*/ ?> Recensione di Mighty Milky Way (DSiWare) - Nintendo DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Mighty Milky Way: la recensione

Stella was a diver

Quando sei un’astronauta aliena francese fidanzata con un T-rex cyborg, il tuo lavoro non può che consistere nel saltellare per la galassia distruggendo pianeti; per giunta per conto di un’agenzia segreta.
Almeno secondo i ragazzi di WayForward, che tornano su DSiWare con quello che potremo definire il sequel spirituale di Mighty Flip Champs!

Mighty Milky Way per DSiWare

Mighty Milky Way, questo il titolo del software in questione, sembra confermare la volontà della casa californiana di dare il via ad una vera e propria serie per la piattaforma digital delivery Nintendo i cui esponenti sono contraddistinti unicamente dalla presenza di eroine tutte curve.

Mighty Milky Way ha uno stile unico, perfettamente riconducibile ai giochi rilasciati da WayForward negli ultimi tempi: non solo per la propensione verso un gameplay dalle soluzioni bizzarre e sperimentali o la capacità di sfruttare in modo creativo le peculiarità della console portatile a due schermi, ma anche per il gusto estetico adorabile e l’amore per i pixel.

Let’s do the time warp again

mighty-milky-way-dsiware_006Mighty Milky Way è un puzzle-platform a gravità zero il cui scopo è aiutare Luna, la verde protagonista, a fluttuare attraverso schemi di complessità crescente.
Si tratta di un titolo senza fronzoli dall’impostazione decisamente arcade, perfetto per partite veloci, ma talmente assuefacente da catturare per ore il giocatore con il suo fascino magnetico.

Raggiungere l’uscita dei livelli non è però un compito facile. Luna non è direttamente controllabile, ed è possibile interagièrvi unicamente variando la velocità con cui saltella baldanzosa in senso orario lungo la circonferenza dei pianeti su cui si posa.

Il movimento effettivo di Luna è scandito dalla creazione e distruzione di astri: quando Luna si trova su uno di questi, toccandolo con il pennino verrà colpito causando una scossa in grado di farla balzare verso l’ignoto. Ogni corpo celeste può essere colpito solo due volte, dopodichè sarà irrimediabilmente distrutto. Alternativamente, occorre arrestare i salti nel vuoto di Luna creando dei piccoli pianeti artificiali grazie all’utilizzo di speciali caramelle sparse negli stage.

Il gamelay appare inizialmente forzato, limitante; Luna può solo procedere in avanti e basterà capire in che ordine distruggere i pianeti per raggiungere il traguardo. Ma WayForward, come già dimostrato in passato, ha un certo talento per creare situazioni in grado di stimolare per bene le meningi dei giocatori e ben presto i livelli si popoleranno di elementi pericolosi come nemici da evitare o pianeti coperti di spine da cui chiunque sano di mente vorrebbe stare alla larga.

Il gameplay risulta immediatamente arricchito da queste aggiunte: controllare con attenzione i movimenti di Luna diviene ben presto una necessità, accellerando per evitare nemici, poi rallentando per prendere la mira, tenendo sempre in considerazione che ogni pianeta esercita una certa pressione gravitazionale in grado di modificare pericolosamente la traiettoria di volo dell’aliena prima di un salto.
Tutto questo, unito ad un level design di alta scuola, crea un mix esplosivo. Il ritmo del gioco è semplicemente fantastico, e tramortisce il giocatore lasciandolo incredulo, sospeso tra momenti di calma piatta in cui godersi semplici passeggiate spaziali e corse contro il tempo in cui verrà inseguito da nemici e giganteschi rettili con il pallino per la distruzione progressiva delle galassie.

Lucky Star

Per un titolo DSiWare, Mighty Milky Way sfoggia un comparto tecnico efficace e competente. La grafica è semplice, non siamo certo dinnanzi ai fasti di Shantae, eppure i vuoti spazi siderali dipinti pixel per pixel dagli artisti WayForward risultano immediatamente affascinanti. Non lesinano dettagli ma restano sempre facilissimi da leggere grazie ad una saggia scelta di forme e colori. Un aspetto importante, vista la precisione richiesta dal gameplay.

mighty-milky-way-dsiware_013mighty-milky-way-dsiware_012

Sprite ed animazioni sono di ottima fattura, ma quel che stupisce di più è il comparto audio, tra un bizzarro doppiaggio in francese e musiche accattivanti ed orecchiabili che includono un’adorabile theme song cantata in stile vocaloid.

Conclusione

Mighty Milky Way è un titolo decisamente fuori dalle righe. Un puzzle-platform che, proprio come Mighty Flip Champs!, rimanda all’era di titoli arcade quali Snow Bros e New Zealand Story, rompendone gli schemi grazie all’introduzione di un modello fisico semplice ma non semplicistico ed un sistema di controllo ricercato.

Il lavoro WayForward, con il suo curatissimo comparto tecnico retrò a base di pixel e musiche FM, si rivela immediatamente perfetto per i giocatori di una certa età in cerca di un’esperienza all’insegna della nostalgia, ma senza dimenticare l’innovazione.

Perfetto per affrontare questi afosi pomeriggi estivi, non fatevi spaventare dal costo mediamente alto. Mighty Milky Way vale ogni singolo centesimo.

8.5
Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: SEGA annuncia Aliens: Infestation per DS - DS Italia

  2. Rispondi

    [...] (dietro a due recenti e lodatissimi progetti per DSiWare, ovvero Shantae: Risky’s Revenge e Mighty Milky Way) in collaborazione con Gearbox Software (nel frattempo al lavoro su Aliens: Colonial Marines [...]



Potrebbe interessarti anche...