Numeri record per Nintendo

A margine del comunicato stampa attraverso il quale sono stati ufficializzati il taglio di prezzo del Wii e l’arrivo dei primi titoli Nintendo Selects per il mercato nordamericano (iniziative intraprese anche in Europa), la casa giapponese ha diffuso dei dati molto significativi che aiutano a comprendere la portata del “fenomeno videogames” nel mondo.

A partire dal 1983 con il lancio del Famicom/NES la compagnia nipponica ha infatti venduto più di 577 milioni di console in tutto il mondo, cifra straordinaria raggiunta grazie a macchine come SNES, Nintendo 64, GameCube, Game Boy e Game Boy Advance. I numeri si fanno ancora più incredibili se si guarda alle vendite stabilite dai giochi pubblicati in prima persona da Nintendo: oltre 3,5 miliardi di unità.

Anche grazie alle fenomenali performance messe a segno negli ultimi 6 anni con Nintendo DS e Wii, sono questi gli impressionanti risultati ottenuti dall’azienda leader del mercato videoludico in quasi tre decadi di onorata carriera in questo settore. Ricordiamo infatti che Nintendo nasce ben prima, nel lontano 1889, come produttrice di carte da gioco, business che continua a perseguire ancora oggi.

L’augurio è che il colosso di Kyoto possa continuare anche in futuro a proporre prodotti di qualità in grado di soddisfare nel miglior modo possibile le aspettative di milioni di giocatori, a partire dal neonato Nintendo 3DS e dall’imminente nuova home console che verrà presentata per la prima volta nel corso dellE3.

This entry was posted in News. Bookmark the permalink.

7 Responses to Numeri record per Nintendo

  1. Davide Fabbri says:

    Beh, che dire… Con fasi alterne, ma successo pienamente meritato.

    • Simon says:

      penso che hai detto tutto con sta frase.
      Mi fa peró un po´sorridere il mitico “nintendo seal of quality” che viene apposto anche sui giochi monnezza piú monnezza :lol:

    • Davide Fabbri says:

      Calcola che in origine l’introduzione di quel marchio è stata una svolta importantissima per il mondo del gaming.
      Poi vabbè, oggi basta pagare le royalties e lo puoi appiccicare su qualsiasi cosa.

  2. Zorgio92 says:

    come sempre Nintendo domina.

  3. Momo87s says:

    E che te lo dico a fà!

  4. lucio1972 says:

    Se glielo chiedessi, potrebbero togliere 1 milione di euro dalla loro piscina colma di denari e regalarmelo? Grazie

  5. lefty says:

    Beh, Nintendo è stata la tata di svariate generazioni di ragazzini. Spero che in futuro Nintendo continui a seguire la sua strada, imparando però dagli errori commerciali commessi in questi 30 anni…..purtroppo nintendo è un po’ dura di comprendonia e corregge i sui errori sempre con anni di ritardo, speriamo che le cose cambino