*/ ?> Anteprima di The Legend of Zelda: Skyward Sword - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Anteprima: The Legend of Zelda: Skyward Sword

18 novembre 2011, è questo il giorno in cui l’attesissimo The Legend of Zelda: Skyward Sword verrà rilasciato in Europa, Italia compresa. Il titolo uscirà in due differenti versioni, standard e Limited Edition, e per giocarci sarà necessario possedere l’accessorio Wii MotionPlus oppure un nuovo Telecomando Wii Plus. Sono molte le aspettative che gravitano attorno ad una delle ultime grandi produzioni su Wii e per fornire un assaggio di tutto ciò che riserva questo capolavoro annunciato Wiitalia offre ai propri lettori una vasta anteprima basata su quanto abbiamo potuto provare con mano in due differenti occasioni (qui, qui e qui trovate dei brevi resoconti), sulle dichiarazioni rilasciate dai vari membri del team di sviluppo e sui video esclusivi pubblicati da Game Informer.

L’articolo presenta in dettaglio la trama e i personaggi principali, introduce le ambientazioni e i dungeon ad oggi conosciuti, illustra le fasi iniziali dell’avventura e le meccaniche di gioco ed esamina gli strumenti a disposizione di Link e i mostri che cercheranno di fermarlo. Naturalmente si tratta per la maggior parte di anticipazioni, i cosiddetti spoiler, e chi non volesse rovinarsi la sorpresa farebbe meglio a non proseguire oltre questo punto; a tutti gli altri auguriamo invece una buona lettura.

Come risaputo da tempo Skyward Sword è una sorta di prologo di Ocarina of Time, ambientato prima della fondazione del Regno di Hyrule e della nascita della leggenda dell’Eroe del Tempo. La vicenda si apre a Skyloft, un continente composto da numerose isole sospese nel cielo, in cui vivono due ragazzi apparentemente del tutto normali, Link e la sua cara amica d’infanzia Zelda, figlia di Gaebora. Skyloft è un regno pacifico e solare in cui gli abitanti usano dei nobili volatili chiamati Loftwings per spostarsi da un luogo all’altro. Un giorno Link, che frequenta l’accademia per cavalieri presieduta da Gaebora, è chiamato a prendere parte insieme ai suoi compagni (Groose, Cawlin e Stritch) ad una gara a bordo di queste creature alate che si conclude con una cerimonia, durante la quale il giovane entra in possesso di un esemplare di uccello appartenente ad una razza rara. Link e Zelda volano per festeggiare l’avvenimento e quest’ultima è sul punto di confidare all’amico qualcosa di molto importante (sembra che ci sia del tenero tra i due) ma all’improvviso un tornado risucchia la ragazza, che precipita nel territorio al di sotto delle nuvole, una terra selvaggia su cui nessun abitante di Skyloft aveva mai messo piede prima d’allora.

Sono queste le premesse che permettono a Link di entrare in possesso della classica tunica verde e della potente spada che dà il nome al gioco, la Skyward Sword, con il compito di trovare l’amica e riportarla nella sua terra natale. Eiji Aonuma, il responsabile della serie, e Shigeru Miyamoto, il creatore della saga, hanno rivelato molti altri particolari scottanti relativi alla trama, specialmente per quanto riguarda gli elementi ricorrenti in The Legend of Zelda. Innanzitutto Zelda non è una principessa ma si scopre nel corso dell’avventura un suo legame con la Dea (possibile riferimento a Din, Farore e Nayru?), così come la Triforza assume un significato e un ruolo diversi dal solito. Ganon/Ganondorf, storica nemesi dell’eroe in verde, non è invece presente in Skyward Sword (anche se alcuni rumor indicano che farà una fugace apparizione, un cameo da ragazzo) e smette quindi i panni dell’antagonista principale.

L’eredità di Ganon viene raccolta da Lord Ghirahim, un nuovo villain animato dal desiderio di far rivivere il suo padrone che per qualche ragione è molto interessato a Zelda, tanto da definirla “serva della Dea” e “prezioso oracolo”. Link entra per la prima volta in contatto con lui al termine del dungeon iniziale, quando i due si affrontano e Ghirahim abbandona lo scontro pur essendo nettamente superiore all’avversario. Da qui il cattivo inizia a seguire l’eroe senza che questi se ne accorga, per apparire di tanto in tanto durante alcuni momenti chiave. L’aspetto androgino di Lord Ghirahim è in forte contrasto con l’imponente Ganondorf e ricorda Vaati (main boss in Four Swords, Four Swords Adventures e The Minish Cap), ma i due non hanno nulla in comune dato che si tratta semplicemente di personaggi dal design simile.

In questo The Legend of Zelda debutta anche un’alleata inedita, Fi, che compare a Skyloft dopo l’attacco del violento tornado. Si tratta di una figura dalle sembianze femminili che incarna lo spirito della spada di Link e svolge il ruolo di consigliera in perfetto stile Navi. Uno dei cardini del titolo è rappresentato dalla graduale trasformazione della Skyward Sword nella celebre Master Sword, arma forgiata dall’eroe grazie all’aiuto della stessa Fi. Come nuovo strumento musicale da suonare per risolvere puzzle e attivare eventi particolari abbiamo un’arpa di proprietà di Zelda, senza dimenticare la presenza di razze mai viste prima (tra cui Mogma e Guardiani che presentiamo in dettaglio più avanti in questo articolo).


Potrebbe interessarti anche...