e più avanti acquistare direttamente i prodotti per poi esportarli sul 3DS.

Fonte: Nintendo